• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Juventus-Roma, le mosse di Spalletti per tentare l'impresa

Juventus-Roma, le mosse di Spalletti per tentare l'impresa

Il tecnico giallorosso studia le mosse per la trasferta di domenica sera


Edin Dzeko ©Getty Images
Andrea Corti (@cortionline)

22/01/2016 19:41

JUVENTUS ROMA SPALLETTI MOSSE / ROMA - Una Roma in grave crisi di risultati si prepara ad affrontare la Juventus, la squadra più in forma del calcio italiano, in una sfida che si annuncia difficilissima per Luciano Spalletti. Dopo il non positivo esordio con alle spalle solo tre allenamenti con la sua nuova squadra, le news Roma di questa settimana, oltre che ad essere incentrate su alcune di trattative di calciomercato, parlano di allenamenti molto intensi e di varie opzioni tattiche per il match con i bianconeri.

MODULO - Nella non bella prestazione con il Verona il tecnico di Certaldo è partito con il 'suo' 4-2-3-1 per poi provare un'improvvisata difesa a tre dopo pochi minuti. L'ipotesi di un 3-4-1-2 appare valida anche per Torino, anche se probabilmente cambierebbero gli interpreti: di sicuro Castan non sarà confermato, mentre per affiancare Manolas Rüdiger il favorito è Daniele De Rossi, che arretrerebbe di qualche metro il suo raggio di azione come fatto ad esempio in Nazionale all'Europeo del 2012. Con il numero 16 in difesa la coppia di centrocampo sarebbe formata da Pjanic, che Spalletti vede bene in regia, e Vainqueur, giocatore che garantirebbe equilibrio. Nel ruolo di trequartista agirebbe Nainggolan, che avrebbe il compito di dare filo da torcere in impostazione al fortissimo centrocampo bianconero formato da Khedira, Pogba e Marchisio. L'ipotesi di una difesa a quattro non è però da escludere del tutto: il nuovo corso spallettiano prevede infatti molta flessibilità da parte dei giocatori, sin da subito chiamati a cambiare modulo durante i 90 minuti.

DZEKO - Ma la rinascita dei giallorossi passa inevitabilmente per il rilancio di Dzeko: dopo le occasioni fallite con il Verona il bosniaco è finito nel mirino di critica e tifosi. Spalletti spera che possa reagire il prima possibile, nel modo migliore per un attaccante: con i gol.




Commenta con Facebook