• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI LIVERPOOL-MANCHESTER UNITED

PAGELLE E TABELLINO DI LIVERPOOL-MANCHESTER UNITED

Rooney è una sentenza inappellabile, Sakho spesso in difficoltà


Wayne Rooney ©Getty Images
Pasquale La Ragione (@pasqlaragione)

17/01/2016 17:20

ECCO LE PAGELLE DI LIVERPOOL-MANCHESTER UNITED

 

LIVERPOOL

Mignolet 6 - Viene impiegato pochissimo per tutta la partita, ma poi è sfortunato nel subire la rete di Rooney. Non può farci molto, anzi: riesce anche a deviare il tiro potente del capitano dello United, ma la palla finisce comunque in rete.

Clyne 6 – Buona partita la sua in entrambe le fasi di gioco. In avanti si fa sempre trovare sulla linea dei centrocampisti in appoggio a Milner; soffre un po' in difesa, perché Martial è in giornata.

Toure 6 – Ha tantissima esperienza dalla sua parte e la sfrutta a dovere. Non è più un fulmine di guerra, ma è attento e preciso negli interventi. Dall'81' Benteke s.v.

Sakho 5,5 – Fisicamente è difficile da contrastare, bravo anche nel gioco aereo grazie alle spiccate qualità fisiche. Ma in fase di impostazione fa molta fatica, anche perché i piedi sono quelli che sono. Inoltre non è sempre attento nelle chiusure e sbaglia anche un gol che sembrava facile.

Moreno 6 – Nel primo tempo vita facile per lui, con Lingard praticamente inoperoso e Young in netta difficoltà in copertura. Ara la fascia sempre con cognizione.

Leiva 6,5 – Lavoro tattico-tecnico di grandissimo qualità. E' il punto di riferimento per tutta la squadra: fa partire l'azione da dietro e mette ordine in mezzo al campo in maniera sempre lucida e semplice. Nel fare questo tipo di lavoro, si conferma uno dei migliori in circolazione.

Henderson 7 – L'anima dei reds. E se indossa la fascia di capitano un motivo di sarà. Carica i compagni prima del fischio d'inizio, lotta e corre a tutto campo. Nel primo tempo sfiora il gol in almeno due occasioni, con due inserimenti da manuale. Peccato per la poca lucidità sotto porta.

Can 6,5 – Sfiora il gol in almeno due occasioni, ma di fronte si ritrova un De Gea monumentale. E' il guardaspalle di Lallana, ma quando può si fa trovare pronto e puntuale in area di rigore con ottimi tempi di inserimento. Davvero un centrocampista completo.

Milner 6 – E' l'unico che nel tridente d'attacco lavora perfettamente in fase di copertura. Lavora benissimo su tutta la fascia destra. L'ex Manchester City è il classico calciatore che tutti gli allenatori vorrebbero avere in rosa. E Klopp lo sa benissimo. Dal 90' Caulker s.v.

Lallana 6 – Partita di gran qualità quella dell'ex Southampton. E' una sorte di falso nove, ma scambia spesso e volentieri la sua posizione con Firmino. Evidenzia un'ottima visione di gioco quando c'è da servire l'Henderson di turno che si inserisce negli spazi che lui stesso crea. Dal 76' Ibe s.v.

Firmino 6,5 – Il brasiliano che fa ballare la samba alla retroguardia United. Darmian va spesso in difficoltà su di lui. Crea tantissime occasioni da gol per i compagni, si muove per tutto il fronte offensivo e fa divertire i tifosi con giocate di enorme qualità. Ma non basta.

All. Jurgen Klopp 6 - Può rimproverare poco alla sua squadra. Il Liverpool ha dominato in lungo e in largo, ma poi è arrivata la beffa Rooney. Bisogna lavorare ancora molto in fase difensiva, magari con qualche innesto, ma dal centrocampo in poi è una squadra di assoluta qualità. Forse c'era bisogno di un punto di riferimento li davanti: Benteke, per esempio...

 

MANCHESTER UNITED

De Gea 7 – La sua partita inizia nel secondo tempo, quando dopo cinque minuti dall'inizio della ripresa fa un miracolo su Emre Can. Si ripete: ancora con un miracolo, ancora su Can, intorno al 66'. Insuperabile.

Young 5 – Naviga nell'anonimato. Dalla sua parte c'è un Moreno che spinge tantissimo e un Lallana che non dà alcun tipo di riferimento. Troppo occupato in copertura, il giovane Lingard non può beneficiare delle sue sovrapposizioni. Infortunato, esce poco prima del fischio finale del primo tempo. Dal 42' Borthwick-Jackson 6 - E' giovanissimo, ma intraprendente. Svolge un ottimo lavoro a sinistra, con Darmian che si sposta a destra. Bravo anche in fase di copertura. Davvero di gran personalità.

