• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Genoa, Allegri: "Piedi per terra. Morata arrabbiato? Io di più. Caceres..."

Juventus-Genoa, Allegri: "Piedi per terra. Morata arrabbiato? Io di più. Caceres..."

Le parole del tecnico bianconero al termine della sfida


Massimiliano Allegri ©Getty Images

03/02/2016 23:14

SERIE A JUVENTUS GENOA ALLEGRI / TORINO - La Juventus risponde al Napoli, restando a due lunghezze dagli azzurri, vincendo di misura contro il Genoa di Gasperini. Ecco le parole di Allegri al termine della gara: "Non soffriamo la rincorsa. - ha dichiarato a 'Premium Sport' - Storicamente questa è una gara complicata. Veniamo da un periodo pieno d'impegni, e questa sfida ci ha riportato con i piedi per terra. Del record non m'importa. Ora pensiamo alla gara di domenica, con solo due punti a disposizione, data la squalifica di Zaza".

ROSA - Credo lo spirito della squadra si sia visto anche nel finale, quando siamo rimasti in 10. Il merito è loro, anche se occorre recuperare i giocatori, dato che abbiamo bisogno di tutti".

CACERES - "Dev'essere valutata la sua situazione. Vedremo domani. Spero sia un danno minore di quanto si pensi".

GARA - "Per vincere un campionato si deve passare attraverso 5-6 partite in cui devi vincere in maniera 'sporca'. Venivamo da gare troppo 'pulite'. Nel primo tempo ci sono state delle praterie che non abbiamo sfruttato".

ZAZA - "E' entrato con voglia di fare, ma deve restare tranquillo, perché quando si gioca in una grande squadra occorre avere l'equilibrio sia da titolare che dalla panchina. Deve crescere, perché certi errori non occorre farli".

MORATA - "Era arrabbiato, ma io lo ero di più. Viene da due gol in Coppa e in campionato, e stasera doveva recupere. Bene sul piano tecnico, ma ha allungato poco la squadra. Al di là di Mandzukic però abbiamo tre attaccanti giovani, e occorre farli crescere con calma".

INFORTUNATI - "Non sono preoccupato. Sturato ha preso un colpo domenica, dunque non si è voluto rischiarlo. Asamoah dovrebbe rientrare massimo lunedì, mentre Khedira e Mandzukic andranno valutati giorno dopo giorno. Sembra difficile, quasi impossibile, ma speriamo di recuperarli per il Napoli. Spero Caceres non resti fermo per troppo tempo ma quasi certamente ha un infortunio al tendine".

L.I.




Commenta con Facebook