• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-VERONA

PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-VERONA

In una pareggio piuttosto scialbo, Martinez si divora sul finale la palla della vittoria. Per gli ospiti Moras giganteggia in difesa


Luca Toni ©Getty Images
Rocco Crea (@Rocco_Crea)

31/01/2016 17:03

ECCO LE PAGELLE DI TORINO-VERONA:

 

TORINO

Padelli 6,5 – Dopo pochi minuti vola a respingere un tiro da fuori di Ionita. Poi sempre perfetto nelle uscite. Proveniva da un periodo non facile, oggi ha meritato anche qualche applauso per la sicurezza e la personalità dimostrate.

Maksimovic 5,5 – Buono il contributo offerto in fase difensiva, un po’ meno quello relativo all’impostazione. Alcuni passaggi letteralmente fuori misura.

Jansson 6,5 – Sostituisce Glik e vedersela con Toni non è facile. Tuttavia non sfigura ed anzi, si rivela provvidenziale la sua scivolata che blocca il tiro da centro area di Toni a metà ripresa.

Moretti 5,5 – Sempre reattivo quando si tratta di recuperare palloni e chiudere gli spazi, ma troppo lento quando prova ad impostare. Ventura vuole che il gioco del Toro cominci dalla difesa, ma bisognerebbe velocizzare decisamente le operazioni.

Bruno Peres 6 – Meno straripante del solito, anche perché i palloni dei compagni spesso sono mal calibrati. Riesce comunque ad arrivare sul fondo e mettere in mezzo qualche volta. Non troppo preciso dai calci piazzati.

Acquah 5 – Molto dinamico ma a volte c’è bisogno di un freno. Corre a più non posso ma la precisione dei passaggi lascia molto a desiderare, così come quando porta palla. Meglio in fase di recupero. Dal 59’ Baselli 6 – Più qualità rispetto a quella fornita da Acquah. Il giocatore granata prova a velocizzare il gioco dei granata con un giro palla più concreto.

Gazzi 6 – Impreciso negli appoggi oggi. Sbaglia due volte consecutive l’apertura per Bruno Peres, ma si rende prezioso in fase di copertura.

Benassi 6,5 – Pericoloso quando prova ad inserirsi, ma anche quando porta palla sino al limite dell’area avversaria. Effettua un tiro che costringe Gollini alla deviazione plastica in corner nel primo tempo. Nel secondo continua a spingere ed a calciare in porta, non trovando però troppa fortuna.

Molinaro 5,5 – Un po’ bloccato nelle progressioni. Si limita al compitino difensivo e nient’altro. Dal 59’ Zappacosta 6 – Entra al posto di uno spento Molinaro provando qualche affondo.

Immobile 6 – Prova ad aggirare spesso Helander sbucandogli alle spalle e suggerendo ai compagni il passaggio smarcante. Non sempre è fortunato, però, a trovare qualcuno che possa sfruttare le sue giocate. Grande impegno per lui ma ancora poca cattiveria nei pressi dell’area avversaria. Dall’88’ Martinez 4,5 – Si crea un’occasione mostruosa all’ultimo secondo di gara saltando Gollini in uscita ma divorando poi il gol a porta oramai sguarnita.

Belotti 6,5 – Una palla gol al quarto d’ora: il servizio di Moretti dalle retrovie beffa sul tempo la retroguardia gialloblu, ma il Gallo calcia di poco alto sulla traversa. Difende bene il pallone come un centravanti boa e fa a sportellate con i centrali scaligeri sfruttando la sua fisicità. Gioca bene di sponda.

All. Ventura 5 – Difficile comprendere la scelta di tenere fuori l’unico vero regista di questa squadra che è Baselli. Il Torino gira palla lentamente ed anche in maniera piuttosto prevedibile. I cambi effettuati non producono la scossa sperata.

 

VERONA

Gollini 6 – Respinge di piede su Belotti intorno alla mezz’ora, si ripete in tuffo plastico su Benassi poco dopo. Combina un mezzo pasticcio in collaborazione con Helander sul finale, ma Martinez, sbagliando a porta vuota, lo grazia.

