• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-LAZIO

PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-LAZIO

Danilo e Matri espulsi, Badu ha energie da vendere, il protagonista diventa Celi


Celi e Danilo © Getty Images
Davide Ritacco

31/01/2016 16:58

ECCO LE PAGELLE DI UDINESE-LAZIO

 

UDINESE

Karnezis 6 – Per tre volte vede la rete gonfiarsi ma per sua fortuna sono tre gol annullati. E’ bravo ad infondere sicurezza anche se la Lazio di veri tiri in porta ne fa pochi.

Wague 6 – Salva un gol praticamente fatto, liberando l’area piccola dopo il tocco sbagliato di Djordjevic. Bravo a chiudere gli spazi e ad arginare Keita.

Danilo 4,5 – Due gialli in poco più di 10 minuti. La seconda espulsione in 15 giorni. Se l’Udinese è in difficoltà il suo capitano lo è ancora di più.  

Piris 6 – Gara diligente e precisa. Concede poco dalla sua parte e non va troppo in affanno quando Candreva lo punta.

Edenilson 6,5 – Dalla sua parte la Lazio fa più fatica. Fin quando le squadre restano in equilibrio numerico, il suo ritmo è incisivo e tambureggiante. Nella ripresa tira i remi in barca.

Badu 7 – Energie da vendere. E’ il migliore dei suoi e della partita. Ribalta ogni azione difensiva in offensiva e con la sua velocità mette in difficoltà la Lazio.

Guilherme 5,5 – Al rientro dopo lo stop, gioca una gara più di contenimento che di manovra. E’ molto generoso ma sbaglia molto. Dal 59’ Lodi 5,5 – La sua capacità di dare geometrie e la potenzialità dai calci piazzati: ecco spiegati i motivi del suo ingresso in campo che però non è fruttuoso ai fini del risultato.

Kuzmanovic 6 – Si era illuso e aveva sognato il gol nella sua nuova esperienza italiana. La rete, annullata, è un po’ il simbolo della sua prestazione. Dal 69’ Bruno Fernandes 5,5 – Prova a sfruttare qualche contropiede con la sua velocità ma la Lazio si copre bene.

Adnan 5,5 – Dalla sua parte la Lazio riesce sempre ad arrivare sul fondo. Un po’ perché da quella parte agisce Candreva, un po’ perché la sua resistenza è debole.  

Zapata 5 – Non ha i 90 minuti nelle gambe e non è pimpante. Colantuono lo sacrifica dopo il rosso a Danilo. Dal 54’ Herteaux 6 – Il suo ingresso in campo consente all’Udinese di tornare alla difesa a cinque, chiaro segnale di Colantuono nel limitare i danni.  

Thereau 5 – Esplode in una protesta plateale che gli costa il giallo con in mente ancora il gol annullato. Non è mai pericoloso anche nelle rare opportunità avute.   

All. Colantuono 6 – Il rosso subìto da Danilo gli fa saltare tutti i piani di una partita impostata chiaramente sull'aggressività e le ripartenze veloci. Passa alla difesa a quattro e non è così incisiva: pertanto, ritorna a cinque per dare maggior copertura e portare a casa almeno un punto.

 

LAZIO

Berisha 6 – Fa la sua parte facendosi trovare pronto quando chiamato in causa. Ovviamente con l’Udinese in 10 il suo lavoro è molto limitato.

Basta 6 – Prova ad alzare i ritmi nella ripresa capendo che dalla sua parte con Candreva, potrebbe spezzare l’equilibrio. Non spinge però con continuità.

Bisevac s.v. – Dal 8’ Mauricio 6 – Entra a freddo con un Udinese che spinge molto ma lui prende subito le misure e gioca una gara di grande attenzione. Sulle marcature non va in difficoltà.

Hoedt 6 – Nel gioco aereo è insuperabile. Ogni pallone in aria è pane per i suoi denti. Deve migliorare l’affiatamento con i compagni e la velocità di base ma oggi fornisce una buona prestazione.  

