• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Fiorentina-Tottenham, Sousa: "Meritavamo la vittoria. Bernardeschi da Nazionale"

Fiorentina-Tottenham, Sousa: "Meritavamo la vittoria. Bernardeschi da Nazionale"

Il tecnico lusitano commenta la prestazione odierna dei suoi ragazzi


Paulo Sousa ©Getty Images

18/02/2016 21:45

EUROPA LEAGUE FIORENTINA TOTTENHAM SOUSA / FIRENZE - Dopo il triplice fischio di Fiorentina-Tottenham, Paulo Sousa, tecnico dei gigliati, ha preso la parola nella consueta conferenza stampa del postgara: “Prima di andare a Londra, penso all’Atalanta, sarà una partita difficile, per questo dovremo recuperare il prima possibile. E’ una partita fondamentale per la nostra stagione. Il Tottenham è una squadra di altissima qualità, tecnica e fisicità. Siamo cresciuti con l’andare avanti della partita e con alcuni cambi. Il Tottenham non cambierà atteggiamento al ritorno, è questa la loro mentalità. Sia in casa che fuori giocano allo stesso modo. Mi aspetto una partita simile da parte loro.

Li abbiamo messi in difficoltà, anche sul piano dell’intensità che è stata molto alta. Le percentuali di passare il turno? Sono minori rispetto a ieri, siamo in svantaggio. Noi, però, vogliamo essere sempre competitvi, anche a Londra, cerchermo di recuperare tutti i giocatori in vista di domenica e poi speriamo di arrivare freschi a giovedì prossimo perché ci vorranno testa e gambe.

Avrei riproposto la formazione del primo tempo. Avremmo meritato di vincere, abbiamo creato occasioni importanti. Sepe in panchina? Non aveva nessun problema fisico, è stata una scelta tecnica. I ragazzi hanno una buona capacità di recuperare in fretta.

Badelj e Kalinic? Sono cresciuti tanto, sono giocatori importanti per la nostra squadra. Bernardeschi? Ha un’attitudine positiva e propositiva per continuare a crescere, ha creato tanti spazi, è cresciuto con l’andare avanti della partita. Se merita la nazionale? Non devo dire niente a Conte. Lo sta seguendo. Fin da Moena l’ho sentito contento e disponibile, prima o poi avrà spazio in nazionale”.

D.G.




Commenta con Facebook