• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Candreva condottiero, Cassani frastornato

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Candreva condottiero, Cassani frastornato

Top e Flop della 21a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Antonio Candreva ©Getty Images
Emiliano Forte

25/01/2016 07:45

PAGELLONE 21A GIORNATA SERIE A / ROMA - Si fa sempre più serrato il duello in vetta alla Serie A tra Napoli e Juventus con i bianconeri che tengono il passo della capolista grazie al loro gioiello Paulo Dybala. L'argentino decide con una giocata delle sue il big-match di domenica sera contro la Roma e mette la firma sull'11esimo successo consecutivo dei bianconeri. Tra i giallorossi di Spalletti invece spicca la prova inconsistente di Salah, mai capace di dare imprevedibilità al gioco e di supportare a dovere Dzeko. È ormai una certezza l'Empoli di Giampaolo che, trascinato dalle giocate di Zielinski, è riuscito nella doppia rimonta sul Milan. Torna al successo la Lazio, che rimonta lo svantaggio iniziale e travolge il Chievo guidata da un super Candreva.

 

TOP

 

5.Zielinski (Empoli) - Propositivo fin dalle prime battute riesce ad abbinare al dinamismo un ottimo livello tecnico nelle giocate. Per i ragazzi di Mihajlovic diventa ben presto il cliente più scomodo e difficile da arginare; non a caso firma il momentaneo 1-1 e nella ripresa sfiora la doppietta. Ispirato. VOTO 7

4.Hiljermak (Palermo) - Padrone della metà campo si concede anche gesti sopraffini come il gran colpo di tacco con il quale manda in rete Quaison. Nella ripresa arriva anche la soddisfazione personale che permette ai rosanero di raddoppiare e di ipotecare i 3 punti. Mattatore. VOTO 7,5

3.Giaccherini (Bologna) - Ancora una volta il 'Giak' è il più incisivo tra le fila rossoblu con la sua capacità di puntare l'uomo e creare pericoli nei pressi della porta avversaria. Inventa molto per i compagni fino a quando nella ripresa decide di fare tutto da solo partendo da destra e sterzando verso il centro per poi concludere con un sinistro chirurgico che trafigge Consigli. Decisivo. VOTO 7,5

2.Dybala (Juventus) - È bastato un lampo di genio al numero 21 bianconero per cambiare il corso di una gara che sembrava avviata verso un pareggio con poche emozioni. Fino al minuto 76 la voglia di vincere di Buffon e compagni era stata ben arginata dal disegno tattico di mister Spalletti, poi la giocata sull'asse Pogba-Dybala con controllo e sinistro ad incrociare di quest'ultimo che illumina la notte bianconera. Sfavilante. VOTO 7,5

1.Candreva (Lazio) - È l'uomo partita capace di dare la scossa alla squadra di Pioli dopo un primo tempo complicato. Riporta in parità il match dal dischetto poi con un preciso diagonale ed un assist delizioso marchia a fuoco una vittoria importantissima per i suoi. Travolgente VOTO 8

 

FLOP

 

5.Djordjevic (Lazio) - Impercettibile la sua presenza al centro dell'attacco biancoceleste, visto lo scarso movimento e la facilità con la quale i difensori del Chievo lo rendono innocuo. Pioli non può fare altro che sostituirlo dopo 45 minuti di nulla. Annientato. VOTO 4,5

4.De Maio (Genoa) - Evidenti le sue responsabilità nell'azione che porta al pareggio del Verona quando si lascia sfuggire Ionita senza opporre la dovuta resistenza. Nel duello con Pazzini poi ne esce chiaramente sconfitto. Svagato. VOTO 4,5

3.Barreto (Sampdoria) - Due errori imperdonabili: prima perde clamorosamente palla a metà campo favorendo il vantaggio azzurro di Higuain, poi con uno sciagurato intervento su Albiol provoca il rigore che vale il raddoppio firmato Insigne. Cataclisma. VOTO 4,5

2.Salah (Roma) - Il trio difensivo di Allegri gli toglie lo spazio ed il tempo per ragionare e per puntare l'uomo ma l'egiziano ci mette indubbiamente del suo nello scomparire del tutto dalla gara. Ciondola senza troppa convinzione quasi con indolenza tra la tre quarti e l'area avversaria con poche idee e poca corsa favorendo in alcune occasioni anche le ripartenze bianconere. Irritante. VOTO 4,5

1.Cassani (Sampdoria) - Insigne lo manda presto fuori giri con la sua rapidità e la capacità di saltare l'uomo oltre a costringerlo a rimanere quasi sempre rintanato nella sua metà campo. Un'agonia che dura circa un'ora il tempo di guadagnare il secondo giallo per un fallo inutile a centrocampo proprio su Insigne e di spegnere qualsiasi speranza di rimonta blucerchiata. Annnichilito. VOTO 4




Commenta con Facebook