• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inghilterra > Chelsea, Terry segue Mourinho a Manchester? Ecco i più grandi 'traditori' del calcio recente

Chelsea, Terry segue Mourinho a Manchester? Ecco i più grandi 'traditori' del calcio recente

Il difensore potrebbe andare allo United infoltendo la lista di chi è passato al 'nemico'


John Terry ©Getty Images
Antonio Papa (Twitter: @antoniopapapapa)

12/02/2016 17:29

CHELSEA TERRY MANCHESTER UTD TRADITORI / LONDRA (Inghilterra) - Da Figo in giù, quanto è lunga la lista di 'traditori' del calcio. Già, per un professionista può diventare davvero difficile cambiare squadra, soprattutto se a farti la corte è un club mai troppo amato da quelli che stanno per diventare i tuoi ex tifosi. In Inghilterra negli ultimi giorni si sta aprendo un 'caso' di calciomercato relativo a John Terry. Il capitano del Chelsea lascerà a parametro zero a fine stagione e si vocifera che potrebbe sposare la causa del Manchester United qualora sulla panchina arrivasse Mourinho. Sarebbe l'ultimo di una lista potenzialmente sconfinata, con degli esempi illustrissimi, soprattutto nel passato recente. 

INGHILTERRA 'TRADITA': QUANTI BIG - Terry sarebbe l'ultimo di una lunghissima serie, a seguire un ex compagno di squadra che come lui ha spezzato tanti cuori blues. Frank Lampard, dal Chelsea al Manchester City via New York, con grande strascico di polemiche. Sempre a proposito del club di Abramovich, che dire di Fabregas, passato al Chelsea dopo essere stato al Barcellona: i tifosi dell'Arsenal gli hanno subito rinfacciato quel "mai in Blues" pronunciato quando era ancora un Gunner. Ma la lista è enorme: Ashley 'Cashley' Cole dall'Arsenal al Chelsea, Adebayor dal City all'Arsenal, Campbell dal Tottenham sempre all'Arsenal. E come dimenticare Carlitos Tevez che riuscì a 'tradire' restando pure nella stessa città. Dal Manchester United al City con tanto di gol all'esordio nello scontro diretto. Ci vuole un bel coraggio. 

FIGO E GLI ALTRI: LA 'RIVOLTA' DELLE EX - Parlavamo di Luis Figo, protagonista nel 2000 di un passaggio molto controverso dal Barcellona al Real Madrid. I catalani la presero 'bene': famosa la testa di maiale lanciata in campo durante un 'clasico' mentre il portoghese batteva un calcio d'angolo. Traditori 'per necessità' furono Zlatan Ibrahimovic e Patrick Vieira, passati dalla Juve all'Inter dopo Calciopoli. Lo svedese ne combinò una analoga ai tifosi interisti, passando al Milan dopo il Barcellona. Stesso percorso per Ronaldo e Vieri, entrambi sulle due sponde di Milano e in maniera non certo indolore. Ultimo in ordine di tempo un globetrotter italiano, Fabio Quagliarella, ripudiato dai tifosi del Torino per non aver esultato contro il Napoli. Una sorta di tradimento 'al contrario' per uno che dei gol alle ex ne ha fatto quasi un mestiere. Del resto quando cambi così spesso maglia è difficile riuscire ad accontentare tutti. 

 




Commenta con Facebook