• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > I Craque del momento > I CRAQUE DEL MOMENTO - Wolfsburg, Draxler: una notte da 'top player'

I CRAQUE DEL MOMENTO - Wolfsburg, Draxler: una notte da 'top player'

Seguito a lungo dalla Juventus il trequartista è pronto a riscrivere la storia del club tedesco


Draxler ©Getty Images
Jonathan Terreni

18/02/2016 13:15

I CRAQUE DEL MOMENTO WOLSBURG DRAXLER / WOLFSBURG (Germania) - La telenovela Juventus-Draxler ha animato il calciomercato della scorsa estate. Allegri ha inseguito a lungo il trequartista tedesco che, ad un certo punto, sembrava vicinissimo a vestire bianconero. Poi tutto è saltato e Draxler ha preferito restare in Germania passando al Wolfsburg per 36 milioni di euro. Quattro reti e quattro assist in Bundesliga sono un bottino decisamente da migliorare viste le aspettative ma la partita in Champions League di ieri sera contro il Gent ha fatto vedere ciò di cui il talento di Gladbeck è capace. Due reti, la seconda da fuoriclasse, che lo consacrano come vero 'top player', pronto a riscrivere la storia del club che mai è approdato ai quarti di Champions. Ora è davvero vicino, a patto di non rilassarsi troppo al ritorno.

1) CLASSE INDUBBIA - La classe di Julian Draxler è fuori discussione. Da anni è considerato il talento di maggior spicco del calcio tedesco. Non è poco. Non era ancora maggiorenne quando ha debuttato con lo Schalke 04 e adesso, a soli 23anni, sembra già fuori moda. In realtà non lo è, anzi. Se gioca così potrebbe davvero consacrarsi come un grandissimo. Non gli manca niente; dalla tre quarti in su è capace di trovare la giocata giusta in ogni momento. Dribbling al difensore e lob morbido al portiere: vedere le immagini di ieri per credere.

2) DUBBI FISICI - Un grande punto interrogativo. Purtroppo gli infortuni lo hanno sempre frenato nella sua crescita. Il ragazzo ha patito tanti, troppi guai fisici nel corso della sua fin qui breve carriera. Per molti è il classico giocatore di grande talento ma dalle ginocchia di cristallo. Se, crescendo, dovesse mettersi tutto questo alle spalle allora sì che potrebbe davvero fare la storia, Nazionale tedesca compresa.

 




Commenta con Facebook