• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Sassuolo-Roma, Spalletti: "Ci siamo complicati la vita, vincere era fondamentale"

Sassuolo-Roma, Spalletti: "Ci siamo complicati la vita, vincere era fondamentale"

L'allenatore giallorosso alla seconda vittoria consecutiva in campionato


Luciano Spalletti ©Getty Images
Giorgio Musso (@GiokerMusso)

02/02/2016 23:02

SASSUOLO ROMA SPALLETTI / REGGIO EMILIA - Seconda vittoria consecutiva per la Roma di Luciano Spalletti. Il tecnico giallorosso analizza il 2-0 esterno contro il Sassuolo: "La squadra è stata brava nel primo tempo a fare del possesso palla la sua qualitià, poi facendo superiorità numerica a centrocampo - ha dichiarato Spalletti a 'Premium Sport' - Ci eravamo guadagnati un risultato più netto nel primo tempo, ma non ci siamo riusciti e nella ripresa ci siamo complicati la vita perchè il Sassuolo è una grande squadra con un bravo tecnico. Aver sofferto è un altro merito in più. E' corretto che la Roma abbia vinto la partita, oggi era fondamentale farlo".

COMUNICAZIONE - "Non dispenso picconate. Diciamola tutta, non diamo sempre il taglio che volete. Questa settimana era quella in cui potevo allenarli di più, quindi per mia complicazione ho detto che anche i dottori devono essere da Roma. Il dottore è bravissimo è un mio amico e non mi ha fatto niente". 

PEROTTI E SALAH - "Siamo stati fortunati nell'occasione di Berardi, alle volte un pizzico di buona sorte ti aiuta - ha poi aggiunto Spalletti a 'Sky Sport' - Perotti? E' stata una scelta tattica, non volevo fargli sviluppare il loro gioco. Salah? Ha bisogno di supporto ed entusiasmo, è un bravissimo ragazzo, un camioncino. Ha fatto un grandissimo gol, c'è solo da fargli i complimenti. De Rossi? Ha sentito pizzicare nella zona del polpaccio, quando il dolore è aumentato abbiamo preferito sostituirlo".

OBIETTIVO - "Non vincendo oggi sarebbe stata durissima per la Champions. E' un percorso difficilissimo, ci sono tanti ostacoli. E' un momento non bello: se lo spirito è quello di stasera, però, si può ricreare il giusto entusiasmo nello spogliatoio e nell'ambiente".




Commenta con Facebook