• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CARPI-ROMA

PAGELLE E TABELLINO DI CARPI-ROMA

Roma Salah è una freccia, Rudiger una distrazione che poteva costare caro. Nel Carpi non basta Mbakogu


Luciano Spalletti ©Getty Images
Davide Sperati (@DavideSperati1)

12/02/2016 22:50

ECCO LE PAGELLE DI CARPI-ROMA


CARPI

Belec 5 – Un primo tempo in cui il portiere di casa ha avuto abbastanza da fare anche senza parate di rilievo. Quando non c'è lui, ci pensa la traversa a dargli una mano. Nella ripresa forse poteva fare di più sulla conclusione di Digne e sulle altre due reti subite. 

Suacher 6 – Il difensore preso in prestito dall'Atalanta, dimostra di avere una buona gamba, utilissima per opporsi alla velocità di El Shaarawy. Nella ripresa anche lui va in affanno. Dal 86' Verdi s.v.

Romagnoli 5,5 – L'unica pecca è quando si fa sovrastare da Dzeko che però conclude centralmente. Per il resto prova ineccepibile.

Gagliolo 5 – Bene nel primo tempo, con chiusure interessanti e qualche disimpegno in uscita. Nella parte finale del match crolla sotto i colpi della velocità di Salah. 

Sabelli 6 - Si abbassa moltissimo per contrastare gli esterni romanisti, dando una mano ai compagni del reparto difensivo.

Crimi 6 – Acquistato dal Bologna nell'ultima sessione di calcio mercato, l'ex centrocampista del Bologna si muove bene davanti alla difesa. Anche nella ripresa gioca con la giusta lucidità. 

Cofie 5 – Un po' troppo lento nell'impostare la manovra, dà comunque il suo apporto al folto centrocampo dei biancorossi. Crollo nella seconda parte dell'incontro.

Lollo 6 – Combatte sul versante sinistro con la giusta convinzione. Non molto dinamico, riesce però a tenere botta contro i temibili avversari.

Letizia 5,5 – Sulla corsia di  sinistra è bravo nella prima frazione perchè limita le giocate di Salah, mentre non riesce ad opporre resistenza alle ultime giocate del talento egiziano.....

Mancosu 4,5 – Il peggiore. Molto negativa la partita offerta dall'ex Bologna che non riesce mai a far salire la squadra né a rendersi pericoloso. Nel finale di primo tempo viene ammonito per simulazione. Dal 54' Lasagna 6,5 – Il bomber che segna contro le big italiane, anche stavolta timbra il cartellino. Tre reti e un assist per questo giovane attaccante mantovano.

Mbakogu 6,5 – Il migliore. Nel primo tempo spizza qualche palla ma è poco mobile e al 39' poteva sfruttare meglio un'occasione pericolosa con Szszesny che usciva in malo modo. Nella ripresa ben altra partita per il nigeriano che è molto bravo a soffiare la palla a Rudiger e servirla al compagno Lasagna per la rete dell'uno a uno. Esce fra gli applausi del Braglia. Dal 78' Di Gaudio s.v.

All. Castori 6,5 - Fuori Lasagna, con Saucher preferito a Zaccardo, il suo Carpi gioca cortissimo non dando la profondità all'avversario. Ottimo nel primo tempo, anche nella ripresa la sua creatura esprime una buona intelaiatura fino a quando crolla sotto i colpi della truppa di Spalletti.


ROMA

Szczesny 6 – Un'uscita avventata al 39' e poco altro nei primi quarantacinque minuti di gioco. Nella ripresa da segnalare giusto la parata sul rasoterra di Mbakogu al 60'. Incolpevole sulla rete di Lasagna.

Florenzi 5,5 - Preferito a Maicon, scodella diversi palloni al centro dell'area ma senza troppa precisione. Nella ripresa tira un po' i remi in barca, confermando di non attraversare il suo miglior momento della stagione.

Rudiger 5 – Il peggiore. Sul versante sinistro non ha nessun tipo di problema. Gestisce con sicurezza la sua porzione di campo fino al 60' quando, proteggendo male la palla, se la fa soffiare da Mbakogu che dà il via all'azione del pareggio. Errore che costa il pareggio.

Manolas 6,5 - Giganteggia sulle palle alte, facendo sentire il fisico al povero Mbakogu. Nella ripresa dopo il gol subito va leggermente in affanno.

Digne 6,5 – Dopo il secondo tempo non troppo convincente disputato contro la Sampdoria, stasera il francese riesce a giocare con maggior facilità. La rete che sblocca il match al 56' è molto bella nonché importante per la corsa al terzo posto. 

