• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI DINAMO KIEV-MANCHESTER CITY

PAGELLE E TABELLINO DI DINAMO KIEV-MANCHESTER CITY

Aguero, Silva e Touré. Tris del City. Nella Dinamo Buyalskiy non basta. Male Rybalka


Festa_City1.jpg
Davide Sperati (@DavideSperati1)

24/02/2016 22:39

ECCO LE PAGELLE DI DINAMO KIEV-MANCHESTER CITY

 

DINAMO KIEV

Shovkovskiy 6,5 – Il 41enne capitano della Dinamo non può far nulla sulle reti degli ospiti. Bravo nel deviare in corner il rasoterra di Touré al 35'. Bene anche su alcuni interventi durante la ripresa.

Danilo Silva 5,5 – Con Sterling come cliente la situazione non è delle più rosee. Più volte perforato riesce comunque a non perdere la faccia. Esce per un infortunio alla coscia. Dal 66' Makarenko 6 - Buono l'impatto sulla gara. Gioca con il giusto piglio senza accusare le giocate degli avversari. 

Khacheridi 6 - Con calma gestisce il centrodestra. Ottimo il fisico statuario, soffre però la velocità degli attaccanti del City.

Dragovic 5,5 - Rischia molto con i suoi interventi al limite del regolamento all'interno dell'area di rigore. Non dà mai quella sicurezza che occorrerebbe alla Dinamo Kiev.   

Vida 6 – Molto polemico e nervoso coi compagni, si perde Silva sul gol del raddoppio. Nella ripresa il mister gli cambia lato e la sua prova migliora.

Garmash 6 – Non sempre preciso, esce anzitempo senza capire se per scelta tecnica o per un leggero infortunio. Dal 30' Veloso 6 – Viene schiacciato dalla fisicità del centrocampo del City. Nella ripresa gioca meglio ed è spesso nel vivo del gioco.

Rybalka 5 – Il peggiore. Non regge il confronto contro avversari più veloci e reattivi. Anche nella seconda frazione non lascia mai traccia di sè.

Buyalskiy 6,5 - Il migliore. Quasi mai nel vivo della manovra, soffre terribilmente le giocate di Silva. Nella ripresa è un altro giocatore e al 58' prima realizza il gol della bandiera che accende la gelida serata ucraina e ancora al 79', soltanto un grande intervento di Hart, gli nega la doppietta personale.

Yarmolenko 6,5 – Subito pericoloso, costringe Hart alla deviazione sulla traversa. Si muove molto sulla corsia destra e anche al 52' va vicino al gol ma la sfera esce di un soffio alla destra del portiere inglese. Sempre nel vivo della manovra è quello con più verve.

Teodorczyk 5 – Il polacco va al tiro al 12' ma ciccando la sfera che termina sul fondo. Per il resto combina davvero poco. Dal 46' Moraes 6 - Con il suo ingresso, almeno per i venti minuti iniziali, la Dinamo sprinta trovando la rete che accorcia le distanze.

Gonzalez 6 – Spinge sull'out di sinistra finchè Sagna non gli prende le misure. Dopo venti minuti discreti, sparisce dalla scena. 

All. Rebrov 6 – Nessun problema di formazione per il tecnico che propone l'undici titolare. Da capire il perchè della sostituzione di Garmash con Veloso. Nell'intervallo l'ingresso di Moraes dà un pizzico di brio alla sua squadra che riesce quantomeno a trovare la via del gol. Notevole comunque il gap fra le due compagini.  

 

MANCHESTER CITY

Hart 6,5 – Una buona parata in apertura e poco altro per il portiere inglese. Nella ripresa (79') è bravo sul rasoterra di Buyalskiy.

Sagna 6,5 - Gonzalez non spinge molto e quindi la serata di Champions scorre senza pericoli.

Kompany 6 -  Di testa son tutte le sue. Dopo un primo tempo soporifero, nella ripresa è chiamato ad alzare leggermente i ritmi.

Otamendi 6,5 – Spesso fa della scivolata la sua arma migliore. Sfortunato perchè il gol degli ucraini arriva per via di una sua deviazione.  

Clichy 6 - Buona la tecnica del terzino sinistro che nella ripresa commette soltanto un errore che però poteva costargli caro.  

Fernandinho 6,5 - Bravo nel recuperare palloni a centrocampo, nella ripresa sembra giocare con meno voglia e determinazione. Suo l'assist finale per il gol di Yaya Touré.

Fernando 6 - Una gara sempre alla sua portata che però per troppa sufficienza stava per complicarsi.

Silva 7 – Il migliore. Grande assistman, batte il corner che dà il primo gol al City. Si muove lungo tutto l'asse orizzontale della trequarti del City impensierendo a più riprese la retroguardia avversaria. Realizzanda la rete del raddoppio. Cala di tono nella seconda parte della ripresa.

Touré 6,5 – Agisce per vie centrali, ma sembra sovrappeso. Ciò nonostante è preziosa la torre con cui manda Aguero in porta. Al 34' va vicino al raddoppio. Nella ripresa si divora di testa la palla del 3 a 1, ma poi si fa perdonare nel finale, realizzando un gran gol che chiude il discorso qualificazione.  

Sterling 6,5 – Inizia in sordina per poi prendere confidenza col campo. Ottima l'incursione – con assist – per la rete del due a zero. Nella ripresa tira un po' troppo presto i remi in barca.

Aguero 7 – Alla prima occasione la mette subito dentro regalando il vantaggio ai Citizen. Non pago prima dell'intervallo, serve con un tacco Sterling per il gol di Silva e sul finire della prima frazione sfiora il diagonale del tre a  zero. Nei secondi quarantacinque minuti si comporta come il resto dei compagni. Dal 90' Iheanacho s.v.

All. Pellegrini 6,5 – Reduce da tre sconfitte consecutive e alle prese con diverse assenze, riesce a battere senza troppe apprensioni un avversario più debole, mettendo al sicuro il discorso qualificazione.


Arbitro: Lahoz 5 –  Per lo spagnolo un primo tempo senza problemi. Nella ripresa poteva concedere due rigori al City per dei contatti fra Dragovic e Sterling e, poco dopo per un tackle con Silva che cade a terra.

 

TABELLINO

DINAMO KIEV-MANCHESTER CITY 1-3

Dinamo Kiev (4-3-3): Shovkovskiy; Danilo Silva (dal 66' Makarenko), Khacheridi, Dragovic, Vida; Garmash (dal 30' Veloso), Rybalka, Buyalskiy; Yarmolenko, Teodorczyk (dal 46' Moraes), Gonzalez. A disp: Rudko, Gusev, Petrovic, Sydorchuk. All. Rebrov.

Manchester City (4-2-3-1): Hart; Sagna, Kompany, Otamendi, Clichy; Fernandinho, Fernando; Silva, Touré, Sterling; Aguero (dal 90' Iheanacho). A disp: Caballero, Mangala, Zabaleta, Demichelis, Kolarov, Garcia, Barker. All. Pellegrini.

Arbitro: Lahoz (SPA)

Marcatori: 15' Aguero (M), 40' Silva (M), 58' Buyalskiy (D), 90' Touré (M)

Ammoniti: 

Espulsi:
 




Commenta con Facebook