• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Juventus-Napoli, -2: le ultime sulle formazioni e i duelli di mercato

Juventus-Napoli, -2: le ultime sulle formazioni e i duelli di mercato

Si avvicina il momento della supersfida tra bianconeri e azzurri


Dybala vs Higuain © Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

11/02/2016 13:10

JUVENTUS NAPOLI SCUDETTO CALCIOMERCATO / ROMA - Si fa presto a dire che non sarà decisiva, che il campionato è ancora lungo e che in 13 giornate può succedere di tutto: più complicato però credere veramente che Juventus-Napoli, sfida tra la seconda e la prima in classifica, non influenzerà in maniera significativa le news Serie A sulla corsa tricolore. No, sabato 13 febbraio allo 'Juventus Stadium' non saranno in palio soltanto tre punti: è indubbiamente vero che la distanza tra le due squadre, qualunque sia il risultato, sarà ampiamente recuperabile, ma a livello mentale, di autostima e fiducia, vincere, pareggiare o perdere non sarà la stessa cosa. Vediamo allora quali sono le ultime sulle probabili formazioni di Juventus-Napoli, scontro al vertice della 25a giornata di Serie A, con un occhio anche ai duelli possibili in chiave calciomercato

JUVENTUS-NAPOLI: ALLEGRI IN EMERGENZA, SARRI CON I TITOLARISSIMI

Juventus e Napoli arrivano allo scontro diretto sulle ali dell'entusiasmo: la banda Allegri è a quota 14 vittorie consecutive, ha superato i 12 successi di fila realizzati dall'armata di Conte e punta al record assoluto detenuto dall'Inter di Mancini, capace di vincere 17 partite una dietro l'altra; la formazione di Sarri però non è da meno: da otto turni gli azzurri portano a casa i tre punti e vogliono continuare la striscia positiva infrangendo il tabù 'Stadium', dove in quattro precedenti hanno mai ottenuto un risultato positivo.

Se a livello mentale le squadre vivono momenti simili, dal punto di vista della condizione delle rose si notano le prime differenze: la Juventus è alle prese con una vera e propria emergenza difesa, con Allegri che probabilmente dovrà abbandonare il 3-5-2. Con Chiellini out per venti giorni, Caceres alla prese con un infortunio che lo terrà fuori per tutta la stagione, i difensori bianconeri a disposizione sono soltanto tre: sicura la presenza di Barzagli e Bonucci, più difficile vedere in campo Rugani. Ecco allora che il tecnico dei campioni d'Italia potrebbe puntare su una difesa a quattro o arretrare uno tra Lichsteiner o Evra sulla linea a tre. A centrocampo, invece, difficile il rientro Khedira che sta facendo di tutto per essere a disposizione sabato sera; in avanti dubbi zero: toccherà a Dybala e Morata provare a fare breccia nel muro azzurro. 

Compito più agevole per Sarri che potrà contare su tutti i titolari e dovrà fare a meno del solo Grassi, ancora fermo per infortunio. Dubbi quindi zero con il solito 4-3-3 che vedrà Hysaj, Albiol, Koulibaly e Ghoulam davanti a Reina; centrocampo con il rientrante Jorginho (squalifica scontata contro il Carpi) in mezzo ad Allan e Hamsik; a chiudere l'11 partenopeo il tridente formato da Callejon, Insigne e Higuain

JUVENTUS-NAPOLI NON SOLO SCUDETTO: QUANTI DUELLI SUL MERCATO

Non solo scudetto: Juventus e Napoli si fronteggiano anche sul calciomercato con vari obiettivi in comune. Il duello riguarda soprattutto il trequartista olandese Davy Klaassen: il 22enne dell'Ajax è stato a lungo inseguito dagli azzurri nella sessione invernale di calciomercato, prima che si decidesse di rimandare tuto in estate. A giugno però sul calciatore potrebbe esserci anche l'interesse bianconero, visto che il giovane talento orange piace a Massimiliano Allegri. Sfida possibile anche per il tedesco Kramer del Bayer Leverkusen: il Napoli ci ha provato, senza successo, in diverse occasioni, ma il profilo del 24enne campione del mondo piace anche a Marotta e nella prossima campagna acquisti potrebbe esserci un derby tutto italiano. Per questo però c'è ancora tempo: ora le attenzioni vanno tutte al campo e allo scontro al vertice di sabato sera. Magari non sarà decisiva, ma Juventus-Napoli consegnerà la prima pietra della costruzione tricolore: bianconeri e azzurri vogliono che la posa avvenga nel loro cantiere. 




Commenta con Facebook