• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Dybala l'unico punto fermo di Allegri: in avanti è bagarre

Juventus, Dybala l'unico punto fermo di Allegri: in avanti è bagarre

Il tecnico bianconero non ha ancora scelto chi debba affiancare il folletto argentino


Dybala-Allegri © Getty Images
Daniele Gargiulo

15/01/2016 13:32

JUVENTUS DUBBI ATTACCO / ROMA - Si avvicina la sfida contro l'Udinese ed in casa Juventus scatta il solito quesito: "Chi affiancherà Dybala?". Il folletto argentino, infatti, rappresenta l'unico punto fermo di mister Allegri per il reparto avanzato. Dopo un avvio in sordina, 'La Joya' ha conquistato tutti quanti a suon di giocate d'alta scuola e ottime prestazioni: sono 9 i gol e 6 gli assist messi a referto in 18 presenze, un bottino decisamente niente male. Per il posto al suo fianco, invece, ogni settimana le news Juventus vedono scatenersi una lotta accessa con protagonisti Mario Mandzukic, Alvaro Morata e Simone Zaza

MANDZUKIC - Il croato è sbarcato questa estate a Torino come il "colpo da novanta", ma fin qui è stato penalizzato da qualche infortunio di troppo. Nonostante questo, l'ex Bayern Monaco è riuscito a gonfiare la rete in 9 occasioni tra campionato e coppe. La sua intelligenza tattica, unita allo spirito di sacrificio, lo rendono la spalla ideale di Dybala, ma le noie fisiche non hanno permesso ai tifosi bianconeri di vedere ancora il vero Mandzukic.

MORATA - "Che fine ha fatto Morata?". Questa la domanda che si circola vorticosamente nel capoluogo piemontese. Il bomber spagnolo, che lo scorso anno ha trascinato la Juventus in finale di Champions League a suon di gol "pesanti", sembra aver perso il proprio 'killer instinct': appena 3 marcature in 24 presenze stagionali. Allegri comunque non demorde e non smette di concedergli fiducia: per la sfida di domenica l'ex Real è in lizza con Mandzukic per una maglia da titolare. 

ZAZA - Tra i due litiganti, il terzo gode? E' quello che si augura Simone Zaza, l'uomo del momento in casa Juventus. L'ex punta del Sassuolo ha metabolizzato al massimo il grande salto e sta sorprendendo tutti quanti con una media realizzativa da urlo: 12 presenze, 6 gol in 393 minuti di gioco. Praticamente una rete ogni 66 giri di orologio! Le voci di calciomercato continuano a "tormentarlo", ma lui da quell'orecchio non ci ascolta: vuole dimostrare a tutti quanti sul campo di essere un giocatore da Juventus.




Commenta con Facebook