• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-FIORENTINA

PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-FIORENTINA

Alex e Romagnoli: che coppia! Bacca e' micidiale, Honda si sacrifica. Valero e Alonso non bastano a Sousa


Bacca festeggia con i compagni ©Getty Images
Stefano Carnevali

17/01/2016 22:43

Ecco le pagelle di MILAN-FIORENTINA:

 

MILAN

Donnarumma 6,5 - Nel primo tempo non deve compiere grosse parate. E' comunque molto sollecitato su cross e palle alte: sicuro. Molto bene, nel secondo tempo, soprattutto nelle uscite. 

Abate 6 – Grande attenzione su Alonso che, specie nel primo tempo, è molto attivo. Spinge un po' poco.

Alex 6,5 – Una garanzia: concentrato ed esperto, presidia con autorità il centro-destra. Spesso alle prese con Kalinic, ben figura nonostante il passo differente. Determinante anche nel secondo tempo, in più di un'occasione. 

Romagnoli 6,5 – Rapido e preciso, si preoccupa prevalentemente di controllare i 'tagli' di Ilicic. Molto buono l'approccio al secondo tempo, con tanti anticipi coraggiosi. 

Antonelli 6,5 – Davvero un bel primo tempo: approfitta del campo che Bernardeschi gli concede e, anche quando il giovane azzurro lo va a puntare, se la cava bene. Positivo anche nella ripresa, anche se, al 15', si divora il gol del 2-0. 

Honda 7 – Strappa applausi convinti a S. Siro e non è che sia capitato spesso, specie di recente. Impressionante per l'impegno e l'efficienza nei ripiegamenti, piace anche in costruzione. Purtroppo per il Milan, però, tentenna un po' troppo in rifinitura.

Montolivo 6,5 – Una delle sue migliori partite nel recente periodo. Non tocca tanti palloni, ma è bravo a velocizzare il gioco e preciso anche nei lanci lunghi. Bene anche nella protezione della difesa. Dal 70' Kucka 6,5 - Dopo 5' dal suo ingresso si produce in un salvataggio di testa da applausi. Fa densità e filtro. Grande assist per il 2-0 di Boateng. 

Bertolacci 6 - L'unico rossonero a non essere particolarmente incisivo nemmeno nel buon primo tempo del Milan. Un po' troppo approssimativo in molte giocate. Cresce nel secondo tempo per intensità e qualità. 

Bonaventura 6,5 - Tanta qualità, per tutto il primo tempo. Gli manca solo la stoccata decisiva. Positivo anche nella ripresa: disciplina tattica, filtro e qualità. 

Niang 6 - Velocissimo, sempre in movimento. Ma anche molto ingenuo e tanto impreciso. Troppe scelte sbagliate, dettate dall'ossessiva ricerca del colpo ad effetto. Secondo tempo più umile: tiene palla e fa sbilanciare spesso la difesa avversaria. Però non affonda mai il colpo. Dal 79' Boateng 6,5 - Si conferma in forma: gli bastano pochi minuti per chiudere la gara con un bel gol.

Bacca 7 - Eccellente in occasione del gol, così come nel mettere sempre in apprensione la difesa avversaria, sia quando è lui ad avere la palla, sia quando si preoccupa di andare in pressione sulla retroguardia che imposta. A tratti si isola un po' troppo. Dall'87' Balotelli s.v.

All. Mihajlovic 7 – E' un buon Milan. Anche al cospetto di un avversario pericoloso come la Fiorentina. Bassa, la squadra rossonera intasa gli spazi e riparte con rapidità. Con il passare dei minuti viene concesso un po' troppo campo alla Viola. Precisi e ben cadenzati i cambi. Partita preparata bene e, probabilmente, vittoria più incisiva della stagione. 

 

FIORENTINA

Tatarusanu 5,5 – Può poco sul gol di Bacca. Successivamente si dimostra un po' deconcentrato e regala un corner al Milan con un tocco evitabile su un crossi di Honda. Uscita approssimativa sul gol di Boateng. Sempre tentennate.

Roncaglia 5 – Spesso in difficoltà contro la velocità di Niang, vive una serata non facile. Compensa con la consueta grinta, quando può. Sbanda anche sul gol di Boateng. 

Tomovic 5 – 'Sverniciato' da Bacca in occasione del gol di Bacca, compie un miracolo al 10' fermando Romagnoli solo davanti a Tatarusanu. Fa rimpiangere Rodriguez, al centro della difesa a tre di Sousa. 

Astori 5,5 – Molto impreciso e irruente. Rischia in palleggio, ma si arrangia negli uno contro uno con esperienza. Meglio nel secondo tempo, anche perché il Milan è più cauto. 

