• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Immobile indemoniato, Gonzalez travolto

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Immobile indemoniato, Gonzalez travolto

Top e Flop della 25a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Ciro Immobile ©Getty Images
Emiliano Forte

15/02/2016 07:50

PAGELLONE 25A GIORNATA IMMOBILE GONZALEZ / ROMA - La Juventus, nell'attesissimo confronto al vertice con il Napoli di Higuain che ha monopolizzato le news Serie A nei giorni scorsi, porta a casa l'intera posta in palio grazie ad un lampo di Simone Zaza entrato in campo quando ormai lo 0-0 sembrava inevitabile. Ugualmente decisivo per sorti bianconere Leonardo Bonucci, protagonista di un intervento prodigioso nei primi 45'. Alle spalle del duo di testa è sempre più avvincente ed incerta la lotta per la terza piazza, con l'Inter che perde terreno nei confronti di Fiorentina e Roma e si trova a dover fare i conti con un Eder ancora fuori dal gioco di Mancini. Vince il Milan, che adesso tallona i cugini nerazzurri in classifica grazie ad un Honda eccellente ed in vena di prodezze balistiche. Torna a sorridere anche il Torino, grazie alla contagiosa voglia di riscatto di Ciro Immobile capace con la sua grinta di trascinare i suoi e di mettere in ginocchio la difesa rosanero tradita da un disorientato Gonzalez.
Ecco i 5 top e i 5 flop nelle pagelle di Calciomercato.it della 25a giornata della Serie A.

 

TOP

 

5.Ciofani (Frosinone) - Porta in vantaggio i suoi con un colpo di testa spettacolare che colpisce la traversa prima di finire in rete. Per il resto del match non ha molte occasioni per puntare la porta di Skorupski ma non molla mai, lotta e fa a sportellate con gli avversari confermandosi punto di riferimento per i compagni. A poco più di un quarto d'ora dal 90', si presenta sul dischetto e con freddezza e precisione firma una doppietta pesantissima che rilancia le ambizioni salvezza dei suoi. Condottiero. VOTO 7,5

4.Bonucci (Juventus) - Se il primo tempo si chiude a reti inviolate molto del merito è suo, visto il miracoloso intervento con il quale cancella una clamorosa occasione dalla testa di Higuain pronto a colpire a pochi passi da Buffon. Per il resto prova di grande efficacia e personalità al cospetto dell'attacco più prolifico della Serie A. Una botta rimediata in uno scontro con il compagno Khedira lo costringerà a lasciare il posto a Rugani nella ripresa. Eroe. VOTO 7,5

3.Zaza (Juventus) - Subentra a Morata per giocarsi una mezz'ora abbondante con il consueto mix di grinta e spavalderia che spesso, negli ultimi tempi, gli ha consentito di sfruttare al massimo il poco spazio avuto in campo. Anche contro il Napoli Zaza risponde presente e con personalità e coraggio, alla prima occasione, sfodera il colpo di sinistro (leggermente deviato) che mette fuori causa Reina e lancia in vetta i bianconeri. Letale. VOTO 7,5

2.Honda (Milan) - Mette in chiaro le cose dopo pochi minuti, quando indirizza all'incrocio dei pali un sinistro velenoso che costringe Perin all'intervento prodigioso per evitare il gol. Festa solo rimandata visto che il 'Samurai', da lì a poco, si fionda su un pallone destinato sul fondo e lo spedisce in area per il solito implacabile Bacca. Il numero 10 rossonero non si ferma qui ma completa il suo show personale mettendo la firma sul raddoppio rossonero con un gran sinistro dalla distanza. Scatenato. VOTO 7,5

1.Immobile (Torino) - Letteralmente devastante l'attaccante ex Dortmund e Siviglia, capace di fare a fette la difesa rosanero con le sue continue accelerazioni e le ottime intuizioni a beneficio dei compagni. Pareggia su rigore il gol iniziale di Gilardino, dopo aver costretto al fallo Morganella, poi chiude i conti con una cavalcata delle sue conclusa con un sinistro scagliato sotto la traversa. Immarcabile. VOTO 8

 

FLOP

 

5.Gollini (Verona) - Il giovane portiere gialloblu dopo la bella prova contro l'Inter non si ripete in casa della Lazio, dove chiude con ben 5 reti al passivo e diverse sbavature. Da rivedere soprattutto sui primi due gol biancocelesti dove il suo piazzamento non è sembrato ottimale. Rimandato. VOTO 4,5

4.Gabriel Silva (Genoa) - Soffre fin troppo le iniziative di un Honda in stato di grazia e non riesce a controbattere quando c'è da proporsi in avanti. Spesso fuori posizione non entra mai nel vivo del gioco. Spaesato. VOTO 4,5

3.Eder (Inter) - Niente da fare. Con la maglia nerazzurra si presenta ancora incerto e privo di idee: lontano parente del giocatore trascinante e decisivo ammirato in maglia blucerchiata. Irriconoscibile. VOTO 4,5

2.Mario Rui (Empoli) - Sovrastato per evidente differenza di stazza sul primo gol di Ciofani, prova a reagire proponendosi in avanti con impegno ma senza la dovuta lucidità. In difesa concede troppo e alla fine con un intervento tanto ingenuo quanto incomprensibile provoca il calcio di rigore che condanna i suoi alla sconfitta. Sconnesso. VOTO 4,5

1.Gonzalez (Palermo) - Immobile e Belotti collezionano occasioni da gol in serie con il difensore rosanero spesso in stato confusionale. Prima con una deviazione maldestra propizia il sorpasso granata, poi con una marcatura a dir poco blanda concede ad Immobile lo spazio necessario per puntare la porta e firmare il definitivo 1-3. Stordito. VOTO 4,5




Commenta con Facebook