• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma-Real Madrid, Keita: "Non sono imbattibili. Quando i tifosi fischiano..."

Roma-Real Madrid, Keita: "Non sono imbattibili. Quando i tifosi fischiano..."

Il centrocampista maliano ha fatto il punto della situazione in casa giallorossa


Keita ©Getty Images

15/02/2016 10:35

ROMA INTERVISTA A SEYDOU KEITA ALLA RADIO UFFICIALE / ROMA - Il centrocampista della Roma Seydou Keita ha rilasciato alcune dichiarazioni alla radio ufficiale del club giallorosso, Roma Radio, in vista della partita di Champions League contro il Real Madrid in programma mercoledì sera allo stadio 'Olimpico'. Calciomercato.it vi propone i passaggi salienti sulle ultime news Roma.

BILANCIO - "E' un momento molto positivo per la società, per la squadra e soprattutto per i tifosi. Quando le cose vanno bene, è facile sistemare le piccole cose per andare avanti".

SPOGLIATOIO - "Quando si cambia allenatore, si cambia anche un po' mentalità. I cambiamenti avvengono quando le cose non vanno bene. E tutto cambia. In questo momento le cose vanno molto bene, la squadra sta migliorando poco a poco. Siamo sulla strada giusta".

RUOLO - "Io e Daniele (De Rossi, n.d.r.) giochiamo un calcio un po' diverso, ma tutti ci mettiamo al servizio della squadra. Il mister ci chiede cose simili, poi sta al giocatore capire che la squadra è più importante. Il mister vuole che tutti i palloni passino da me e grida sempre durante la partita il mio nome per far sì che mi passino la palla, ma io a volte non capisco perché sento continuamente il mio nome (ride, n.d.r.)".

ROMA-REAL - "E' una partita importante, io li ho sfidati diverse volte in Spagna. Per fortuna le cose sono sempre andate abbastanza bene (ride, n.d.r.). Bisogna crederci, avere fiducia. E' difficile, ma non impossibile. Nessuno è imbattibile".

RAPPORTO COI TIFOSI - "Non ho mai avuto problemi con i tifosi nella mia carriera, ho molto rispetto per loro. Quando i tifosi fischiano, forse hanno ragione ma questo non aiuta i calciatori. Non posso mancare di rispetto ai tifosi perché a me la società paga per giocare e loro pagano per vederci giocare".

DOPO CARRIERA - "Non penso a un futuro da allenatore. Mi piacerebbe aiutare gli altri grazie alla mia esperienza. E non parlo solo di aiutare i calciatori a venire in Europa, ma anche di vita e cose primarie".

 

S.D.

 




Commenta con Facebook