• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Mancini: "Voglio allenare la Nazionale. Mou? E' stato più bravo di me. Dybala..."

Inter, Mancini: "Voglio allenare la Nazionale. Mou? E' stato più bravo di me. Dybala..."

Il tecnico nerazzurro svela anche quale è stato uno dei suoi rimpianti in nerazzurro


Roberto Mancini ©Getty Images

18/02/2016 20:22

CALCIOMERCATO INTER MANCINI FUTURO DYBALA MOURINHO / MILANO - "La Nazionale? Sì, mi piacerebbe allenarla". Si apre con questa ammissione l'intervista che Roberto Mancini, attuale tecnico dell'Inter, ha rilasciato a Paolo Condò ai microfoni di 'Sky'. Parole che arrivano in un momento non propriamente positivo per i nerazzurri - i quali hanno optato per il ritiro in modo concentrarsi al meglio per il prossimo impegno - e che potrebbero rilanciare le voci di un suo addio a fine stagione, visto anche il concomitante addio di Conte sulla panchina azzurra al termine degli Europei, anche se il patron Thohir ha sempre allontano con forza tale ipotesi. "E' chiaro che la Nazionale per un allenatore - ha spiegato il 'Mancio' - dopo tanti anni con i club può essere la cosa più bella. Allenare l'Italia credo sia bello per tutti. E' un grande onore che può capitare e non capitare. Se mi piacerebbe allenarla? Sì, per vincere qualcosa sì".

DYBALA E KONDOGBIA - Una lunga chiacchierata nel corso della quale l'allenatore di Jesi si è lasciato andare anche a qualche altra ammissione, stavolta legata al recente calciomercato Inter: il club di Thohir era uno di quelli interessati a Paulo Dybala. "Sì, ci abbiamo provato - ha confermato Mancini - ci siamo stati dietro ma si sa che non si riesce a prendere tutti. Diventerà un campione". L'investimento importante dell'ultimo calciomercato è stato fatto a centrocampo, strappando ai cugini rossoneri Geoffrey Kondogbia a suon di milioni. I primi mesi in Italia dell'ex Monaco, però, non sono stati entusiasmanti, ma Mancini non si dispera: "Diventerà un grande", ha assicurato all'emittente satellitare.

MOURINHO E ADRIANO - Chiusura dedicata al passato: la sua esperienza al Manchester City, chi lo ha succeduto sulla panchina dell'Inter ed un suo grande rimpianto. "Le differenze con l'Inghilterra ci sono - ha proseguito Mancini - lì nessuno sa chi sarà l'arbitro, l'atteggiamento è differente. Sono tornato per rivalsa dopo i successi di Mourinho? Ha vinto la Coppa dei Campioni, quindi sicuramente ha fatto meglio di me. Poi, bisogna essere anche fortunati a beccare la squadra giusta al momento giusto. Adriano un mio rimpianto? Fa parte di quella schiera di giocatori che potevano fare tantissimo, ma che alla fine hanno fatto poco, per colpa loro. Doveva fare vita d'atleta, ha peccato in questo ed è stato un grande dispiacere".

D.G.




Commenta con Facebook