• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI BAYERN MONACO-DARMSTADT

PAGELLE E TABELLINO DI BAYERN MONACO-DARMSTADT

Wagner spaventa il Bayern ma Muller ribalta la situazione con due giocate strabilianti


Bayern Monaco ©Getty Images
Rocco Crea (@Rocco_Crea)

20/02/2016 17:29

ECCO LE PAGELLE DI BAYERN MONACO-DARMSTADT:

 

BAYERN MONACO

Neuer 6 – Non può nulla sul colpo di testa vincente e ravvicinato di Wagner. Per il resto si registrano parate d’ordinaria amministrazione per uno come lui. 

Kimmich 6 – Gara senza intoppi per lui ma anche un giallo sacrosanto per un brutto fallo commesso ad inizio ripresa.

Tasci 5 – Si perde Wagner sul traversone di Junior Diaz ma, non contento dell’errore della punta, se lo riperde sul contro cross ad opera di Sirigu, e stavolta il Bayern capitola. Dal 53’ Bernat 6 - Entra bene in partita costruendo una buona azione in perfetta intesa con Ribery.

Alaba 6 – Ordinaria amministrazione quest’oggi. Non soffre mai e quindi non commette neanche errori né in fase di chiusura che disimpegno.

Douglas Costa 6,5 – Coglie la traversa con un tremendo sinistro da fuori area al 28’. Rimane una spina nel fianco ospite per tutto il corso della gara, grazie alla sua corsa ed alla sua tecnica.

Rafinha 6 – Conclusione al 13’ che fa la barba al palo sinistro della porta difesa da Mathenia ed un’altra allo scadere della prima frazione, che costringe l’estremo difensore del Darmstadt ad un allungo prodigioso. Riceve un giallo giusto per una gomitata.

Vidal 6,5 – Sua una sventola dalla trequarti deviata in corner da un difensore ospite, che però fa sobbalzare il pubblico dell’Allianz Arena al 10’. Col passare dei minuti si vede meno in attacco ma rimane costante il suo apporto nel recuperare palla.

Coman 5,5 – Partita giocata a fasi alterne. All’inizio risulta come una trottola imprendibile per la retroguardia ospite, riuscendo a mettere in mezzo insidiosi rasoterra, che però né Lewandowski e né Muller riescono a sfruttare. Poi cala vistosamente sino a spegnersi completamente. Dal 53’ Ribery 7 – Tutt’altra musica col suo ingresso in campo rispetto a quanto visto con Coman. Funziona benissimo l’intesa con Robben e sul finale serve l’assist decisivo per il 3-1 di Lewandowski.

Muller 8 – Tocca pochi palloni ma realizza due gol capolavoro. Abile ad inserirsi in area come un fulmine, realizza entrambe le marcature con stop di petto seguiti da conclusioni vincenti. Il secondo anche più bello del primo, realizzato in sforbiciata.  

Robben 7 – Continuamente pericoloso, grazie alle tante conclusioni effettuate in porta. Risulta anche imprendibile al limite dell’area, quando chiede triangolo ai compagni per poi penetrare nel cuore della difesa ospite. Avrebbe meritato la marcatura. Dall’81’ Alonso s.v.

Lewandowski 7 – Gioca molto bene di sponda, favorendo specialmente gli inserimenti di Robben. Prova a timbrare il cartellino per tutta la gara ma quest’oggi gode decisamente di poca fortuna., perlomeno sino all’85’, quando spinge in rete un delizioso assist di Ribery.

All. Guardiola 7 – Un Bayern colpito all’improvviso nel corso del primo tempo, e che sotto porta appare poco lucido. Nella ripresa toglie uno spento Coman inserendo Ribery e la partita subisce una svolta decisiva per i bavaresi. Favoriti dall’immediato pareggio di Muller ad inizio ripresa, il possesso palla diviene prolifico ed il Bayern merita di ribaltare il risultato.  

 

DARMSTADT

Mathenia 7 – Miracola su Lewandoski e Robben più di una volta tenendo a galla i suoi fino alla rete del sorpasso di Muller. Non può nulla sulle tre reti del Bayern, ma considerando i mille attacchi dei bavaresi quest’oggi, averne presi soltanto tre è indice senz’altro di una gran gara.