Konko 5,5 – Ha due occasioni per tempo. Alla fine del primo tempo sbaglia banalmente la posizione del corpo con un tiro alto, nella ripresa il colpo di testa è poco convinto.

Milinkovic-Savic 5,5 – Non impressiona ma fa il suo controllando bene il centrocampo e scaricando con i tempi giusti i palloni. Avrebbe dovuto avere più coraggio negli inserimenti.  

Cataldi 6 – Con un paio di tiri dalla distanza è fra i più pericolosi ma i tempi dettati, nonostante l’uomo in più, a volte, sono un po’ blandi.  

Parolo 5,5 – Prova a sfruttare la sua migliore qualità, gli inserimenti da dietro ma il suo pomeriggio è opaco e non riesce ad essere pericoloso. Dal 75’ Klose 5,5 – Pioli lo butta in campo per l'arrembaggio finale, ma non gli arriva nemmeno un cross o una palla giocabile.

Candreva 6,5 – La Lazio si appoggia sulle sue giocate per poter scardinare la saracinesca eretta da Colantuono. La sua progressione gli consente di arrivare spesso sul fondo mettendo in mezzo buoni palloni ma serviva qualcosa in più.

Djordjevic 5 – Sbaglia un gol nel primo tempo ad un centimetro dalla porta ma in generale è poco mobile e connesso con i compagni. Esce per infortunio per una fallo subito ancora alla caviglia. Dal 44’ Matri 5 – Due gol ma entrambi annullati. Il primo è un tiro morbido a giro straordinario ma il gioco era fermo per un suo fuorigioco. Viene espulso per qualche parola di troppo.

Keita 5,5 – Quando cambia passo procura problemi alla difesa dell’Udinese peccato che lo faccia raramente.

All. Pioli 5 – Perde subito per infortunio Bisevac e alla fine del primo tempo Djordjevic. L’Udinese gioca in 10 è lui ha un solo cambio a disposizione, scegli Klose ma forse sarebbe stato opportuno scegliere Anderson. Un pareggio inutile anche se fuori casa aumenta la striscia positiva.  

 

Arbitro: Celi 6,5 – Annulla un gol all’Udinese coadiuvato dall’assistente Manganelli che segnala il fuorigioco di Edenilson. Per raffreddare gli animi deve mettere mano ai cartellini ammonendo 3 giocatori in 3 minuti. Fra questi c’è Danilo che al 42’ si prende il secondo giallo e lascia i compagni in 10. I due gol annullati a Matri sono corretti. Il bomber nervoso nel finale dice qualche parola di troppo e viene espulso.   

 

TABELLINO

UDINESE-LAZIO  0-0

Udinese (3-5-2): Karnezis; Wague, Danilo, Piris; Edenilson, Badu, Guilherme (dal 59’ Lodi), Kuzmanovic (dal 69’ Bruno Fenandes), Adnan; Zapata (dal 54’ Herteaux), Thereau. A disp.: Meret, Romo, Felipe, Armero, Widmer, Kone, Perica, Di Natale. All.: Colantuono 

Lazio (4-3-3): Berisha; Basta, Bisevac (dal 8’ Mauricio), Hoedt, Konko; Milinkovic-Savic, Cataldi, Parolo (dal 75’ Klose); Candreva, Djordjevic (dal 44’ Matri), Keita. A disp.: Marchetti, Guerrieri, Gentiletti, Patric, Onazi, Matri, Mauri, Felipe Anderson. All.: Pioli

Arbitro: Celi di Bari

Marcatori:

Ammoniti: 29’ Thereau (U), 31’ Djordjevic (L), 31’ Danilo (U), 36’ Wague (U), 42’ Danilo (U), 50’ Parolo (L), 66’ Cataldi (L), 94’ Milinkovic-Savic (L)

Espulsi: 42’ Danilo (U), 85’ Matri (L)




Commenta con Facebook