• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, Lippi: "Non andrò al Milan. Roma competitiva il prossimo anno. Su De Rossi..."

Serie A, Lippi: "Non andrò al Milan. Roma competitiva il prossimo anno. Su De Rossi..."

L'ex commissario tecnico della Nazionale commenta l'ultima giornata di campionato


Marcello Lippi ©Getty Images

25/01/2016 18:33

SERIE A LIPPI ROMA JUVENTUS NAPOLI DE ROSSI MILAN DYBALA / ROMA - Si è conclusa la 21a giornata di serie A, con il Napoli ancora primo in classifica, dopo aver battuto la Sampdoria, e la Juventus a due lunghezze di distanza, avendo sconfitto la Roma nel posticipo serale. Si ferma invece l'Inter, che ha subito il gol del pareggio del Carpi nei minuti di recupero a 'San Siro'. Tanti dunque le news serie A, con la finestra del calciomercato invernale pronta a chiudersi, analizzati dall'ex commissario tecnico della Nazionale italiana Marcello Lippi, che ha detto la sua anche sul labiale di Daniele De Rossi: "Nel corso di una gara la tensione e il nervosismo ti fanno dire certe frasi. - ha dichiarato a 'Radio Due' - A mente lucida non le diresti mai. Sui campi chi sa quante volte avrò mandato a quel paese qualcuno, magari con espressioni volgari".

ROMA - "La situazione di Spalletti ricorda un po' quella di Sarri all'inizio di questa stagione. Il tecnico azzurro ci ha messo due o tre mesi circa per riuscire a trovare la quadratura giusta per la sua squadra. Lo stesso succederà con la Roma. Forse però potrebbe non fare in tempo a essere competitiva già quest'anno, ma lo sarà di certo il nel prossimo campionato".

PANCHINA MILAN - "Non credo proprio andrò ad allenare il Milan. Al massimo sarò a Viareggio per il carnevale".

NAPOLI-JUVENTUS - "Tutte le squadre dovrebbero riflettere. La Juventus ha dato un girone di vantaggio a tutte, dopo quattro scudetti vinti. Peccato però che soltanto il Napoli però ne abbia approfittato".

DYBALA-MESSI - "Quando un giovane emergente mostra le sue qualità, si fa sempre il paragone con un grande campione. Dybala è stato ben gestito fin dall'inizio, con Allegri che lo ha inserito pian piano in gruppo".

L.I.




Commenta con Facebook