• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-REAL MADRID

PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-REAL MADRID

Ronaldo rompe gli indugi, Benzema dormiente. Nella Roma non basta Perotti. Pjanic bocciato


Ramos_and_Salah_©_(Getty_images).jpg
Davide Sperati (@DavideSperati1)

17/02/2016 22:45

ECCO LE PAGELLE DI ROMA-REAL MADRID


ROMA    

Szczesny 6 – Nel primo tempo non viene mai chiamato in causa. Sulla rete di Ronaldo non può farci molto così come sul diagonale vincente di Jesè.

Florenzi 5,5 – Per carità, Marcelo lo tiene in apprensione, ma soprattutto quando si tratta di ripartire, l'asse destro della Roma gioca una partita da intenditori: il lancio millimetrico per El Shaarawy (55'), ad esempio, è una gemma. Peccato però che in fase difensiva conferma i suoi limiti, non soltanto sulla non chiusura su Ronaldo nel gol dell'uno a zero, ma anche nella marcatura sempre su Ronaldo che al 75' per poco non stava per portare il Real sul 2 a 0. Quando entra De Rossi viene spostato in avanti. Dal 86' Totti s.v.

Manolas 6,5 – La solita sicurezza nel difendere l'area di rigore. S'immola sul tiro di Isco al 30'. Anche sulle palle alte non fa mancare il suo contributo.

Rudiger 6 – Grazie a una buona prestazione riesce a riscattarsi dopo la gaffe contro il Carpi. Un po' strampalato, ogni tanto si perde negli appoggi più semplici.

Digne 5,5 – Molto bravo nel limitare le giocate di Rodriguez, non rinuncia a giocare a supporto di El Shaarawy. Involontariamente con la testa, nella ripresa salva un gol fatto; nel finale però non copre a dovere sul gol di Jesé.

Pjanic 5 - Bene nel dare ampiezza e respiro alla manovra capitolina, un po' meno per ciò che concerne la prestanza fisica. Pecca anche stasera in personalità, da lui ci saremo aspettati qualcosa in più.

Vainqueur 6,5 – I muscoli del francese per arginare i galacticos. Tre falli tattici nei primi  ventiquattro minuti e un po' troppa staticità contro il giropalla avversario. Sul finire di tempo va menzionato l'ottimo lancio per El Shaarawy. Anche nella ripresa si rende pericoloso con un destro che esce di pochissimo. Dal 77' De Rossi s.v.

Nainggolan 6 - Poco in mostra per tutti i novanta minuti, si limita a mantenere la posizione combattendo a centrocampo contro avversari di assoluto valore.

Salah 6 – La Roma punta sulla velocità dell'egiziano che a più riprese scalda i sostenitori giallorossi. Dopo aver corso tantissimo, nella ripresa va ad intermittenza ma rimanendo comunque il più pericoloso fra i padroni di casa. Peccato soltanto che si perde al momento decisivo per far gol.

Perotti 6,5 – Schierato come falso nueve, è quello che prende per mano la squadra specie nel primo tempo. Sul finale della prima frazione tarda a verticalizzare per El Shaarawy lanciato a rete; nella ripresa si sacrifica molto, su tutta la fascia sinistra.

El Shaarawy 6 – Sul finire della prima frazione ha la palla buona per portare in vantaggio la Roma, ma un controllo non perfetto fa sfumare l'azione in calcio d'angolo. Anche nella ripresa azione simile non sfruttata a dovere. La sua generosità va comunque premiata. Dal 63' Dezko 6 – Il grande escluso della serata, è bravo nel servire una buona palla a Vainqueur e a rendersi pericoloso al 78' con un sinistro che lambisce il palo.

All. Spalletti 6 – Dzeko parte dalla panchina mentre in attacco fiducia a Perotti con El Shaarawy e Salah ai lati. De Rossi non recupera appieno al suo posto gioca Vainqueur. Un atteggiamento giustamente guardingo che concede quasi nulla agli avversari. Nella ripresa soltanto una grande giocata individuale di Ronaldo rompe gli indugi togliendo alla sua Roma un pareggio che forse sarebbe stato più giusto.  

 

REAL MADRID

Navas 6 - Non possiamo parlare di parate vere e proprie, ma nel primo tempo dà sempre l'impressione di essere pronto all'azione. Al 55' è lesto sull'uscire con tempismo (e forse con un fallo) sui piedi di El Shaarawy. 

