• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Berlusconi: "Ecco il progetto da 100 milioni. Donnarumma? Con noi per 20 anni"

Milan, Berlusconi: "Ecco il progetto da 100 milioni. Donnarumma? Con noi per 20 anni"

Le parole del presidente rossonero sul passato e presente del club


Silvio Berlusconi © Getty Images
Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

19/02/2016 18:40

MILAN BERLUSCONI ANNIVERSARIO DONNARUMMA ABBIATI SHEVCHENKO / MILANO - Pronto a festeggiare i 30 anni di presidenza del Milan, Silvio Berlusconi ha ricordato svariati episodi del proprio percorso, commentando la storia del club e la sua attualità, lasciandosi andare anche sui giovani in chiave mercato Milan: "Nessuna squadra può vincere per sempre, - ha dichiarato a 'Premium Sport' - ci sono dei cicli che terminano. Una volta conclusasi una generazione, si ricomincia. Spero però si possa riprendere. E' qualcosa che mi pesa vedere le grandi squadre di sere A giocare spesso con tanti stranieri. E' qualcosa del quale risente anche la Nazionale. Noi stiamo ripartendo proprio da loro. Vorrei un Milan tutto italiano, così come al momento lo sono la nostra difesa e mediana. Reparti nei quali abbiamo un 'blocco' nostrano. Ci manca qualcosa in attacco. Dovremo riuscire a formarli o trovarli".

GIOVANI - "Puntiamo sui ragazzi e, con l'arrivo di Locatelli, ne avremo sei. In lui vedo il nuovo Pirlo. De Sciglio è diventato un nazionale, mentre Donnarumma, a soli 16 anni, è ammirato da tutti. Qualunque offerta dovesse arrivare però in fase di calciomercato, non ci lascerà. Donnarumma sarà il portiere del Milan per i prossimi 20 anni. In rosa c'è ancora Abbiati, che ci regalò lo scudetto con Zaccheroni. Nell'ultima giornata ci regalò lo scudetto con una grande parata e ancora oggi dà il meglio di sé".

SCUDETTO '99 - "A sei gare dal termine della stagione chiamai Boban. Gli dissi che non sarebbero più valse le indicazioni del tecnico, bensì le mie. Da quel momento le vincemmo tutte". 

DONNARUMMA - "E' davvero un gran bravo ragazzo. Solido nel carattere, nella mente e nel fisico. Credo possa diventare un simbolo del Milan in futuro, ripercorrendo la carriera di Maldini".

SHEVCHENKO - "Amando il calcio, era impossibile non innamroarsi di Shevchenko, nelle sue giornate di grazia. Il suo modo di interpretare il calcio era artistico. Al suo fianco metterei Ronaldinho, altro artista. Sheva però lo si potrebbe definire un genio".

MISTER B. - "Ci ha fatto una proposta interessante per il brand, con merchandising e catene in giro per il mondo. Il suo piano ci garantirebbe 100 milioni di euro l'anno dalla Cina e in generale dall'Oriente. Credo questo sia fondamentale per poter concorrere con top club che guadagnano dal petrolio. Il suo ruolo sarebbe limitato alla gestione del brand. A noi resterebbe il lato sportivo".

BACCA - "E' un bravo ragazzo oltre a essere un attaccante spietato. A volte è fuori dalla partita, perché il Milan non punta a essere sempre padrone del campo, cosa di cui stiamo discutendo con lo staff tecnico. Quando però gli arriva una palla, non sbaglia".

IBRAHIMOVIC - "Ha superato l'età per la quale si guarda a un giocatore in prospettiva futura. Può vincere una gara da solo. Credo Ibrahimovic avrà delle offerte da Cina, Emirati e Stati Uniti, che il Milan non potrà eguagliare".

GARA DEI 30 ANNI - "Senza dubbio Barcellona, con la prima Coppa dei Campioni. Grandi giocatori, gioco e gol. E' stata la partita che molti milanisti conservano nel cuore".




Commenta con Facebook