• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inghilterra > Chelsea, Hazard: "Sarebbe difficile dire di no al Paris Saint-Germain"

Chelsea, Hazard: "Sarebbe difficile dire di no al Paris Saint-Germain"

L'esterno dei 'Blues' elogia la formazione transalpina, mettendola al pari di Real e Barcellona


Eden Hazard (Getty Images)

15/02/2016 13:18

CALCIOMERCATO CHELSEA HAZARD PSG REAL MADRID / PARIGI (Francia) - Domani il Chelsea farà visita al Paris Saint-Germain nell’andata degli ottavi di finale di Champions League: “Quando abbiamo visto il sorteggio, tutti abbiamo pensato: ‘Oh no!’”, ammette Eden Hazard nella lunga intervista rilasciata a ‘Le Parisien’. 

“Questo perché - ha proseguito il belga - tutti ricordiamo il duro duello dello scorso anno. Quest’anno il Psg fa paura, ha grandi giocatori in ogni reparto e oggi è al livello di Real Madrid e Barcellona”. Poi ha speso belle parole nei confronti di Verratti: “E’ il calciatore più importante della loro squadra: sa prendere il gioco in mano e sbloccare la situazione. E’ in dubbio? Se dovesse mancare sarebbe una buona notizia per noi”. 

Hazard ha poi parlato dell’addio di Mourinho: “Sicuramente ha qualche responsabilità, ma la colpa è principalmente dei giocatori. Siamo noi che andiamo in campo, ma è stato lui a pagare. Dopo il suo esonero gli ho mandato un messaggio per dirgli che mi dispiaceva e gli chiedevo scusa per non aver giocato sui miei livelli”. 

Infine ha commentato le voci che lo vedono lontano dai ‘Blues’: “Tutto è possibile, ma ho un contratto fino al 2020. In ogni finestra di mercato, comunque, si dice sempre che io possa partire. Dove giocherò il prossimo anno? Non lo so, nel calcio c’è sempre incertezza. Se consideriamo il contratto sarò ancora al Chelsea. Il Psg? E’ difficile dire di no a loro, come a tutte le squadre in grado di vincere la Champions League. Ed i francesi ora fanno parte di questa categoria. L’arrivo di Zidane al Real Madrid un incentivo in più per trasferirmi in Spagna? Naturalmente la sua presenza ti fa venire voglia, è stato il mio idolo quando giocava…In ogni caso, voglio lavorare coi migliori allenatori del momento. Non so se lui fa già parte di questa categoria, forse è ancora presto visto che è alla guida della squadra solo da gennaio”.

D.G.




Commenta con Facebook