• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Carpi > Carpi-Roma, Castori: "Speravo calassero nella ripresa. Rigore su Mancosu? Non so..."

Carpi-Roma, Castori: "Speravo calassero nella ripresa. Rigore su Mancosu? Non so..."

Il tecnico degli emiliani commenta la sconfitta rimediata contro i capitolini


Fabrizio Castori ©Getty Images

12/02/2016 23:09

CARPI ROMA INTERVISTE POSTGARA CASTORI / MODENA - Il Carpi cade in casa contro la Roma nonostante una buona prestazione offerta sul campo. Al termine del match, Fabrizio Castori, tecnico dei bianconeri, ha preso la parola ai microfoni di 'Mediaset Premium': 

"Il pari ci soddisfaceva perché abbiamo trovato una squadra molto forte. Mi dispiace aver perso, ma devo riconoscere che di fronte avevamo una squadra forte. La squadra è viva, mi ha sorpreso che la Roma sia riuscita tenere il ritmo alto, noi pensavamo calasse e invece no. Quando si perde così bisogna riconoscere il valore degli avversari”.

In seguito Castori ha parlato anche a 'Sky Sport': "Secondo me abbiamo affrontato una squadra molto forte. Pensavo calassero, ma non è accaduto. Partita difficile, complicata, non hanno mai mollato. Pensavo di poter portar via almeno il pareggio. Pensavamo di non trovarla in questa grande condizione. Abbiamo delle assenze. Lasagna è uno dei tre attaccanti a disposizione che vanno sempre in profondità, domenica a Napoli aveva fatto 90'. Li ruoto perché garantiscono questo calcio molto dispendioso. Secondo me è una combinazione chi segna. Kevin è forte, ma lo sono anche gli altri due. Si completano bene. Calo mentale? Questo no. Avevamo visto che nei secondi tempi la Roma calava, invece stasera non è successo. Episodio Manolas-Mancosu? Nella riunione di lunedì si era detto di non parlare di arbitri, quindi... Non lo so. Lavoriamo molto sotto l'aspetto fisico, per noi è un'arma riuscire ad essere sempre aggressivi. Oggi forse non siamo riusciti ad aumentare il ritmo".

D.G.




Commenta con Facebook