• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Mihajlovic alla riscossa con Bacca, Boateng e Balotelli

Milan, Mihajlovic alla riscossa con Bacca, Boateng e Balotelli

I rossoneri sembrano aver finalmente voltato pagina dopo un periodo difficile


Sinisa Mihajlovic ©Getty Images
Andrea Corti (@cortionline)

18/01/2016 11:30

MILAN GIRONE DI RITORNO RISCOSSA / MILANO - Dopo la buona prestazione che ha portato al pareggio in rimonta in casa della Roma e il passaggio del turno in Coppa Italia con il Carpi, battendo la Fiorentina il Milan ha completato nel migliore dei modi quella che potrebbe essere ricordata come la settimana del rilancio di Mihajlovic. Contro i viola i rossoneri hanno ottenuto una meritata vittoria, e potrebbero aver finalmente voltato pagina dopo un inizio di stagione piuttosto difficile. Con la vittoria di ieri sera il Milan di Mihajlovic sembra finalmente ai livelli sperati in estate, e anche grazie a una ritrovata armonia in società spera di trovarsi davanti, come ha detto il tecnico serbo, a un girone "delle rivincite e delle vendette".

 

BACCA E BOATENG: TORNA IL MILAN AMMAZZA-GRANDI

 

La vittoria sulla Fiorentina, oltre ad essere importante per la classifica, è significativa perché è stata la prima stagionale contro una delle grandi del campionato. I rossoneri hanno finalmente giocato all'altezza, se non meglio, di un avversario che li precedeva in classifica, e oltre a un'ottima solidità diifensiva che li ha portati a non rischiare praticamente mai di subire una rete hanno messo in vetrina le doti offensive di due probabili protagonisti della seconda parte della stagione. Se Carlos Bacca è stato finora una delle note più positive dell'annata, con il gol di ieri Kevin Prince Boateng ha dato un segnale incoraggiante a tutto l'ambiente e soprattutto a chi vede in lui la carta a sorpresa per dare finalmente la svolta. L'ex Schalke ha chiuso la partita con un inserimento dei suoi, e se il suo rendimento tornasse vicino ai livelli di qualche anno fa il Milan avrebbe trovato sul calciomercato un rinforzo di lusso, oltre che a costo zero.

 

MIHAJLOVIC E IL "GIRONE DELLE RIVINCITE E DELLE VENDETTE" DEL MILAN

Le news Milan dell'ultimo periodo hanno avuto come principale protagonista Sinisa Mihajlovic. Il tecnico serbo è apparso in più occasioni in discussione, se non addirittura vicino all'esonero. Al termine del match con i viola il tecnico è sembrato decisamente però rinfrancato, ringraziando Berlusconi per l'appoggio degli ultimi giorni (non lesinandogli una frecciatina con quel "meglio tardi che mai") e tracciando la strada per una seconda parte di stagione che si augura all'altezza delle aspettative estive. Mihajlovic ha parlato di "girone di ritorno delle rivincite e delle vendette": i presupposti per un rilancio rossonero sembrano esserci, a iniziare giudicare le ambizioni di Bacca e soci sarà l'Empoli sabato prossimo in una sfida che si annuncia non facile.

 

BALOTELLI L'ARMA IN PIU DEL MILAN?

Mihajlovic potrebbe poi presto tornare a puntare su Balotelli, altro oggetto finora misterioso del mercato estivo tornato ieri in campo dopo i problemi dovuti alla pubalgia. L'ex attaccante di Inter, Manchester City e Liverpool avrà presto l'occasione di mettersi in mostra: l'Europeo di Francia è ormai alle porte e l'ultimo treno per parteciparvi sta per partire. In questo senso la cessione di Luiz Adriano, che come anticipato da calciomercato.it si trasferirà in Cina, potrebbe favorire 'Supermario', che se dovesse dimostrare di avere feeling con Bacca rappresententerebbe un'importante arma per il tecnico serbo. D'altra parte per caratteristiche tecniche i due appaiono piuttosto complementari, e se Boateng dovesse continuare a sfruttare le occasioni come ieri sera il Milan potrebbe contare su un trio offensivo di tutto rispetto che risolverebbe i problemi evidenziati finora. I punti di distanza dal terzo posto che significgherebbe preliminare di Champions League adesso sono otto: non pochi, per carità, ma la discontinuità di Inter, Fiorentina e Roma non possono che incoraggiare Donnarumma e compagni: dopo settimane in cui Mihajlovic sembrava all'ultima spiaggia la seconda parte della stagione a Milanello sembra foriera di soddisfazioni che sembravano ormai un miraggio estivo.




Commenta con Facebook