• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Juventus, Bazoer: gioiello del 'laboratorio Ajax'

TATTICA DEL MERCATO - Juventus, Bazoer: gioiello del 'laboratorio Ajax'

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sul centrocampista dell'Ajax


Riechedly Bazoer ©Getty Images
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

17/02/2016 14:30

TATTICA DEL MERCATO JUVENTUS BAZOER AJAX NAPOLI ALLEGRI / ROMA - La Juventus è concentratissima sul campo: dopo aver battuto il Napoli nella sfida scudetto è attesa dal doppio impegno con Bologna e Bayern Monaco, gara valida per gli ottavi di finale della Champions League. Calciomercato stagnante, dunque? Nemmeno per sogno. Il calciomercato Juventus non si ferma mai, con Giuseppe Marotta e Fabio Paratici che osservano con attenzione talenti in giro per il mondo per costruirsi in casa i campioni del domani (come fatto con Paul Pogba). La Juventus segue con attenzione Riechedly Bazoer, centrocampista classe '96 dell'Ajax che tanto piace anche al Napoli. Non solo il Napoli: per Bazoer la Juventus deve stare attenta anche a Chelsea, Arsenal, Real Madrid, Barcellona e Bayern Monaco. Conosciamolo meglio tramite la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.


BIOGRAFIA DI RIECHEDLY BAZOER, OBIETTIVO DELLA JUVENTUS PER IL CENTROCAMPO

Riechedly Bazoer nasce ad Utrecht, in Olanda, il 12 ottobre 1996 da una famiglia originaria di Curaçao (nazione del Mar dei Caraibi costitutiva dei Paesi Bassi). Cresce nel settore giovanile dell'Elinkwijk, squadra di Utrecht. Successivamente si trasferisce al Psv dove rimane per 6 anni. Nel 2012 lo tessera l'Ajax a parametro zero suscitando l'ira del club di Eindhoven a cui viene riconosciuto un indennizzo. Nel 2013/2014 gioca nella Jupiler League (la seconda serie olandese) con la maglia dello Jong Ajax, facendo intravedere il proprio enorme talento. Nel 2014 viene promosso in prima squadra da Frank de Boer e gioca un'annata a metà tra le due categorie, facendo anche il proprio esordio in una competizione europea (l'Europa League). Lo stesso de Boer lo ha promosso titolare all'inizio della stagione in corso e Bazoer sta ricambiando con prestazioni di altissimo livello.

Bazoer ha vestito la casacca 'Oranje' delle selezioni giovanili dall'Under 17 all'Under 19 e con la prima si è leaureato campione d'Europa nel 2012. Ha esordito con la Nazionale maggiore nel novembre 2015 sotto la gestione di Danny Blind. Può vantare un gettore di presenza.


CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI RIECHEDLY BAZOER

Alto 1,84 per 74 kg, fisico asciutto e longilineo, destro naturale (ma usa indifferentemente anche il sinistro). Bazoer è uno dei prodotti più interessanti del fantastico 'laboratorio Ajax', uno dei settori giovanili più importanti a livello mondiale. Il suo ruolo è quello di centrocampista centrale, idealmente schierato in una mediana a tre (dove può giostrare anche come mezz'ala destra). Ha le caratteristiche tipiche del giocatore 'box to box' che svolge con efficacia entrambe le fasi. Dotato di una tecnica individuale sopraffina e di intelligenza tattica non comune, sa farsi trovare al posto giusto nel momento giusto. Abile nel far girare la manovra dei suoi, si sta specializzando come assist-man. Elemento dal potenziale importante, è stato paragonato a Patrick Vieira e ha margini di miglioramento enormi. Deve smussare alcuni angoli del proprio carattere ma si tratta di un vero e proprio diamante grezzo.


RIECHEDLY BAZOER SAREBBE UN GIOCATORE ADATTO ALLA JUVENTUS?

Riechedly Bazoer sta stupendo l'Europa grazie alle proprie prestazioni con la maglia dell'Ajax. A 19 anni è un giocatore già ambito da moltissimi top club tra cui la Juventus che vorrebbe ripetere l'operazione effettuata con Paul Pogba, anche se i costi sarebbero inevitabilmente differenti. Bazoer sarebbe perfetto per il gioco di Massimiliano Allegri che chiede centrocampisti bravi tecnicamente ma capaci di giocare con intensità in entrambe le fasi ('box to box', appunto). Il ragazzo di Utrecht potrebbe 'studiare' con esempi come Pogba, Marchisio e Khedira anche se sarebbe da valutare attentamente l'impatto con una realtà così diversa da quella dell'Ajax (elemento non da sottovalutare visto ciò che è successo con un altro 'aiacide': Ouasim Bouy). In Italia anche il Napoli lo segue con attenzione e sarebbe un'ottima alternativa per il 4-3-3 di Maurizio Sarri.




Commenta con Facebook