• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan-Fiorentina, Mihajlovic: "Berlusconi? Meglio tardi che mai. Sarà girone delle vendette"

Milan-Fiorentina, Mihajlovic: "Berlusconi? Meglio tardi che mai. Sarà girone delle vendette"

Il tecnico rossonero ha commentato l'importantissima vittoria


Sinisa Mihajlovic ©Getty Images
Andrea Corti (@cortionline)

17/01/2016 23:13

MILAN FIORENTINA MIHAJLOVIC BERLUSCONI / MILANO - Nel post-partita di Milan-Fiorentina il tecnico rossonero sinisa Mihajlovic ha parlato a 'Sky Sport': "Sono molto soddisfatto, abbiamo fatto una partita attenta vincendo meritatatamente. la Fiorentina aveva sempre segnato, oggi no. Abbiamo chiuso nel miglior modo possibile una settimana difficile. Voglio ringraziare il nostro presidente, ci ha regalato serenità e fiducia. Un grande presidente sa cosa dire e quando parlare. Il giorno di ritorno sarà il girone delle rivincite e delle vendette. Le parole di Berlusconi hanno fatto piacere a me e la squadra. Spero che questi ultimi risultati ragalino serenità all'ambiente".

POSSESSO - "A Firenze abbiamo perso meritatamente, ma eravamo appena all'inizio: siamo cresciuti molto. Abbiamo vinto come squadra, sono molto soddisfatto. Vorrei avere ancora più possesso palla. Ma so che abbiamo giocatori che attaccano più la profondità. stiamo migliorando. Berlusconi poteva parlare prima? Meglio tardi che mai..."

PUNTI - ""Per occasioni create e tiri in porta siamo tra le prime tre squadre in Italia. Solo con l'Atalanta in casa abbiamo rubacchiato qualcosa, ma meritavamo 5-6 punti in più. Il campionato è ancora aperto, a parte Juve e Napoli ce la giochiamo con tutti. I ragazzi si sbloccheranno, l'importante è l'atteggiamento. Oggi abbiamo rischiato poco e niente".




Commenta con Facebook