• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, rebus riscatti: la soluzione arriva dai gioielli in prestito?

Roma, rebus riscatti: la soluzione arriva dai gioielli in prestito?

Il club giallorosso ha praticamente un'altra rosa in giro tra Italia ed Europa


Paredes-Skorupski-Sanabria-Gerson © Getty Images

09/02/2016 16:40

CALCIOMERCATO ROMA GIOCATORI IN PRESTITO / ROMA - Il presente parla di una rincorsa al terzo posto appena ripartita, grazie allo slancio portato dal ritorno di Spalletti. Ma il futuro riserva alcune incognite relative al calciomercato: che fine faranno i vari Szczesny, Digne e Vainqueur? Giocatori prelevati in prestito il cui riscatto non è certo. Senza considerare tutta quella schiera di calciatori che si trovano nella stessa situazione e che potrebbero incidere molto nelle casse giallorosse per essere confermati: Rüdiger, Salih Uçan, Iago Falque, Salah, Dzeko oltre che gli ultimi arrivati Zukanovic, Perotti e El Shaarawy

Se la conferma di alcuni appare essere indispensabile, altri invece potrebbero essere 'sacrificati'. Perché? I sostituti la Roma ce li ha già in 'casa'. O meglio, li ha mandati a farsi le ossa in provincia per riportarli alla base ormai formati. E' il caso di Skorupski e Paredes, che si stanno mettendo in luce con la maglia dell'Empoli, ma anche di Sanabria, che sta segnando caterve di gol in Spagna con lo Sporting Gijon. A loro si possono aggiungere anche alcuni baby gioielli come Politano, RicciH'Maidat (prelevato dal Brescia a gennaio e lasciato in prestito con le 'Rondinelle'), senza dimenticare il brasiliano Gerson, potenziale 'craque' sul quale la società ripone grandissima fiducia. Almeno sulla carta, il futuro sembra decisamente roseo a Trigoria.

D.G.




Commenta con Facebook