• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Marchetti > L'Editoriale di Marchetti - Niang tutto in una notte: la Premier chiama, il Milan risponde

L'Editoriale di Marchetti - Niang tutto in una notte: la Premier chiama, il Milan risponde

Consueto appuntamento con il nostro editorialista, esperto di mercato di 'Sky'


Luca Marchetti

29/01/2016 12:10

CALCIOMERCATO MILAN EDITORIALE MARCHETTI NIANG PREMIER LEAGUE / MILANO - Ancora l'Inghilterra, ancora un richiamo forte. Ancora tanti milioni di euro sul tavolo. Ancora una volta un talento "italiano" che viene corteggiato dal campionato più ricco e più visto del mondo. È toccato al Milan. E toccato a Niang. Il Leicester ha bisogno di un attaccante e l'esperienza di Ranieri (unita al primo posto in classifica) hanno fatto in modo che il mirino fosse puntato sull'Italia. Cercano un attaccante rapido e duttile. Uno alla Eder. Ma, nonostante i soldi suo contratto, nonostante le modalità di pagamento migliori, Eder preferisce l'Inter. E allora si cambia obiettivo: ecco Niang.

Perfetto: bravo, giovane. Il Milan ha tanti attaccanti. 16 milioni di euro pronti per i rossoneri. Anche di più di quelli di Luiz Adriano. Sarebbe potuto ripartire il calcomercato. Magari poteva arrivare un esterno: l'ormai famoso El Ghazi, oppure Perotti (ancora lasciato a 'bagnomaria' dalla Roma) dell'amico Preziosi. E perché no, ci sarebbe stato anche lo spazio per un difensore, visto che Alex male male non si è fatto, ma male sì.

Invece? Invece no. Tutto fermo. Il Milan, Niang non lo vende. È giovane e bravo anche per i rossoneri. Mihajlovic lo ha messo titolare ormai. Ha scalzato proprio quel Luiz Adriano che invece era stato ceduto eccome. Ma lui no. Lui rimane a Milanello. Qundi ora il Leicester deve rincominciare da capo. Mentre il calciomercato Milan rimane fermo. Non è stata una decisione semplice, quella di Galliani, ma dettata dalla voglia di continuare a credere in Niang.
Magari il Milan le operazioni last minute riesce a farle lo stesso. E rifare un po'di trucco alla squadra. Senza troppo impegno, ma senza vendere i gioiello...




Commenta con Facebook