Bernardeschi 5,5 – Un paio di buone folate in avanti, ma anche tanto spazio concesso alle proprie spalle. Ripresa meno positiva. 

Suarez 5,5 – In cabina di regia. Gode spesso di molto spazio, ma è troppo accademico e imballato. Un po' meglio con il passare dei minuti, ma non basta.  Dal 66' Rossi 5 - Si vede molto molto poco. Caracolla nella terra di nessuno per lungo tempo e senza costrutto. 

Vecino 6 – Balla più del previsto, anche perché spesso lasciato a sé stesso dai compagni di reparto. Migliora un po' nel secondo tempo: più ordinato. 

Alonso 6,5 – Molto attivo nel primo tempo, soprattutto in avanti. Fatica, però, contro il duo Abate-Honda. Tocca meno palloni, ma li gestisce meglio, nel secondo tempo. Dal 76' Pasqual 6 - Cerca di replicare i movimenti dello spagnolo, partendo da una posizione più avanzata. 

Ilicic 5 – E' sempre raddoppiato e patisce il poco spazio in cui muovere il proprio passo dinoccolato. Nel primo tempo, anche quando riesce a trovare la giocata, sbaglia sempre la misura del tocco. Molto impacciato anche in avvio di rirpresa. Deludente. Dall'83' Babacar s.v.

Borja Valero 6,5 – Gioca tra le linee e, almeno in avvio, causa qualche grattacapo alla difesa del Milan. E' per lunghi tratti il più ispirato della Viola: dai suoi piedi partono tutte le azioni migliori degli ospiti. Quando si abbassa in mediana cala un po' il proprio rendimento. 

Kalinic 5,5 – Sempre in agguato, sempre aggressivo. Fa a sportellate con tutti e non smette mai di pressare. E' però ben controllato. Più coinvolto nel secondo tempo, ma sempre chiuso. 

All. Sousa 5 – Squadra lenta, molle e senza alternative a un gioco che, nelle condizioni attuali, non riesce a gestire. L'avvio è complicato: possesso palla sterile e difesa traballante. Via via il gioco viene meglio controllato, ma permangono tante incertezze nell'avvio della manovra. I cambi tattici non incidono: tiri in porta non ne arrivano. 

 

Arbitro: Doveri 5 – In avvio non fischia un contatto sospetto tra Astori e Bacca, dopo che il difensore ha improvvidamente perso palla. Al 12' sorvola su un doppio intervento duro ai danni di Bacca. Manca anche un giallo evidente ad Astori al 15'. Dubbi anche al 18': Ilicic perde un pallone pericoloso sulla trequarti, circondato da tre rossoneri: Doveri vede un fallo che, probabilmente, non c'è. Al 23' grazia anche Bernardeschi che commette un fallo tattico su Antonelli in ripartenza. Al 31' rispolvera il giallo 'cumulativo': ne fa le spese Suarez, per un intervento deciso, ma meno grave di quelli graziati in precedenza. Altro errore al minuto 42: Bacca salta Tomovic e il croato spintona la punta del Milan, fermando un contropiede pericoloso. Doveri non ravvisa nemmeno il fallo. Molto approssimativo anche in avvio di ripresa: in pochi minuti protestano sia i rossoneri, sia i viola: sono tanti i tocchi sospetti che sceglie erroneamente di ignorare. 14' della ripresa: nega un corner evidente a Niang. Severo il giallo a Bacca. A conti fatti la terna gestisce bene - con perfezione - solo i fuorigioco. 

 

TABELLINO

MILAN-FIORENTINA 2-0

Milan (4-4-2): Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Honda, Montolivo (70' Kucka), Bertolacci, Bonaventura; Niang (79' Boateng), Bacca (87' Balotelli). All: Mihajlovic. A Disp: Simic, Mauri, Zapata, Livieri, Poli, De Sciglio, Abbiati, de Jong, Calabria.

Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, Roncaglia, Astori; Bernardeschi, Suarez (66' Rossi), Vecino, Alonso (76' Pasqual); Ilicic (83' Babacar), B. Valero; Kalinic. All: Sousa. A Disp: Lezzerini, Fernandez, Verdù, Sepe, Gilberto, Baez, Blaszczykowski

Arbitro: Doveri

Marcatori: 4' Bacca, 88' Boateng (M)

Ammoniti: 31' Suarez, 45' Kalinic, 59' Vecino, 67' Tomovic  (F); 68' Bacca, 73' Bertolacci (M)

Espulsi:

Note:  




Commenta con Facebook