• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Mihajlovic: "E' stato Berlusconi a volermi. Esonero? Non mi fascio la testa prima"

Milan, Mihajlovic: "E' stato Berlusconi a volermi. Esonero? Non mi fascio la testa prima"

Il tecnico rossonero ha fatto il punto sulla situazione della sua squadra


Sinisa Mihajlovic ©Getty Images

28/02/2016 23:01

MILAN FUTURO PANCHINA MODULO MIHJLOVIC/ MILANO - Intervenuto alla 'Domenica Sportiva' il tecnico del Milan, Sinisa Mihajlovic ha parlato del momento della squadra e del suo futuro: "E' più facile tenere la panchina del Milan che scalare il Nanga Parbat. Nelle ultime 20 giornate abbiamo perso solo due volte. Speravo di metterci meno tempo per sistemare le cose, ma ci sono anche allenatori che non ci riescono mai. Quest'estate ci siamo scelti insieme, avevo altre proposte ma al Milan non si può dire di no. Ringrazierò sempre Berlusconi e Galliani per avermi dato questa possibilità. Sono stato sempre fiducioso per il mio lavoro. Esonero? Non mi fascio la testa prima di romperla. Devo ringrazire i giocatori, hanno sempre creduto in me. Se vogliamo lottare per la Champions dobbiamo continuare con queste prestazioni".

PASSATO INTER - "Non è mai stato un problema, è chiaro che io non posso trasmettere la passione del Milan. Mancini? E’ stato fondamentale per la mia vita, è grazie a lui che sono qui. Mi dispiace se si è arrabbiato per qualche battuta".

MODULO - "Non trascuro nulla, io faccio giocare chi mi dà più garanzie. Dopo la sconfitta con il Napoli abbiamo cambiato modulo, trovando solidità difensiva. Non dimenticatevi che io ho avuto tanti infortuni in avanti. Non è detto che si resti con questo modulo. L'importante è mettere i giocatori nelle posizioni più giuste".

PIRLO - "Dopo di me è stato il miglior calciatore su punizione. Dopo di te? Questo è chiaro (sorride, ndr.)"

PRESIDENTE - "Ho un buon rapporto con lui, da uomini. E' un rapporto schietto a volte non ci troviamo su delle scelte, ma è stato sempre rispettoso per il mio lavoro. Mi dà anche qualche suggerimento giusto, ma poi scelgo io. Entrambi abbiamo voglia di far crescere il Milan. Sono contento perché è stato lui a volermi".

EL SHAARAWY - "Ha già detto tutto Galliani. Stephan è un ragazzo d'oro, ha voluto andare a Roma. Siamo tutti contenti è ancora un giocatore del Milan".

RIENTRI - "Luiz Adriano da mercoledì tornerà ad allenarsi col gruppo. Menez è rientrato adesso dopo tanto tempo: serve un po' di pazienza. Balotelli sta ritrovando la condizione: quando saranno al massimo potranno fare la differenza, mi saranno molto utili e mi permetteranno di aver più scelta".

M.S.




Commenta con Facebook