• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > I Craque del momento > I CRAQUE DEL MOMENTO - Milan, Bacca: l'uomo del presente e del futuro

I CRAQUE DEL MOMENTO - Milan, Bacca: l'uomo del presente e del futuro

L'attaccante colombiano può essere il trascinatore dei rossoneri ma va supportato a dovere


Carlos Bacca © Getty Images

14/01/2016 12:35

I CRAQUE DEL MOMENTO MILAN BACCA / MILANO - E' Carlos Bacca, ed è l'uomo del Milan per il presente e per il futuro. I tanti milioni versati nelle casse del Siviglia nel calciomercato per portarlo in rossonero sembrano essere stati spesi bene. Il colombiano ha dimostrato di essere letale e decisivo, un attaccante che non si vedeva da tempo in casa rossonera. Va supportato bene però, Mihajlovic lo sa e lavora per questo con il materiale a sua disposizione. Intanto ha contribuito al passaggio del turno in Coppa Italia ieri contro il Carpi realizzando un gol di 'rabona', un colpo a lui caro.

1) DECISIVO - Fin da subito Bacca ha dimostrato di essere un giocatore decisivo. Uno che con una giocata può risolvere una partita, sbloccare un risultato con un episodio. In area è letale: destro, sinistro o di testa non è un problema. I movimenti negli spazi sono da attaccante vero. Aggredisce la profondità anche quando la squadra avversaria è corta. Gli basta un metro per bruciare il difensore e concludere a rete. 

2) ATTACCANTE DA SUPPORTARE - E' vero però che Bacca non è il classico giocatore che si carica la squadra sulle spalle. E' un cecchino e per questo va messo nelle condizioni di colpire. Va servito bene e con continuità. Mihajlovic lo sa e lavora per questo con quello che ha a disposizione; per il momento il materiale è sembrato carente e anche lui spesso ne ha risentito. Scarso l'apporto di Honda e Cerci. Decisamente meglio quello di Bonaventura e Niang. Uno alla Menez accanto potrebbe essere la spalla ideale a patto che il francese si metta più al servizio dei compagni e faccia meno il solista. Il rientro di Balotelli sarà manna dal cielo per il Milan: Mario calamiterà avversari, Bacca pungerà.




Commenta con Facebook