Carvajal 6 – Gioca molto alto, duettando con Rodriguez. Solo una disattenzione sul finire di primo tempo che però poteva costargli molto caro.

Varane 7 – Il pupillo di Zidane è bravo nel limitare le giocate di Perotti e nel muoversi in sintonia con i colleghi di reparto. Al 70' in scivolata salva un gol fatto. 

Sergio Ramos 7 –  Lo spagnolo fa dell'anticipo il suo piatto forte. Al 36' in scivolata si oppone al tiro di Pjanic. Con Zidane è' tornato a giocare a grandi livelli.

Marcelo 6,5 - Recuperato dal problema alla spalla, crea non pochi problemi al suo avversario sulla corsia di sinistra. Al 33' per un soffio non trova il gol da applausi: triangolazione e botta di sinistro che esce di un soffio. Nella ripresa propizia la rete di Ronaldo.

Modric 6 – L'anima del centrocampo spagnolo, dà una mano anche quando bisogna difendere. Gara non spumeggiante ma di sostanza.

Kroos 6 – Schierato molto basso gioca un primo tempo senza particolari acuti. Anche nella seconda parte dell'incontro si limita a contrastare le ripartenze di Pjanic & Co. 

Isco 6 - Fra i centrocampisti è quello che si sbilancia più spesso in avanti a supporto dei compagni d'attacco. Dal 63' Kovacic 5,5 – 23 presenze e una rete in questa prima stagione madrilena. Stasera però l'ex giocatore dell'Inter non entra mai nel vivo del match.

Rodriguez 5,5 – Sulla destra viene preso in consegna da Digne che non gli concede molto spazio. Dal 81' Jesé 6,5 – Dieci minuti giusto per realizzare la rete del raddoppio.

Benzema 5 – Il peggiore. Ben marcato dai centrali giallorossi, quando retrocede per conquistare qualche palla, o sbaglia l'appoggio o viene stretto fra le linee. Anche nei secondi quarantacinque minuti non combina nulla di entusiasmante.  

Ronaldo 7 – Il migliore. Nel primo tempo si fa notare per una punizione terminata fuori e una gran palla per Marcelo che a sua volta sfiora il gol. Troppo poco per un fenomeno come lui. Nella ripresa, ricordandosi del giornalista che lo ha “stuzzicato” in conferenza stampa, ritrova il gol in trasferta, realizzando a suo modo la rete del vantaggio Real. 12° rete di questa Champions League. 

All. Zidane 6,5 – Al debutto in Champions come mister, il primo tempo del Real è onesto ma niente di che. Nella ripresa un guizzo di Ronaldo apre la strada ad un'importante vittoria. 

 

Arbitro: Kralovec 5 – Quinta gara di Champions per l'arbitro della Repubblica Ceca che fra l'altro quest'anno sarà anche presente all'Europeo. Nonostante non lo sia, il suo arbitraggio è molto all'inglese. Nel primo tempo evita a El Shaarawy e Kroos il cartellino giallo. Nella ripresa un episodio dubbio su un contatto in area della Roma tra Pjanic e Ronaldo: poteva starci il rigore. Poco dopo sono i giallorossi a protestare: prima su un'uscita al limite di Navas su El Shaarawy, poi per un'entrata di Carvajal su Florenzi: in entrambi i casi poteva essere assegnato il penalty.

 


TABELLINO

ROMA-REAL MADRID 0-2

Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi (dal 86' Totti), Manolas, Rudiger, Digne; Pjanic, Vainqueur (dal 77' De Rossi), Nainggolan, Salah, Perrotti, El Shaarawy (dal 63' Dzeko). A disp: De Sanctis, Zukanovic, Maicon, Iago Falque, Keita. All. Luciano Spalletti.

Real Madrid (4-3-3): Navas; Carvajal, Varane, Sergio Ramos, Marcelo; Modric, Kroos, Isco (dal 63' Kovacic); Rodriguez (dal 81' Jesé), Benzema, Ronaldo. A disp: Casilla, Nacho, Casemiro, Vazquez. All. Zinedine Zidane.

Arbitro: Pavel Kralovec (CZE)

Marcatori: 57' Ronaldo (R), 85' Jesé (R)

Ammoniti: 62' Varane (R), 85' Sergio Ramos (R)

Espulsi: ---
 




Commenta con Facebook