• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Fiorentina-Inter, Mancini: "Resto? Se non mi mandano via..."

Fiorentina-Inter, Mancini: "Resto? Se non mi mandano via..."

Calciomercato.it vi offre le dichiarazioni dell'allenatore nerazzurro


Roberto Mancini © Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

13/02/2016 13:00

FIORENTINA INTER CONFERENZA MANCINI / MILANO - Scontro Champions al 'Franchi': la Fiorentina ospita l'Inter di Roberto Mancini in una sfida molto importante in chiave terzo posto. Alla vigilia del match, il tecnico nerazzurro parla in conferenza stampa della news Inter: Calciomercato.it seguirà in diretta per voi le parole di Mancini. 

Prima della conferenza a 'Inter Channel' hanno parlato Mancini e Thohir.

MANCINI - "Noi abbiamo un'ottima relazione, i risultati sono in linea con gli obiettivi di inizio campionato. Forse il problema è che abbiamo fatto troppo bene prima". 

THOHIR - "E' la mia prima volta in trasferta? No, c'ero anche al derby. Firenze è una bella città e sarà una bella partita". 

Conferenza stampa

THOHIR - "Sono lieto di essere qui, manco da qualche mese ma non ho perso la mia attenzione sull'Inter. E' bello essere qui, ci sono tante notizie interessanti, appassionati, ma nessuna è vera. In particolare sul mio rapporto con Mancini, con il quale mi sento sempre, così come con Moratti. Domani abbiamo una partita importante, l'obiettivo è la Champions e ce la possiamo fare, non siamo molto distanti. Mancini ha il mio pieno sostegno e anche per quanto fatto per il calciomercato". 

MANCINI - "E' importante la presenza di Thohir. Noi siamo sempre in contatto, almeno due-tre volte alla settimana. E' imporante che sia qua, in un momento decisivo della stagione". 

CALO - "C'è stato un calo a gennaio, ma dal derby si è ripresa bene, nonostante la sconfitta con il Milan e il pareggio di Verona dove meritavamo di vincere. Sono positivo per la partita di domani, anche se sarà difficile perché la Fiorentina gioca molto bene".

INCONTRO ALLENATORI-ARBITRI - "Mancavano i big? Penso che bisogna fare degli incontri se si vogliono migliorare le cose. Se servono per migliorare tutte le situazioni, ben vengano".

NUOVO CAMPIONATO - "Non c'è nulla da azzerare. Abbiamo fatto un girone di andata oltre le aspettative, un passaggio a vuoto di 3-4 partite, ma fanno parte della stagione. L'ho detto che c'erano squadre più attrezzate di noi e avrebbero fatto bene alla lunga. L'obiettivo nostro è sempre lo stesso e non cambia, il campionato è ancora lungo". 

VERONA - "I tre gol sono stati una casualità, altrimenti loro non avrebbero mai segnato. Dobbiamo fare più attenzione".

TERZO POSTO - "Al momento credo che sia una lotta tra noi, Fiorentina e Roma, poi il Milan potrebbe accorciare le distanze. Visto che mancano tante giornate alla fine, tutto può cambiare". 

FIORENTINA - "All'andata fu una partita strana perché abbiamo subito due gol in nove minuti e un'espulsione. Spero che domani sia una partita diversa e che l'Inter faccia una grande prestazione. E' una sfida difficile ma noi ci siamo. Loro possono prendere gol in contropiede perché sono una squadra offensiva".  

COPPE - "Noi siamo lì e gli impegni degli europei delle altre è stato un vantaggio nei primi mesi e speriamo lo sia anche nei prossimi tre". 

COMMENTO DECISIONI ARBITRALI - "Le prime domande sono sempre sugli arbitri, la colpa è anche un po' vostra. Fa parte del nostro costume, cercare sempre qualcosa per far polemica".

RENDIMENTO CALCIATORI - "Con tutti i giocatori che abbiamo cambiato in estate, abbiamo fatto un girone di andata straordinario. Un po' meno bene a gennaio, ma comunque siamo là. I calciatori hanno fatto tutto quello che dovevano fare". 

MIRANDA - "E' un calciatore di esperienza e su un calcio piazzato parla più di un altro e questo serve. Non abbiamo mai preso gol su calcio piazzato, a Verona è stata una casualità. Ci lavoriamo sempre".

DUBBI FORMAZIONI - "Non ne ho. Dare la formazione? Guardate l'allenamento, è facile indovinarla". 

MANCANZA DELL'INGHILTERRA - "Non posso smentire cose non vere. Si parla di Inghilterra perché è il campionato più bello d'Europa con qualità che noi non abbiamo. Resto all'Inter? Sì, se non mi mandano via".

LJAJIC E JOVETIC - "Possono fare la differenza, devono farsi trovare pronti".

ICARDI - "Sta bene, nessun problema".




Commenta con Facebook