• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Galliani: "Rimpianti con le piccole. Mercato? Nocerino negli USA. Arriva..."

Milan, Galliani: "Rimpianti con le piccole. Mercato? Nocerino negli USA. Arriva..."

Le parole dell'ad rossonero prima del match delle 12.30


Adriano Galliani ©Getty Images
Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

14/02/2016 12:16

SERIE A 25A GIORNATA MILAN GENOA GALLIANI / MILANO - Tra non molto scenderanno in campo Milan e Genoa, per la sfida delle 12.30 valida per la 25a giornata di serie A. Prima del fischio d'inizio ha parlato l'amministratore delegato rossonero Adriano Galliani, soffermandosi sul momento della squadra, ma soprattutto sul mercato Milan, sia in entrata che in uscita: "Ho ancora dei rimpianti per i risultati con squadre meno forti di noi. - ha dichiarato a 'Premium Sport' - E' difficile capire perché perdiamo tanti punti con chi è dietro di noi, dati i punti fatti con le squadre con le quali lottiamo per la zona Champions".

MERCATO - "Nella giornata di domani chiuderemo per Nocerino, che andrà a giocare a Orlando. E' cambiato tanto il calciomercato, ritrovandoci a fare affari in Cina e Stai Uniti. Pensare che proprio in Cina si è speso di più rispetto a Inghilterra, Spagna e Italia. Tra qualche anno anche gli Stati Uniti offriranno un calcio importante. Non parlo di Vazquez, altrimenti Zamparini mi bacchetta (ride ndr). Vangioni arriverà al Milan nel mese di luglio. Ha già fatto le visite mediche in settimana. Mammana è un giocatore del River e non a scadenza di contratto. Non posso parlarne dunque. Uscendo Nocerino, abbiamo portato in prima squadra Locatelli. Cerchiamo di portare avanti una politica di giovani, soprattutto italiani ma non solo".

BALOTELLI - "Purtroppo è stato fermato dalla pubalgia, ma resta nel nostro cuore. Di recente l'ho rivisto calciare con la stessa forza di prima. Dal punto di vista comportamentale non c'è alcun problema".

SQUADRA - "Se guardiamo fino all'ultima gara, la marcia è stata cambiata. Ora non so cosa accadrà nella sfida di oggi. Fino a oggi ne abbiamo giocate 24, i numeri nella prima parte non ci sorridono, ma speriamo possano cambiare. Pensiamo a quanto accaduto alla Juventus".




Commenta con Facebook