• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-CARPI

PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-CARPI

Bacca e Niang salvano Mihajlovic e portano il Milan in semifinale, un gran Lasagna e Mancosu non bastano al Carpi


Niang, De Sciglio e Kucka © Getty Images
Davide Ritacco

13/01/2016 23:00

ECCO LE PAGELLE DI MILAN-CARPI

 

MILAN

Abbiati 6 – Viene trafitto da Mancosu sul quale non può fare molto. Per il resto della partita è sempre molto attento e infonde sicurezza ai compagni.  

De Sciglio 5,5 – A destra si trova sicuramente più a suo agio, peccato però che Lasagna se lo porti a spasso in occasione del gol del Carpi.

Zapata 6,5 – Mihajlovic lo ripropone in campo dopo la prova non esaltante di Roma. Il colombiano ricambia la fiducia con una prestazione solida.

Romagnoli 6 – Ancora un’altra gara con alti e bassi. Il 2016 per il giovane difensore rossonero, nonostante il compleanno di ieri, non è iniziato nei migliori dei modi.

Antonelli 6,5 – Spinge con continuità sulla sinistra offrendo una valida alternativa da quella parte. Un buon rientro dopo il lungo infortunio.  

Honda 6,5 – L’ottimo primo tempo lascia spazio alle solite amnesie della ripresa. Da quella parte serve un giocatore più incisivo mentre lui sa accentrarsi bene ma allargarsi male. Il mercato non è ancora finito e lui rischia.

Montolivo 5,5 – Discorso simile anche per quello che dovrebbe il metronomo e fulcro di centrocampo. Ottime trame nel primo tempo in confusione nel secondo.

Kucka 6,5 – Per Mihajlovic è ormai un titolare inamovibile e si capisce il perché. La sua fisicità e la sua potenza sono un arma in più per il Milan. Pericoloso anche se deve levigare i modi. Dal 72’ Bertolacci 6 – Sta mettendo minuti nelle gambe per recuperare la forma migliore e cercare di tornare ai livelli di Lazio-Milan unico suo acuto rossonero.

Bonaventura 6 – E’ alla sua terza gara consecutiva dopo la sosta. Forse stasera ha tirato un po’ il fiato ma anche lui è un punto cardine per il Milan.

Niang 7 – Segna la rete del doppio vantaggio. In Coppa Italia è il bomber del Milan e negli spazi è devastante. Dal 59’ Boateng 6,5 – Rimette piede a San Siro dopo quasi tre anni e come a Roma si cala bene nella parte. Sempre presente e pronto anche al sacrifico.  

Bacca 7 – A campo aperto non ha eguali, sa muoversi come pochi. Segna un gol di rapina impreziosita con la rabona più l’assist per Niang. Chiede anche un rigore ed è sempre nel vivo dell’azione. E’ la conferma che se il Milan lo asseconda può andare lontano.  

All. Mihajlovic 6,5 – Puntella la panchina e vola in semifinale. Deve trarre indicazioni e ripartire dal primo tempo. E’ un Milan che ha bisogno di certezze perché ancora non riesce a giocare per 90’ con la stessa intensità.

 

CARPI

Brkic 5 – Responsabilità evidenti su entrambi i gol subiti. Anche nella ripresa, quando il Milan spinge meno, è comunque in affanno. Giocare con i piedi poi non è certo il suo pezzo forte.

Zaccardo 5,5 – Ritorna a San Siro da ex e non gli porta molto bene. Gioca una gara sottotono con scarso atteggiamento. Dal 46’ Mancosu 7 – Il neo acquisto degli emiliani si mette subito in evidenza accorciando le distanze dopo 4’ dal suo ingresso. Mette sempre sotto pressione la difesa del Milan. Ottima intesa con Lasagna.  

Romagnoli 5 – Anche lui ha un passato nelle giovanili del Milan e anche per lui è una serata difficile. Bacca è il suo incubo. Sul primo gol gli parte alle spalle mentre sul secondo lo brucia in velocità.

Gagliolo 5,5 – Meno peggio del collega ma anche lui ha il suo bel da fare con gli attaccanti rossoneri. Va un po’ meglio del collega anche se Boateng lo punta spesso.  

Letizia 6 – Prova sempre ad offrire un valido appoggio sulla sinistra. Sa attaccare e difendere ma va un po’ in debito di ossigeno. Non la sua miglior partita, rischia anche un fallo di rigore su Bacca.  

Pasciuti 5,5 – L’eroe dell’ultima giornata del Carpi non ripete l’exploit e gioca una gara mediocre soffrendo spesso le controffensive del Milan.

Marrone 6 – Non parte benissimo. Il Milan pressa alto e attacca con frequenza e lui va in confusione. Ci mette tutto il primo tempo prima di trovare le misure: una volta trovate, la sua prestazione lievita.  

Bianco 5 – Un primo tempo maluccio tanto che Castori deve lasciarlo negli spogliatoi. Non è solo colpa sua, ma è tutto l’atteggiamento della squadra nel primo tempo. Dal 46’ Crimi 6 – Non ha grandi qualità ma di sicuro ci mette molto impegno e quantità per cercare di rimontare.  

Gabriel Silva 5,5 – Avrebbe la possibilità di approfittare della sua velocità contro un De Sciglio in difficoltà ed invece è lui a patire di più il terzino rossonero, specie nel primo tempo.   

Lollo 5,5 – Tante incertezze nel primo tempo ma nella ripresa, nel traffico, stava recuperando la posizione. Dal 78’ Martinho s.v.  

Lasagna 7 – Gran parte del merito per il gol di Mancosu è suo, progressione devastante con De Sciglio attaccato dietro. Tantissime le sue accelerazioni, mostra grandi capacità e un avvenire promettente. Da solo mette in difficoltà la difesa rossonera.     

All. Castori 6 – Pagato dazio per l’esordio a San Siro, il bruttissimo primo tempo lascia spazio ad una ripresa convincente facendo vedere del buon calcio. La strada per la salvezza è quella giusta.  

 

Arbitro: Calvarese 5,5 – La gara non è cattiva ma usa subito i cartellini su Niang e Lollo intorno al 20’ (i gialli alla fine saranno 5). Proteste del Carpi al 27’ quando viene fischiato un fallo a Lasagna che poi conclude a rete. Il Milan chiede il rigore al 85’ quando Letizia spinge Bacca in area di rigore: sull'episodio resta qualche dubbio.  

 

TABELLINO

MILAN-CARPI  2-1

Milan (4-4-2): Abbiati; De Sciglio, Zapata, Romagnoli, Antonelli; Honda, Montolivo, Kucka (dal 72’ Bertolacci), Bonaventura; Niang (dal 59’ Boateng) Bacca. A disp.: Donnarumma, Abate, Poli, Simic, Alex, De Jong, Balotelli, Bertolacci, Calabria, Livieri. All.: Mihajlovic. 

Carpi (4-4-1-1):
Brkic; Zaccardo (dal 46’ Mancosu), Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Pasciuti, Marrone, Bianco (dal 46’ Crimi), Gabriel Silva; Lollo (dal 78’ Martinho); Lasagna. A disp.: Belec, Daprelà, Suagher, Di Gaudio, Cofie. All.: Castori.

Arbitro: Calvarese di Teramo

Marcatori: 15’ Bacca (M), 29’ Niang (M), 51’ Mancosu (C)

Ammoniti: 21’ Niang (M), 22’ Lollo (C), 46’ Gabriel Silva (C), 66’ Boateng (M), 77’ Montolivo (M)

Espulsi: 




Commenta con Facebook