• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli, non c'è solo Higuain: Callejon decisivo, Insigne formato Nazionale

Napoli, non c'è solo Higuain: Callejon decisivo, Insigne formato Nazionale

Il tridente pesante di Sarri ha cominciato a spartirsi i gol che adesso non sono a carico del 'Pipita'


Callejon, Higuain ed Insigne © Getty Images
Omar Parretti (@omarJHparretti)

04/02/2016 15:41

NAPOLI HIGUAIN INSIGNE CALLEJON SERIE A ATTACCO / ROMA - Il Napoli passa indenne anche dallo stadio 'Olimpico' dove ieri sera ha battuto senza complimenti la Lazio per 2-0. Sempre Higuain - nemmeno a dirlo - sul tabellino dei marcatori, accompagnato anche dal redivivo Josè Maria Callejon che nelle ultime giornate ha ritrovato anche il feeling con la rete. L'abnegazione ed il gioco non sono mai mancati allo spagnolo, sia chiaro, ma per mister Sarri poter contare su una bocca da fuoco in più è senza dubbio un'ottima notizia. Il calciomercato si è chiuso da qualche settimana ed i partenopei non si sono irrobustiti in maniera particolare, tuttavia l'impressione è che la scelta di non cambiare radicalmente un gruppo molto coeso sia stata decisamente una strategia giusta anche per il futuro a breve termine. La Juventus continua a vincere e macina record, il Napoli risponde con il bomber Higuain e la coppia Callejon-Insigne: la sfida scudetto è lanciata.

'HIGUAIN-DIPENDENTE'? INSIGNE E CALLEJON SONO GIA' IN DOPPIA CIFRA!

Gonzalo Higuain ha superato alla 23esima giornata di campionato la quota gol che lo scorso anno valse il titolo di capocannoniere a Mauro Icardi e Luca Toni: già 23 reti in Serie A. Media shock quella del 'Pipita' che la mette regolarmente dentro una volta ogni 90 minuti (dati alla mano anche qualcosa in meno...). Come si può non dire che il Napoli dipenda molto dal suo attaccante principe? Chiaro, il numero di punti messi in cascina grazie all'ex River Plate è superiore a quello dei compagni, ma in un torneo che si deciderà verosimilmente in una volata tiratissima ogni singolo punto (e gol) conta. La Juventus ha messo in fila 13 vittorie consecutive con Allegri che ha spazzato via anche l'ultimo fantasma dell'era Conte; ciò vuol dire che i partenopei d'ora in avanti dovranno dare ancora di più oltre il 100%. I bianconeri dopo essere stati feriti ad inizio stagione adesso sono a caccia dell'ennesimo Scudetto e la loro macchina pare piuttosto vicina alla perfezione. Ecco che oltre ad Higuain entrano in gioco i compagni di reparto: Lorenzo Insigne e Josè Maria Callejon. Perché se l'argentino è a quota 25 in stagione, le News Napoli dicono che i due esterni hanno già superato la doppia cifra: l'italiano ha fatto 10 centri in campionato ed uno in Europa, l'iberico 4 in campionato, 5 in Europa ed anche uno in Coppa Italia. Proprio Callejon ha trovato con il nuovo anno una svolta dal punto di vista realizzativo che con il senno di poi potrebbe essere fondamentale. Non gli si chiede di fare l'Higuain, impossibile, ma se oltrepassasse i 10 gol in Serie A il suo apporto potrebbe risultare cruciale, più di quanto già non lo sia a livello tattico. 

LO STIMOLO EUROPEO: GLI AZZURRI A CACCIA DI UNA MAGLIA

Parli di Insigne, parli di Nazionale, parli del prossimo Europeo. L'attaccante vuole un posto sull'aereo che porterà l'Italia in Francia, ma la concorrenza non manca considerando anche chi è tornato nello 'Stivale' da protagonista come El Shaarawy. Insigne ha le idee chiare e nega problemi con il commissario tecnico degli 'Azzurri', Antonio Conte. Qualche mese fa la gestione di quell'infortunio che gli fece abbandonare il ritiro per poi essere presente in campo alla ripresa del campionato sollevò più di qualche polemica. Dietrologie? Probabile. Perché Lorenzo a più riprese ha mostrato quantomeno a parole di tenere oltre alla maglia del suo Napoli anche a quella della sua Italia. Non c'è solo lui alla caccia di una maglia per gli Europei: anche Manolo Gabbiadini sgomita e quando è stato chiamata in causa da Sarri ha risposto presente (si legga 6 gol in 17 presenze). Chi è già nel giro, e chi ambisce ad entrarci come Jorginho che non ha nascosto il suo sogno di vestire la maglia dell'Italia, o a rientrarci dopo averlo assaporato di sfuggita come Valdifiori. 'Azzurri' e non, perché da Dries Mertens con il Belgio fino a Vlad Chiriches con la Romania sono anche altri i giocatori che si stanno giocando le proprie chances: un motore in più per questo Napoli da guerra.




Commenta con Facebook