Garics 5 – L’ex difensore del Bologna difende come può sulle numerose sortite offensive dei padroni di casa mettendoci qualche pezza per poi affondare nel secondo tempo.  

Caldirola 6,5 – Nonostante i tre gol è fra i migliori dei suoi. Si oppone a Lewandowski molte volte, ed anche ad una conclusione dal limite di Robben che altrimenti avrebbe battuto Mathenia. Non basta per il risultato contro il Bayern degli alieni, ma va bene per la prestazione personale.

Rajkovic 5,5 – Regge bene l’urto del Bayern nei minuti iniziali e sino al gol del pari di Muller, per poi naufragare in mezzo alle accelerazioni di Robben e Ribery.

Junior Diaz 4,5 – Si fa beffare due volte da Muller con la stessa giocata in area, concedendo al tedesco i due gol che determinano aggancio e sorpasso.  

Sirigu 6,5 – Delizioso il cross che Wagner sfrutta alla perfezione per siglare l’inaspettato vantaggio. L’italo-tedesco difende e, quando ha una mezza occasione, riparte provando sempre a far male fino a quando ne ha. Dal 73’ Sailer s.v.

Jungwirth 5 – Conclusione debole e centrale facile preda di Neuer al 35’. Ma il suo compito è quello di fungere da schermo alla difesa e recuperare palloni importanti anche se ciò risulta impossibile con le veloci giocate del Bayern che non gli consentono di vedere il pallone.

Holland 5 – Non tocca molti palloni perchè il Bayern fa girare palla troppo velocemente. Tuttavia corre molto per pressare i portatori di palla bavaresi. Bastasse questo per fermare Robben e Ribery. Dall’87’ Gorka s.v.

Kempe 5 – Anche per lui lo stesso giudizio riservato ai compagni di reparto. Mai efficace nel contrastare i portatori di palla del Bayern.

Vrancic 6 – Partita di grande sacrificio a supporto dell’unica punta Wagner. Ripiega spesso per offrire il suo contributo difensivo a centrocampo. Tanta corsa per lui, Dirk lo sostituisce quando non ne ha più. Dal 60’ Rosenthal 5 – Vista la freschezza, ci si sarebbe aspettati qualcosa in più in termini di propositività. Vero è che con questo Bayern nulla è semplice, ma i suoi compagni nel primo tempo ci sono riusciti.

Wagner 7 – Porta avanti i suoi con un colpo di testa su perfetto assist di Sirigu che batte Neuer. Abile a proteggere i pochi palloni giocabili in attesa di far salire i compagni, schiacciati dalla manovra del Bayern. E’ l’unico ad impensierire Neuer e la difesa bavarese in qualche occasione.

All. Dirk 6 – Bene sino al momento del pari, poi il crollo. All’Allianz nessuno si aspettava che il suo Darmstadt ottenesse tre punti, per cui va bene anche averci provato.

 

Arbitro: Weiner 6 – Il Bayern protesta per la caduta in area di Lewandowski al 56’, tuttavia la sua decisione di non concedere il penalty si rivela corretta: Junior Diaz non commette fallo. Annulla per fuorigioco un bellissimo gol a Ribery. Ma la chiamata è corretta. Giuste le ammonizioni.

 

TABELLINO

BAYERN MONACO-DARMSTADT 3-1

Bayern Monaco (3-4-2-1): Neuer; Kimmich, Tasci (dal 53’ Bernat), Alaba; Douglas Costa, Rafinha, Vidal, Coman (dal 53’ Ribery); Muller, Robben (dall’81’ Alonso); Lewandowski. A disp.: Ulreich, Rode, Thiago Alcantara, Gotze. All. Guardiola.

Darmstadt (4-4-1-1): Mathenia; Garics, Caldirola, Rajkovic, Junior Diaz; Sirigu (dal 73’ Sailer), Jungwirth, Holland (dall’87’ Gorka), Kempe; Vrancic (dal 60’ Rosenthal); Wagner. A disp.: Platte, Ivana, Stroh-Engel, Zaluska. All. Dirk.

Marcatori: 25’ Wagner (D), 48’ Muller (B), 71’ Muller (B), 84’ Lewandowski (B)

Arbitro: Michael Weiner (DEU)

Ammoniti: 38’ Rafinha (B), 50’ Kimmich (B)

Espulsi: 




Commenta con Facebook