• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-VERONA

PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-VERONA

Di Natale in versione assist-man, Fares inguardabile. Thereau migliore in campo


Badu ©Getty Images
Valerio Pantone

28/02/2016 17:01

ECCO LE PAGELLE DI UDINESE-VERONA:

 

UDINESE

Karnezis 6 – Poco impegnato dall’attacco veronese, risponde presente all’unico acuto della prima frazione di Pazzini. Nella ripresa qualche apprensione di troppo su un paio di uscite e poco altro.

Piris 6,5 – Siligardi è poi coinvolto nella manovra gialloblu e così per lui è più semplice difendere la sua corsia di competenza. Una sua discesa sulla destra propizia la rete del raddoppio bianconero.

Danilo 6,5 – Molto attento a non concedere spazi a Toni, guida con autorità il pacchetto arretrato. Al 71esimo fallisce da pochi passi il gol del possibile 3-0.

Felipe 6 – Concentrato sui due avanti veronesi, si guadagna la sufficienza piena complice anche la giornata no dell’attacco veronese.

Adnan 6,5 – Preferito ad Armero, si mostra subito molto intraprendente sull’out sinistro, innescando una potenziale palla gol per Badu. Lucido anche in fase difensiva, con il trascorrere dei minuti si dedica maggiormente a coprire la sua fascia. 

Badu 7 – Dopo pochi secondi gli si presenta una buona chance al limite dell’area, ma il suo assist per Fernandes viene intercettato all’ultimo da Helander. Si riscatta alla mezz’ora girando di testa, seppur in fuorigioco, l’assist al bacio di Di Natale. Motorino inesauribile anche per lunghi tratti della ripresa.

Guillherme 6,5 – Punto di riferimento davanti alla difesa, mette ordine in mezzo al campo sbagliando pochissimi passaggi.

Kuzmanovic 6,5 – Prezioso in fase di interdizione, il suo lavoro diventa fondamentale per le accelerazioni degli avanti bianconeri.

Bruno Fernandes 6,5 – Rapido e sempre propositivo, si rivela un pericolo costante per la difesa ospite. Al 28esimo non sfrutta un ottimo assist di Di Natale calciando debolmente tra le braccia di Gollini. Dall’80’ Edenilson s.v.

Di Natale 7 – Molto più vivace rispetto alle ultime apparizioni, veste spesso i panni dell’assist man. Proprio da due sue intuizioni, infatti, nascono le due reti friulani: in particolare, è splendido il pallonetto per la testa di Badu in occasione dell’1-0 (seppur in evidente posizione di off side). Dal 72’ Zapata 5,5 – Il suo ingresso in campo serve a tenere alta la squadra, ma non sempre ci riesce.

Thereau 7 – Si abbassa molto per agevolare la manovra friulana, ma è sempre abile a far ripartire i suoi con improvvisi capovolgimenti di fronte. Mette il sigillo nella ripresa, dopo aver inizialmente sbagliato la deviazione sottomisura a tu per tu con Gollini. Dall’87’ Widmer s.v.

All. Colantuono 7 – Cambia ancora modulo, optando per 4-3-3. I fatti però gli danno ragione perché la squadra gioca bene, soffre molto meno del previsto e soprattutto porta a casa tre punti fondamentali in ottica salvezza.

 

 

VERONA

Gollini 6 – Attento al 22esimo sul diagonale da fuori area di Bruno Fernandes, non può nulla sia sul colpo di testa vincente di Badu e sia sul gol di Thereau, nel quale era stato comunque bravo a respingere il primo tentativo dell’attaccante francese.

Pisano 5,5 – Poco supportato da Wszolek, è spesso in inferiorità numerica quando l’Udinese attacca. Difficile così tenere a bada un Thereau in giornata positiva.

Bianchetti 5 – Di Natale lo manda spesso a vuoto e, soprattutto, fuori posizione. Da rivedere anche sulla marcatura di Thereau, nell’azione del 2-0.

Helander 5,5 – Subito determinante a fermare Bruno Fernandes liberato in area da Badu, si dimentica però, insieme a Fares di Badu sul gol del vantaggio friulano. Non sempre ineccepibile anche nel secondo tempo.

Fares 4,5 – Fernandes lo costringe a restare spesso bloccato sulla linea di difesa, dove palesa evidenti limiti in marcatura. Tardiva la diagonale sul gol di Badu, ritarda anche a salire sull’azione del raddoppio friulano.

