• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli, la gestione del turnover fa discutere: il confronto tra Benitez e Sarri

Napoli, la gestione del turnover fa discutere: il confronto tra Benitez e Sarri

Confronto tra i 'panchinari' azzurri nelle ultime due stagioni in Europa League


Maurizio Sarri ©Getty Images
Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

24/02/2016 17:01

NAPOLI EUROPA LEAGUE SARRI PANCHINA VILLARREAL BENITEZ / NAPOLI - Si fa un gran parlare a Napoli della gestione del turnover di Sarri, soprattutto in un periodo di grandi impegni come quello attuale, con Juventus, Villarreal, Milan, ancora Villarreal e Fiorentina. Alcuni tifosi 'accusano' la società per dei mancati acquisti di qualità a gennaio che avrebbero potuto allungare la panchina proprio in vista di tanti impegni. Altri invece vorrebbero vedere maggiormente in campo i cosiddetti 'titolarissimi'. 

Sarri, però, ha confermato nuovamente in conferenza stampa d'essere soddisfatto del rendimento dei propri calciatori, anche di quelli impiegati meno e che hanno trovato spazio in Europa League. Il girone è stato vinto senza sconfitte e la prima gara contro il Villarreal ha mostrato un gran controllo del match da parte degli azzurri, con tre occasioni da rete e un gol subito nei minuti finali da punizione. 

Dando uno sguardo allo scorso anno, quando il Napoli sfiorò la finale fermandosi contro il Dnipro in semifinale, viene naturale proporre un paragone tra passato recente e presente, così da ipotizzare dove, numeri alla mano, il gruppo di Sarri possa arrivare quest'anno, continuano a proporre un ampio turnover.

Escludendo Hamsik dal novero delle 'riserve', nonostante con Benitez abbia trovato meno spazio, sono sei i sostituti andati in rete in Europa League nella passata stagione: Mertens, de Guzman, Zapata, Henrique, Gabbiadini e Lopez, per un totale di 14 reti. 

Il gruppo di Sarri invece, limitandoci ovviamente ai subentranti, ha già messo a segno 13 gol in questa Europa League con: Mertens, Gabbiadini, Maggio, El Kaddouri, Chiriches e Chalobah. Mancano ancora 7 gare, compresa quella di domani, per arrivare allo stesso punto della competizione raggiunto dall'ex Liverpool e Real Madrid ma, stando a queste statistiche, gli azzurri hanno buone chance di ripetersi.




Commenta con Facebook