• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli-Empoli, Sarri: "Loro fanno calcio vero. E' un anno di costruzione per la società"

Napoli-Empoli, Sarri: "Loro fanno calcio vero. E' un anno di costruzione per la società"

L'allenatore partenopeo si prepara ad affrontare la sua ex squadra


Maurizio Sarri © Getty Images
Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

30/01/2016 14:00

NAPOLI EMPOLI SARRI CONFERENZA STAMPA / CASTEL VOLTURNO - Giornata di grandi ricordi, quella che si appresta a vivere Maurizio Sarri. L'allenatore del Napoli è l'ex più atteso nella sfida del 'San Paolo' contro l'Empoli. Il tecnico partenopeo interviene in conferenza stampa sulle ultime news Napoli, rispondendo alle domande dei giornalisti. Calciomercato.it vi offre tutte le sue dichiarazioni: "Sono legato a molte persone a Empoli. Lì mi hanno insegnato molto. Affronteremo una squadra che ha messo in difficoltà tutti. Hanno ottenuto quattro vittorie e tre pareggi nelle ultime sette trasferte. Tra tre anni rileggeremo la formazione dell'Empoli, capendo il suo valore. Almeno 3-4 giocatori faranno una grande carriera".

CONDIZIONI HIGUAIN - "Lo stop in allenamento è stato a scopo precauzionale. Non ha problemi e si è allenato regolarmente".

MIGLIORAMENTI - "Certo che si può migliorare. Un gruppo che smette di migliorare, sta peggiorando".

RENZI SCUDETTO - "Non so quanto capisca di calcio e non commento le sue parole (ride ndr)".

EMPOLI - "Hanno un grande palleggio e non temono nessuno. Inoltre in rosa ci sono 4-5 giocatori d'altissimo livello. I ragazzi non la prenderanno alla leggera. Conoscono bene il valore dell'avversario".

MERCATO - "E' la società a scegliere i calciatori. Il mio compito è allenare i giocatori per farli rendere al meglio".

JUVE-NAPOLI - "La Juventus è una garanzia, ormai da anni. Noi invece non sappiamo cosa possiamo fare. Dobbiamo pensare a domani, neanche a mercoledì".

SCUDETTO - "E' qualcosa cui non penso, ma la Juventus domina ormai da anni. Era chiaro sarebbe tornata rapidamente in testa".

OBIETTIVI - "La società ha sempre parlato di un anno di costruzione. Gli obiettivi che contano sono quelli del club, poi internamente posso pensare ciò che voglio".

REGINI - "Parlerò di lui quando sarà un giocatore del Napoli. Al momento è della Sampdoria".

NAPOLI-EMPOLI - "Dissi all'andata che l'Empoli avrebbe lotatto per l'Europa, e non mi pare vi siano lontani. Hanno molti giocatori promettenti, e poi Maccarone, che è un trascinatore. E' un'evoluzione prevedibile, ma sono stati bravi a gestirla. Lì si fa calcio vero, senza guardare al nome".

HIGUAIN - "Se lui è grato a me, lo sono anch'io a lui, dovesse continuare a segnare così. Spero ci faccia vincere anche domani. Ci servono i tre punti".

GIAMPAOLO - "E' stato bravo nel prosguire il percorso. Io ho creato una squadra e una mentalità".

SAPONARA - "La sua gara all'andata fu straordinaria. Stavolta non parlo, perché l'altra volta disse che le mie parole lo avevano caricato".

ANNO DI COSTRUZIONE - "Per la società questo è rimasto un anno di costruzione. Io continuo a lavorare per ottenere il 110%. Non mi pongo obiettivi, ma neanche limiti".




Commenta con Facebook