Pisano 6 – Buona la sua diagonale difensiva apportata su Belotti che altrimenti sarebbe stato libero di ricevere il pericoloso pallone di Immobile. Una delle sue discese si rivela molto pericolosa in virtù di un assist prezioso che Toni non sfrutta.

Moras 6,5 – Esperienza necessaria alla difesa veronese la sua. Gioca d’anticipo e temporeggia quando serve, senza entrare mai direttamente specialmente nell’uno contro uno. Di testa le prende tutte.

Helander 5 – Qualche errore lo commette, specie sulle tempistiche d’intervento al quale rimedia fermando gli avversari in modo falloso. Potrebbe bastare così per non peggiorare la situazione ma invece sul finale pasticcia ancora perdendosi Martinez e rischiando di far perdere il Verona a pareggio ormai acquisito.

Albertazzi 6 – Sostituisce Souprayen infortunato. Bene in fase di spinta, non sfigura quando si tratta di difendere. Dalle sue parti Molinaro non affonda mai. Dal 78’ Fares s.v.

Jankovic 6 – Il gioco di Delneri si basa sulla velocità e sulla spinta degli esterni di centrocampo. Da parte sua c’è poco di tutto questo nella gara contro il Torino.

Greco 5 – Un recupera palloni non troppo galante. Dall’inizio della ripresa commette troppi falli in successione, ed infatti viene anche ammonito.

Ionita 6 – Buona gara la sua, anche in fase di contenimento. Scala spesso sulla linea di protezione della difesa a dare man forte a Greco con buoni risultati. Questo sacrifica un po’ la prestazione in fase di proposizione.

Wszolek 5 – Toni vorrebbe mangiarselo quando, nell’unica serpentina registrata in area di rigore granata non lo serve sprecando tutto. Dal 79’ Bianchetti s.v.

Juanito Gomez 5,5 – Gioca da seconda punta ma non crea pericoli e non suggerisce a Toni palloni interessanti da poter calciare a rete. Si segnala soltanto per un tentativo di pallonetto anche piuttosto improbabile ai danni di Padelli nel primo tempo. Dal 58’ Pazzini 6 – Calcia a rete dopo una buona sponda di Toni a pochi minuti dal suo ingresso, ma Padelli blocca.

Toni 6 – Gara difficile senza troppi palloni giocabili. Ad ogni modo sa rendersi pericolo comunque all’interno dell’area granata quando calcia a rete sul cross di Pisano, ma Jansson si immola a bloccare la conclusione.

All. Delneri 5 – Il suo Verona fa quello che può ma in avanti continua a rivelarsi ben poca cosa. Gli esterni del suo credo tattico non offrono spunti particolarmente interessanti e Toni sembra soffrire l’assenza totale di buoni cross e suggerimenti.

 

Arbitro: Mariani 6 – Manca un giallo a Greco per una vistosa trattenuta su Acquah al 38’, volendo essere pignoli. Per il resto gara diretta bene, e che non presenta nessun episodio dubbio.

 

TABELLINO

TORINO-VERONA 0-0

Torino (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Jansson, Moretti; Bruno Peres, Acquah (dal 59’ Baselli), Gazzi, Benassi, Molinaro (dal 59’ Zappacosta); Immobile (dall’88’ Martinez), Belotti. A disp.: Avelar, Quagliarella, Ichazo, Silva, Baselli, Prcic, Castellazzi, Farnerud, Bovo. All. Ventura.

Verona (4-4-2): Gollini; Pisano, Moras, Helander, Albertazzi (dal 78’ Fares); Jankovic, Greco, Ionita, Wszolek (dal 79’ Bianchetti); Juanito Gomez (dal 56’ Pazzini), Toni. A disp.: Emanuelson, Samir, Romulo, Marrone, Checchin, Marcone, Winck, Coppola. All. Di Delneri.

Marcatori:

Arbitro: Maurizio Mariani (Sez. di Aprilia)

Ammoniti: 43’ Jankovic (V), 58’ Greco (V), 62’ Helander (V), 93’ Pazzini (V)

Espulsi:




Commenta con Facebook