Wszolek 5 – Delneri lo incinta a spingere specie quando Ali Adnan gli lascia campo aperto in contropiede. Il suo contributo è però insufficiente. Dal 63’ Juanito Gomez 6 – Il suo movimento mette un po’ in apprensione la retroguardia bianconera, ma non cambia le sorti dell’incontro.

Ionita 6 – Generoso e sempre combattivo, è spesso costretto ad un doppio lavoro in mezzo al campo. Anche per questo, latitano i suoi inserimenti senza palla e la squadra ne risente.   

Marrone 5,5 – Si fa saltare con troppa facilità facendo mancare anche il suo apporto in fase di costruzione. Meglio nel secondo tempo, quando il Verona alza il proprio baricentro. Prestazione comunque non sufficiente.

Siligardi 5 – Fatica ad entrare nel vivo del gioco, risultando poco efficace nella manovra offensiva. Raramente utile nel ripiego difensivo, con la sua prestazione obbliga Delneri a lasciarlo negli spogliatoi dopo l’intervallo. Dal 46’ Romulo 6 – Decisamente più intraprendente del suo compagno di squadra, si fa apprezzare all’82esimo per un tentativo da fuori area sul quale fa buona guardia Karnezis.

Toni 5,5 – Dà vita ad un duello tutto fisico con Danilo, ma non riesce quasi mai ad imporsi. Sempre generoso sui palloni vaganti, gli manca il guizzo giusto per mettere paura alla porta di Karnezis.

Pazzini 5 – Agisce quasi da rifinitore alla spalle di Toni, si rende protagonista dell’occasione più pericolosa del primo tempo degli scaligeri: sul suo sinistro ad incrociare però Karnezis si fa trovare pronto. Ad inizio ripresa spreca una buona chance fornita da Marrone sparando alto da posizione favorevole. Ammonito, salterà la prossima sfida con la Sampdoria. Dal 55’ Rebic 5,5 – Ci mette un po’ ad entrare in partita e quando prova a dare qualche segnale ormai è troppo tardi.

All. Delneri – Poteva essere il derby della svolta ma così non è stato. Penalizzato dalla svista arbitrale sul gol di Badu, il Verona tuttavia fa troppo poco per impensierire la porta di Karnezis. Qualche dubbio sul cambio di Pazzini (che comunque non stava giocando la sua miglior partita), prova a rivoluzionare l’attacco nella ripresa ma senza successo. Ora la salvezza diventa davvero un miraggio. Contro la Sampdoria potrebbe essere l’ultima spiaggia...

 

Arbitro: Doveri 5 – La gara si rivela immediatamente molto combattuta e agonisticamente valida, ma lui preferisce adottare un metro di giudizio piuttosto permissivo. Al 12esimo proteste per un mancato fallo, lontano dall’area di rigore, sanzionato ai danni di Thereau: Helander tocca la caviglia dell’attaccante francese, ma dopo essersi liberato del pallone. Poco dopo Ali Adnan allarga troppo il gomito sul contatto aereo con Ionita: il direttore di gara lo giudica involontario, probabilmente sbagliando. Grave la svista alla mezz’ora sull’azione del gol di Badu: sull'assist di Di Natale, il centrocampista bianconero è al di là della linea difensiva del Verona. Al 44esimo proteste friulane per un contatto in area gialloblu tra Badu e Fares: il terzino veronese rischia grosso toccando la maglia del mediano ghanese ma il direttore di gara lascia comuqnue proseguire. Regolare la posizione di Thereau, in occasione del 2-0 dell’Udinese.

 

TABELLINO

UDINESE-VERONA 2-0

Udinese (4-3-3): Karnezis; Piris, Danilo, Felipe, Adnan; Badu, Guillherme, Kuzmanovic; Bruno Fernandes (dall’80’ Edenilson), Di Natale (dal 72’ Zapata), Thereau (dall’87’ Widmer). A disp.: Meret, Romo, Armero, Balic, Lodi, Perica, Matos. All.: Colantuono

Verona (4-4-2): Gollini; Pisano, Bianchetti, Helander, Fares; Wszolek (dal 63’ Gomez), Ionita, Marrone, Siligardi (dal 46’ Romulo); Toni, Pazzini (dal 55’ Rebic). A disp.: Coppola, Marcone, Samir, Gilberto, Albertazzi, Jankovic, Checchin, Greco, Emanuelson. All.: Delneri

Arbitro: Daniele Doveri di Roma

Marcatori: 30’ Badu (U), 56’ Thereau (U)

Ammoniti:  44’ Pazzini (V), 60’ Fares (V), 70’ Bianchetti (V), 73’ Felipe (U)

Espulsi:




Commenta con Facebook