• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Gabigol: "M'ispiro a Totti: grande giocatore, mi piace la sua storia"

Roma, Gabigol: "M'ispiro a Totti: grande giocatore, mi piace la sua storia"

Il giovane attaccante brasiliano si presenta alla Serie A


Francesco Totti © Getty Images

02/02/2016 12:12

ROMA SANTOS GABIGOL TOTTI / ROMA - Gabriel Barbosa Almeida, noto semplicemente come Gabigol, si presenta alla platea italiana. Il giovane attaccante del Santos è considerato tra i talenti più promettenti del calcio brasiliano. In una lunga intervista a 'La Gazzetta dello Sport', Gabigol ha rivelato alcuni retroscena della sua vita calcistica: "Gioco nel Santos da quando avevo 8 anni. Sono cresciuto nella mia squadra del cuore e il mio sogno è arrivare nella Seleção, ma procedo un passo alla volta. Quest’anno voglio vincere l’Olimpiade. Non ho una posizione definita, posso giocare indifferentemente nelle 4 d’attacco. I giocatori moderni devono essere così e io tento di adattarmi. Devo migliorare ancora tanto".

LA SERIE A - Il campionato italiano resta tra i più amati in Sud America. Gabigol è tra gli appassionati del calcio nostrano: "La seguo, anche perché ci gioca Felipe Anderson, mio grande amico con me al Santos. Mi racconta sempre di come si trova bene alla Lazio e di Roma. Parliamo dell’Italia e faccio il tifo per lui. È un campionato molto forte, ma penso che mi adatterei perfettamente. Adesso, però, non è il momento per prendere certe decisioni. Alcuni miei amici tifano Roma e quindi seguo Totti. Mi piace la sua storia, la sua scelta di non aver mai lasciato la Roma nonostante avesse ricevuto altre offerte. È un grande giocatore, m’ispiro a lui. In Brasile, è molto difficile vedere una sintonia così grande con la tifoseria. I grandi simboli che abbiamo sono Rogerio Ceni e Marcos, due portieri. Totti è trattato come un Re, poteva andarsene e non l’ha fatto".

 

M.D.A.




Commenta con Facebook