• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli-Milan, Sarri: "Grande rammarico per il pari. Il gol di Bonaventura? C'era fallo su Hysaj"

Napoli-Milan, Sarri: "Grande rammarico per il pari. Il gol di Bonaventura? C'era fallo su Hysaj"

Le parole del tecnico azzurro dopo il pareggio con i rossoneri


Maurizio Sarri ©Getty Images
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

22/02/2016 23:54

NAPOLI MILAN SARRI / NAPOLI - Niente vittoria, niente controsorpasso. Il Napoli viene fermato dal Milan nel big match della 26a giornata e fallisce il ritorno in vetta dopo il pareggio della Juventus a Bologna. Al termine della sfida, il tecnico dei partenopei, Maurizio Sarri, interviene ai microfoni di 'Sky': "Allo 'Juventus Stadium' è stata una partita molto diversa. La Juve ci ha concesso poco e noi abbiamo concesso poco. C'è rammarico per essere usciti sul pareggio nel primo tempo, abbiamo preso gol sullo sviluppo di un'azione iniziata da fallo su Hysaj. La squadra ha fatto quello che doveva fare, abbiamo anche forzato tatticamente per provare a vincere. Nel finale siamo andati col 4-2-4 che poteva essere molto rischioso, ma questa era una serata in cui bisognava vincere. Mi dispiace per lo stadio, ma c'è poco da rimproverare. Probabilmente siamo meno brillanti in questo momento, ma questa sera ho visto più movimento senza palla. Higuain? Impossibile restare al 100% per tutto l'anno. E' normale, se vuoi il 100% devi dargli fiducia anche quando è al 90%. La deviazione di Koulibaly purtroppo ha messo in difficoltà tutta la difesa ed il portiere. Il nostro difensore di destra era costretto a stringere e possiamo discutere perché non è arrivato un altro tra Callejon e Allan. Siamo stati in ritardo. Abbiamo giocato contro il Milan, non contro una piccola squadra. Averli costretti sempre sulla difensiva ci rende merito. Fiorentina? Non guardiamo né avanti né indietro, guardiamo a noi stessi".

Poi in conferenza stampa aggiunge: "Mi chiedete di Grassi, ma è un ragazzo che fino a 6-7 mesi fa era in Primavera, ha giocato pochissime partite in A e non vedo perché caricarlo di così tante responsabilità. Poi si è anche operato poco fa; deve lavorare per recuperare e potrà crescere per essere utile alla squadra".

 




Commenta con Facebook