• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Palermo > Palermo, Zamparini: "Schelotto? Non abbiamo approfondito certi aspetti. Avanti con Bosi e Tedesco"

Palermo, Zamparini: "Schelotto? Non abbiamo approfondito certi aspetti. Avanti con Bosi e Tedesco"

Il presidente dei rosanero ha chiarito la posizione della società


Maurizio Zamparini ©Getty Images

11/02/2016 11:33

SERIE A ZAMPARINI SCHELOTTO BOSI / PALERMO - L'avventura di Schelotto sulla panchina del Palermo si è conclusa presto; il tecnico argentino non ha avuto l'ok dalla Uefa per la licenza di allenatore e ha lasciato l'Italia. Il presidente Zamparini ha provato a convincere l'argentino a rimanere, ma il tecnico ha preferito tornare in Argentina, come confermato anche dal suo agente in esclusiva alla redazione di Calciomercato.it; il patron rosanero ha provato a fare chiarezza sulla vicenda a 'Il Giornale di Sicilia': "Stiamo vivendo un campionato particolarmente disgraziato, che Dio ce la mandi buona. Sul mancato tesseramento di Barros Schelotto ci sono certi aspetti che non abbiamo approfondito come dovevamo, ma quando ci siamo resi conto che c’erano problemi tutte, le componenti del club si sono attivate per risolverli. Ad esempio i suoi procuratori ci avevano assicurato che era in possesso del passaporto comunitario, ma non era così e grazie a noi Schelotto sta ottenendo la cittadinanza italiana. Per la licenza di allenatore i suoi sponsor pensavano che qui funzionasse come in Spagna dove tre anni di panchina in Sudamerica sono sufficienti per ottenere il via libera. Ho tentato di convincerlo a rimanere fino a giugno, ma non voleva rimanere a fare il dirigente accompagnatore". 

Sull'accoppiata Bosi-Tedesco in panchina: "Nessuna promozione, vediamo come va. Bosi sarà il primo allenatore, ma lui e Tedesco avranno pari dignità e collaboreranno per il bene del Palermo".

A.D.S.




Commenta con Facebook