• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, da Guarin a Lavezzi: una settimana per la svolta

Calciomercato Inter, da Guarin a Lavezzi: una settimana per la svolta

Gli addii di Ranocchia e soprattutto Guarin sbloccherebbero le entrate. E Mancini vuole un altro attaccante


Ezequiel Lavezzi ©Getty Images
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

25/01/2016 10:55

CALCIOMERCATO INTER GUARIN RANOCCHIA LAVEZZI ULTIMA SETTIMANA / MILANO - Cinque punti in cinque partite: troppo pochi per puntare in alto. La sosta invernale non ha fatto bene all'Inter, che ha sì centrato l'accesso alle semifinali di Coppa Italia, ma in campionato vede allontanarsi la coppia di testa e, soprattutto, si fa riagganciare dalla Fiorentina al terzo posto, vero obiettivo stagionale. Serve un cambio di marcia immediato, una svolta, che deve arrivare in campo dalle due sfide delicatissime contro la Juventus mercoledì ed il Milan domenica e sul calciomercato, che si chiude lunedì prossimo e lascia presagire che saranno ultimi giorni di fuoco per il calciomercato Inter. Roberto Mancini vuole risolvere i problemi in zona gol puntando su un altro attaccante: il sogno è Lavezzi, ma Eder resta in corsa. Prima, però, l'Inter deve fare cassa e tutto dipende dalla possibile cessione di Fredy Guarin.

RANOCCHIA ALLA SAMP, GUARIN E L'INTER ASPETTANO LO SHANGHAI SHENHUA

Salutati Nemanja Vidic, che ha rescisso il proprio contratto, e Dodò passato in prestito secco alla Sampdoria, il prossimo a lasciare Appiano Gentile sarà quasi certamente Andrea Ranocchia, anche lui destinato molto probabilmente alla Samp. L'accordo per il passaggio in blucerchiato fino a giugno dell'ex capitano è stato praticamente già raggiunto. L'incontro fissato per oggi servirà a definire l'intesa ed a discutere di altre operazioni che l'Inter tiene in caldo. I nerazzurri però, per intervenire in entrata, hanno bisogno di ricavare un tesoretto dalle cessioni e l'unico che in questo momento potrebbe garantire un ricavo significativo è Fredy Guarin. Il Jiangsu Suning, dopo aver promesso a parole un'offerta da 18 milioni per il cartellino e 7,5 milioni all'anno al giocatore, non ha mai formalizzato la proposta, come confermato ai microfoni di Calciomercato.it dall'agente del colombiano. Ma resta aperta l'ipotesi Cina per l'ex Porto, che come vi avevamo anticipato è finito nel mirino dello Shanghai Shenhua che ha già presentato un rilancio importante all'Inter ed allo stesso Guarin. I contatti vanno avanti, la dirigenza interista aspetta.

E ORA MANCINI VUOLE UN ATTACCANTE: LAVEZZI PIÙ DI EDER?

"L'Inter deve fare più di un gol, una sola rete ormai non basta. Probabilmente dobbiamo andare sul mercato a comprare qualche attaccante. Certi gol li faccio anch'io a cinquant'anni". Chiaro, fin troppo. L'allenatore Roberto Mancini ha individuato nell'attacco il reparto da puntellare con più urgenza per la volata finale. Gli ottimi rapporti con la Sampdoria e l'appuntamento in agenda oggi invitano a tener sempre viva l'ipotesi Eder, oltre al centrocampista Soriano, ma dall'Inghilterra arriva forte l'offensiva del Leicester di Claudio Ranieri: 10,5 milioni di euro ai blucerchiati e 2,2 all'anno più bonus all'italo-brasiliano. Che è decisamente tentato, mentre i blucerchiati vorrebbero incassare 13 milioni e, chissà, aspettano un rilancio proprio dell'Inter. Difficile però immaginare i nerazzurri coinvolti in un'asta. Ed allora che ecco che torna calda la pista Ezequiel Lavezzi, grande sogno interista di praticamente tutte le ultime sessioni di mercato ed in scadenza di contratto a fine stagione. Le insidie nella corsa al 'Pocho' si chiamano Barcellona e, soprattutto, Chelsea, che avrebbe già presentato un'offerta all'ex Napoli. La buona notizia però, circolata negli ultimi giorni, sarebbe che i vertici interisti avrebbero superato la proposta dei 'Blues', arrivando a mettere sul piatto un contratto da 3,5 milioni di euro più vari bonus all'anno. Ma il grande ostacolo per la buona riuscita dell'affare si chiama Paris Saint-Germain. Il club parigino, che in Ligue 1 viaggia a 21 punti di vantaggio sul Monaco secondo, non ha un gran bisogno di monetizzare e per garantire a Laurent Blanc un ricambio di grande spessore ai vari Ibrahimovic, Cavani, LucasDi Maria e Pastore sarebbe disposto a trattenere Lavezzi fino alla naturale scadenza del vincolo contrattuale. Solo con una proposta da almeno 4 milioni di euro l'Inter può sperare di convincere il Psg e, quindi, accontentare Roberto Mancini.




Commenta con Facebook