• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Napoli, Fassone: "Società diverse, bianconeri più strutturati"

Juventus-Napoli, Fassone: "Società diverse, bianconeri più strutturati"

L'esperto dirigente commenta il big match di domani


Marco Fassone ©Getty Images

12/02/2016 15:18

JUVENTUS NAPOLI FASSONE / MILANO - Manca ormai un solo giorno al big match tra Napoli e Juventus. A Torino si scontreranno le due squadre più forti del campionato, accomunate dalla tanta qualità ma divisa da un fatturato molto diverso. Marco Fassone, ex dirigente di Juventus, Napoli e Inter, ha parlato proprio di questo aspetto: "Da dirigente riconosco molta importanza alla struttura di una società - le parole di Fassone a 'sportmediaset.it' - La Juventus e il Napoli sono diverse, la Juve è più strutturata, è geneticamente ispirata al Dna della grande industria. Il Napoli è l’emblema della piccola e media impresa italiana: struttura molto più snella, tre-quattro uomini molto vicini al presidente De Laurentiis che conducono tutte le operazioni della società".

STADIO DI PROPRIETA' - Avere uno stadio di proprietà è fondamentale nel calcio moderno. Fassone commenta: "Per molti aspetti è tanto importante perché combina l’aspetto economico (con lo Stadium la Juve ha ricavi più che raddoppiati rispetto al Delle Alpi) con quello sportivo, infatti non credo che sia una casualità che da quando c’è lo Stadium la Juve abbia sempre vinto".

IL PRONOSTICO - Fassone si diletta anche a pronosticare il risultato del big match: "Sono legato da affetto ad entrambe le squadre, potessi scegliere vorrei un bel 2-2 divertente e spettacolare. Allegri al Chelsea dall’anno prossimo? Non ne ho la più pallida idea. Allegri è bravissimo e immagino che possa avere dei corteggiatori, però credo che stia anche bene a Torino. Il mio futuro? Mi piacerebbe tornare in pista con un bel progetto, vedremo dove il destino mi porterà".

 

M.D.A.

 




Commenta con Facebook