• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Carpi-Roma, Spalletti: "In attacco manca qualche pedina. De Rossi e Totti..."

Carpi-Roma, Spalletti: "In attacco manca qualche pedina. De Rossi e Totti..."

Il tecnico giallorosso ha presentato la sfida di domani sera


Spalletti (Calciomercato.it)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

11/02/2016 14:00

DIRETTA CARPI ROMA CONFERENZA SPALLETTI LIVE / CARPI - In vista dell'andata degli ottavi di Champions in programma mercoledì, domani sera la Roma va sul campo del Carpi. Luciano Spalletti, ha presentato in conferenza stampa la sfida parlando di tutte le news Roma del momento. Calciomercato.it ha seguito in tempo reale le sue parole da Trigoria: 

TURN OVER - "Il pensiero va al Carpi, anche se avendo recuperato dei calciatori qualche ragionamento si fa, è involontario. La priorità è domani. La formazione sarà fatta in funzione della partita di domani".

TURNO FAVOREVOLE - "Le occasioni per noi sono ogni volta che si va in campo. La sintesi è: se pensiamo alla partita successiva e non a questa qui si è sbagliato tutto. La Juventus ha vinto 14 partite di fila, il Napoli una decina e se vogliamo competere con quelle lì dobbiamo fare un filotto come hanno fatto loro. Se siamo una squadra di livello dobbiamo farci trovare pronti nella situazione attuale, senza tralasciare nulla: se qualcuno pensa alla prossima partita, non ha capito niente".

DZEKO - "Gioca. Altrimenti la fai lunga (scherza, rivolto al collega di Sky Mangiante), ti dico subito che gioca. Chi esce? Non è corretto dirlo e non lo farò". 

INFORTUNATI - "Gyomber è fermo, Torosidis sta migliorando e ha fatto un buon allenamento ma non fa parte ancora del gruppo. Poi ci sono le cose che preoccupano perché non trovano miglioramento: De Rossi che è ancora fermo ma lo staff è convinto che avere la soluzione e spero di averlo al ritorno da Modena. Poi c'è Totti che dopo la partita ha fatto l'allenamento all'Olimpico e lo ha fatto bene, poi ha fatto bene il primo allenamento della settimana. Poi ieri ha avuto un problemino, mi sembra al soleo: gli accertamenti hanno scongiurato qualsiasi cosa ma stamani ha sentito la stessa fitta di ieri e non ci sarà. Poi ci sono tutti. Rüdiger c'è, anche Sadiq e Nura che ritornano dalla partita della Primavera e saranno a disposizione".

DZEKO PEROTTI SALAH E PJANIC - "Possono coesistere tutti insieme perché hanno qualità diverse. E' chiaro che poi serve trovare l'equilibrio di squadra attraverso la loro disponibilità o serve che gli altri corrano anche per loro".

ATTACCO - "Abbiamo molti giocatori sulla trequarti, mentre in attacco non abbiamo abbondanza. Uçan è un grande come Pizzarro, è bravo a fare geometrie, ad anticipare le giocate, però la nostra squadra ha bisogno anche di altro. Comunque io non butto niente e nessuno"

INSIDIA CARPI - "La prima insidia è Castori che è un grandissimo allenatore che sa trasmettere alla squadra concetti fondamentali. Ti vengono addosso nella tua metà campo o ti aspettano al limite dell'area, ti danno campo e poi cercano quei due là davanti: i ribaltamenti che fanno loro non si ritrovano in Serie A. Noi ci siamo preparati e rimane ugualmente un'insidia. Attraversano un buonissimo momento e lo hanno dimostrato contro avversari di altissimo livello. Con me vengono tutti perché la partita è domani".

DIFESA - "Il passaggio da quattro a tre è molto sottile. La storia non va persa di vista: prima si giocava con libero, due marcatori e terzini-fluidificanti. La Fiorentina, che si dice faccia il miglior calcio, cambia in base alle necessità. Contano i principi".

DIGNE - "Non lo riprendo, ma parlo con i miei calciatori. Avete scritto che ho parlato a Manolas e Rüdiger dicendo che avevo brontolato: invece gli ho fatti i complimenti". 

SARRI E ALLEGRI - "Il Napoli è una squadra perfetta. Ho osservato gli allenamenti di Sarri ad Empoli e ha fatto cose mai viste. Lo stesso per Allegri: sa gestire il gruppo si vede da cosa fa Zaza quando entra e la stessa cosa Gabbiadini a Napoli".




Commenta con Facebook