Vainqueur 6 – Tanti muscoli davanti alla difesa su un campo pesantissimo. Senza strafare, riesce a tenere abbastanza protetta la mediana capitolina.

Nainggolan 6 - Torna di nuovo al centro del gioco giallorosso, anche se al piccolo trotto. Ciò nonostante la sua prestazione è sempre molto generosa. Al 72' per poco di sinistro non sfiora la rete del possibile due a uno.  

Perotti 6 – Confermatissimo dopo la grande prova contro la Samp, al 8' scaraventa sopra la traversa un buon pallone che poteva essere sfruttato meglio. Nella ripresa pian piano che scorrono i minuti esce dalla scena, anche se la sua presenza in campo risulta sempre utile per gli schemi di Spalletti. 
 
Salah 7 – Il migliore. Cerca di impensierire Gagliolo e Letizia che però lo marcano stretto. Nel finale di tempo, ben servito da una sponda di Dzeko, ha la palla buona per portare avanti i suoi, ma il tocco di sinistro si stampa sulla traversa. Nel finale cambia il match prima con l'assist per Dzeko e poi con la rete che chiude l'incontro. Dal 92' Emerson s.v.

El Shaarawy 5,5 – Soffre la marcatura doppia di Suagher e Sabelli. Dopo un ottimo inserimento negli schemi della compagine romana, stasera stecca anche per via di un campo pesante che non valorizza le sue giocate. Dal 46' Pjanic 6,5 – Il suo innesto sblocca le fasce, dà ampiezza al gioco dando il via alla vittoria della Roma.

Dzeko 7 – Dopo la panchina nell'ultimo match, ecco un'altra chance per il bomber che si rende pericoloso al 33' grazie a un colpo di testa che però termina fra le braccia di Belec. Nel finale della prima frazione l'attaccante romanista è bravo nello spizzare con la testa una palla invitante per Salah che però sciupa da ottima posizione. Dopo 709 minuti il gigante giallorosso torna al gol su azione nel momento più importante della partita.

All. Spalletti 7 – In vista della gara di Champions, Pjanic è tenuto al riposo, mentre Florenzi viene preferito a Maicon. Una gara complicata anche per via del campo pesante. Nella ripresa il cambio El Shaarawy-Pjanic ha dato i frutti sperati e dopo il pareggio di Lasagna, dove la Roma ha avuto qualche momento di difficoltà, la velocità di Salah ha cambiato il volto di un match non facile. Grazie alla quarta vittoria consecutiva i giallorossi salgono momentaneamente al terzo posto e si preparano al meglio per l'arrivo all'Olimpico del Real Madrid.


Arbitro: Tagliavento 5,5 – Poteva estrarre il giallo a Cofie per fallo su Nainggolan al 23' e quello su Dzeko per un tocco di mano al 34'. Anche Vainquer, dopo appena un minuto, poteva essere sanzionato per un fallo a gamba tesa. Difficile capire se c'era il fallo di rigore per il Carpi al 40': Manolas arriva con un po' di ritardo su Mancosu che però cade con troppa facilità. Esagerata comunque l'ammonizione per simulazione perchè l'attaccante perde l'equilibrio anche per via del campo bagnato. Nella ripresa nulla di rilevante.

 

TABELLINO

CARPI-ROMA 1-3

Carpi (3-5-2): Belec; Suacher (dal 86' Verdi), Romagnoli, Gagliolo; Sabelli, Crimi, Cofie, Lollo, Letizia;  Mancosu (dal 54' Lasagna), Mbakogu (dal 78' Di Gaudio). A disp: Colombi, Brkic, Zaccardo, Daprelà, Porcari, Gnahoré, Martinho. All. Fabrizio Castori

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Florenzi, Rudiger, Manolas, Digne; Vainqueur, Nainggolan; Perotti, Salah, El Shaarawy (dal 46' Pjanic); Dzeko. A disp: De Sanctis, Castan, Maicon, Uçan, Zukanovic, Nura, Emerson, Pjanic, Keita, Sadiq, Iago Falque. All. Luciano Spalletti


Arbitro: Paolo Tagliavento della sezione di Terni

Marcatori: 55' Digne (R), 61' Lasagna (C), 83' Dzeko (R), 85' Salah (R)

Ammoniti: 36' Suagher (C), 40' Mancosu (C), 46' Gagliolo (C), 54' Mbakogu (C), 75' Lasagna (C)

Espulsi: 
 




Commenta con Facebook