• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Mihajlovic si sfrega le mani: quanta scelta con i "due acquisti" di gennaio

Milan, Mihajlovic si sfrega le mani: quanta scelta con i "due acquisti" di gennaio

Nel girone di ritorno il tecnico rossonero potrà fare affidamento sul recupero di due big come Balotelli e Menez


Sinisa Mihajlovic ©Getty Images

18/01/2016 13:27

MILAN SCELTE MIHAJLOVIC MENEZ BALOTELLI BOATENG / ROMA - Il girone di ritorno per ilMilan si è aperto nel miglior modo possibile: con la prestigiosa vittoria per 2-0 sulla Fiorentina che permette ai rossoneri di accorciare la distanza sulla Roma quinta in classifica. Dopo un'andata trascorsa costantemente in discussione, ora per Sinisa Mihajlovicsembra essere arrivato il momento delle 'rivincite e delle vendette': la prima se l'è presa ieri contro i viola, ora gli restano altre 18 gare per conquistare una volta per tutte la piazza milanese. 

NON SOLO BACCA - Se Carlos Bacca si sta confermando un bomber di razza (ieri ha messo a segno il suo nono gol in campionato), per questo rush finale Mihajlovic potrà finalmente contare su Balotelli e Menez che ha tanto invocato in passato. Loro sono i 'due acquisti" di gennaio' in grado di far fare alla sua squadra quell'ulteriore salto di qualità. Nelle ultime settimane il tecnico serbo ha raggiunto un certo equilibrio col 4-4-2, uno schema che ha permesso alla squadra di tornare a credere in sé stessa e nelle proprie qualità. Ma con recupero di 'Super Mario' e del talento francese le possibilità di sbizzarirsi a livello tattico aumentano a dismisura: dal 4-3-3, tentato senza fortuna in passato con un Cerci sottotono ed un poco convincente Bonaventura schierato in avanti, al 4-2-3-1, che permetterebbe di schierare contemporaneamente l'intera batteria in campo, le soluzioni sono molteplici. A tutto questo si aggiunge anche l'inserimento del 'figliol prodigo' Boateng - che si è ripresentato ieri ai suo ex tifosi con un gol decisivo - col quale il tasso tecnico in avanti sale ulteriormente. Finalmente Mihajlovic può contare su un reparto avanzato al completo, ora deve trovare la quadratura del cerchio per far volare definitivamente questo Milan. 

D.G.




Commenta con Facebook