• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Carpi > Napoli-Carpi, Bonacini: "Ieri errori arbitrali. Consideriamo di più i calciatori italiani"

Napoli-Carpi, Bonacini: "Ieri errori arbitrali. Consideriamo di più i calciatori italiani"

Il patron degli emiliani parla il giorno dopo la sconfitta di misura del 'San Paolo'


Bonacini, presidente del Carpi © Getty Images

08/02/2016 10:08

NAPOLI CARPI BONACINI / CARPI - Stefano Bonacini, presidente del Carpi, ha parlato così a 'Radio Sportiva': "Siamo rimasti in dieci purtroppo e giocare un uomo in meno cambia. Poi diventa difficile affrontare una squadra come il Napoli. Ci sono stati diversi errori dell'arbitro. Ovviamente il valore del Napoli resta. Noi abbiamo cercato di fare bella figura. Possiamo ancora dire la nostra ma le pacche sulle spalle non fanno classifica. Riceviamo complimenti ma nonostante le buone prestazioni facciamo fatica a fare risultato. Ci sta, siamo una neopromossa e lo avevamo messo in preventivo dopo gli ultimi cambiamenti. Il mercato di gennaio ha dato più alternative all'allenatore. Abbiamo deciso di riprendere la vecchia strada, sacrificando nomi eccellenti per nomi che sono più vicini alla nostra filosofia di fare calcio: speriamo sia la scelta giusta. Lasagna? Rappresenta assieme ad altri la figura della società. Lo abbiamo preso dalla Serie D de anni fa e può fare bene anche se la Serie A è un'altra cosa. Nelle categorie inferiori ci sono ragazzi che meriterebbero di più. Il calcio italiano va tenuto più in considerazione per fare cose importanti, noi ne siamo l'esempio. De Guzman dovrebbe arrivare oggi".

SCUDETTO - "Il Napoli ha qualcosa in più nel gioco anche se la Juventus può contare sull'esperienza. Poi il 'San Paolo' è decisivo. Sarri e Castori hanno fatto un percorso simile arrivando in Serie A un po' tardi".




Commenta con Facebook