Smalling 6 – Macchinoso e lento nella lettura di alcune situazioni. Si fa fisicamente sentire, ma l'imprevedibilità degli attaccanti avversari lo mette più volte in difficoltà. La prestazione, in generale, non è comunque da buttare e migliora nella ripresa.

Blind 6,5 – Anche lui fatica a contenere gli attacchi del trittico reds, ma ci mette una pezza in diverse occasioni. Grazie al suo educatissimo mancino, è in grado di far partire l'azione dalle retrovia in maniera fluida e pulita.

Darmian 6 – Diversamente da Young, ha un ottimo senso della posizione e, soprattutto, è un terzino vero. Milner prima, Firmino o Clyne poi: clienti scomodissimi, ma sa come farsi rispettare. Inizia il match a sinistra, poi con l'ingresso di Borthwick-Jackson si sposta a destra.

Schneiderlin 5,5 – I movimenti fra le linee dei trequartisti di Klopp gli creano non pochi problemi. Con le caratteristiche fisico-tecniche che si ritrova può sicuramente fare di più.

Fellaini 6,5 – Un lottatore. Van Gaal, nonostante le voci di calciomercato, lo mette in campo dal primo minuto per sfruttare al meglio le sue qualità di interdizione. In mezzo al campo si fa sentire e in diverse occasioni riesce a conquistare palloni giocabili. Nel primo tempo si fa vedere poco nell'area di rigore avversaria, troppo impegnato a chiudere le iniziative del Liverpool, ma è decisivo sul gol: suo il colpo di testa che colpisce la traversa e che consente a Rooney di andare in rete.

Lingard 4,5 – Tocca pochissimi palloni nella prima frazione di gioco. Young non sovrappone mai e lui da solo può fare davvero poco. Anche con Darmian dalla sua parte il registro non cambia. Dal 66' Mata 6,5 - Ingresso decisivo per il Manchester United. E' da un suo cross che nasce la rete di Rooney. Un calciatore di questa qualità, in una partita simile, non può starsene in panchina.

Herrera 5 – Prova a farsi vedere fra le linee per ricevere palloni giocabili. Ci riesce a sprazzi, quasi mai con determinazione. Lucas Leiva fa un ottimo lavoro di copertura e lo spagnolo ex Athletic Bilbao ne risente. Dal 72' Memphis s.v.

Martial 6,5 – Una forza della natura il francesino. Da un po' di settimane fa l'esterno sinistro, lui centravanti puro. Ma le caratteristiche tecniche gli consentono di coprire perfettamente anche questo ruolo decisamente più defilato. I maggiori pericoli nel primo tempo li crea lui, nonostante la buona prestazione di Clyne.

Rooney 7,5 – Non può fare molto nella morsa di Toure e Sakho. Si muove tanto, come al solito, ma non è sufficientemente assistito. Ma all'ex Everton basta poco per essere decisivo: al 77', sugli sviluppi di un calcio d'angolo, raccoglie una ribattuta della traversa e batte Mignolet in girata. Rapace.

All. Louis van Gaal 6,5 - Si prende tre punti fondamentali con il minimo sforzo. Il suo Manchester scavalca il West Ham in classifica e torna in zona Europa. Con questa vittoria salva probabilmente la panchina, traballante dopo gli ultimi deludenti risultati. Si dimostra, come al solito, coraggioso in alcune scelte. Ma chi vince ha sempre ragione...

 

Arbitro: Mark Clattenburg 6,5 - Tipico arbitraggio all'inglese. Lascia correre, nonostante sia partita vera e di grande intensità. Bravo a gestire diverse intricate situazioni, come quella fra Fellaini e Lucas Leiva. Ammonisce poco ma con cognizione. Sempre in partita e vicino all'azione. Si conferma uno dei migliori. 

 

TABELLINO

LIVERPOOL-MANCHESTER UNITED 0-1

Liverpool (4-3-3): Mignolet, Clyne, Toure (dall'81' Benteke), Sakho, Moreno, Lucas, Henderson, Can; Milner (dal 90' Caulker), Lallana (dal 76' Ibe), Firmino. A disp.: Ward, Caulker, Smith, Allen, Teixeira. All.: Klopp.

Manchester United (4-2-3-1): De Gea; Young (dal 42' Borthwick-Jackson), Smalling, Blind, Darmian; Schneiderlin, Fellaini; Lingard (dal 66' Mata), Herrera (dal 72' Memphis), Martial; Rooney. A disp.: Romero, McNair, Varela, Pereira. All.: Van Gaal

Arbitro: Mark Clattenburg

Marcatori: 78' Rooney (M)

Ammoniti: 65' Smalling (M), 75' Fellaini (M).

Espulsi: //




Commenta con Facebook