• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-GENOA

PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-GENOA

Dzemaili e Pavoletti risollevano il Genoa, bella prova di Rincon, male Kurtic e Paletta


Pavoletti in azione (Getty Images)
Davide Ritacco

10/01/2016 16:58

ECCO LE PAGELLE DI ATALANTA-GENOA

 

ATALANTA

Sportiello 5,5 – Non può far molto sul gol di Pavoletti. Dzemaili non gli lascia scampo da pochi metri ma lui è poco reattivo. Nel primo tempo la traversa lo aveva già salvato sul tiro deviato da Rincon.

Bellini 5,5 – Il primo tentativo verso la porta di Perin dell’Atalanta arriva da una sua iniziativa. Entrambi i gol arrivano dalla sua fascia ma lui ha un problema fisico. Dal 83’ Monachello s.v.   

Toloi 6 – Pavoletti gli passa alle spalle in occasione del gol ma fin lì lo aveva tenuto sotto controllo provando anche a disimpegnarsi con giocate verticali.

Paletta 5 – Sia Dzemaili che Pavoletti lo bruciano sui gol. Impreciso e disattento si prende anche un giallo per un fallo inutile a metà campo.  

Brivio 5,5 – Nel primo tempo non fa molta fatica a controllare sia Suso che Ansaldi. Nella ripresa qualche difficoltà in più con l’ingresso di Capel.

Grassi 6,5 – Dopo Baselli è lui il pezzo pregiato della scuola bergamasca. Il giovane centrocampista è seguito dalle migliori squadre di A e anche stasera ha confermato le sue doti. Dal 70’ Migliaccio 5,5 – Reja lo butta nella mischia per sbloccare la gara con qualche suo colpo di testa vista la specialità della casa, ma non ci riesce.

Cigarini 6 – Da una sua deviazione per poco non nasce il gol dl vantaggio ospite. Dopo un buon primo tempo sparisce un po’ dalla partita.  

Kurtic 5 – Pasticcione ed inconcludente. Perde diversi palloni in zone del campo pericolose. Dal 84’ Estigarribia s.v.  

D'Alessandro 6 – La partenza di Moralez gli regala una chance da titolare. Parte forte con dribbling e discese interessanti, gli manca solo il colpo vincente.  

Denis 5,5 – In mezzo all’area deve battagliare con Burdisso e Munoz che non sono due teneri. Prova a girare intorno all’area ma non incide.

Gomez 5,5 – Gasperini sa che è lui il pericolo numero 1 per il suo Genoa e intorno a lui crea uno schermo difensivo per arginare il suo raggio d’azione.

All. Reja 5,5 – Arriva la quarta sconfitta consecutiva. La partenza di Moralez limita le sue scelte e per il momento la squadra sta subendo il contraccolpo. Serve dare una sterzata prima che sia troppo tardi.

 

GENOA

Perin 6 – In una gara povera di emozioni deve fare più da spettatore che da protagonista. Unico intervento su un tiro velleitario dalla distanza di Gomez poi solo uscite avventate.

Munoz 6 – Controlla molto bene Denis ed è sempre pronto al raddoppio su un poco ispirato Gomez.

Burdisso 6 – Il capitano conduce la difesa e controlla Denis. Prova anche a pungere in avanti ma viene disturbato dai compagni sulle palle inattive.

Izzo 6 – Dalla sua parte D’Alessandro gli da qualche problema ma anche grazie all’aiuto di Rincon e Laxalt, riesce ad arginare il giovane esterno nerazzurro.

Ansaldi 5,5 – Fa molta fatica a trovare il fondo quando ci riesce mette in mezzo buoni palloni ma succede raramente.   

Rincon 7 – Buona personalità e grande sacrificio in mezzo al campo. Colpisce una traversa, trova l’assist per Dzemaili e prova a fare anche il regista.

Rigoni 6 – Il suo esordio dal primo minuto non lascia il segno, si fa notare nel primo tempo per un salvataggio in mischia nella propria area. Dal 68’ Dzemaili 7 – Entra in campo col piglio giusto e trova il gol che sblocca il risultato. Ottimo impatto sul match.    

Tachtsidis 5,5 – Impacciato, lento e macchinoso. Al Genoa e a Gesperini serve tutto tranne che rallentare il gioco.  

Laxalt 6,5 – Si deve fermare subito per un infortunio al naso che ne condiziona la gara. Schierato più da terzino che da esterno ma quando attacca son dolori.

Suso 5 – Cerca di mettersi in mostra ma è troppo evanescente. Dovrebbe stare vicino a Pavoletti ma latita per il campo senza affondare mai il colpo, Gasperini lo lascia giustamente negli spogliatoi. Dal 46’ Capel 6,5 – Sicuramente più intraprendete rispetto al compagno di squadra. Il suo impatto sul match è più incisivo e riesce a dare una sterzata al Genoa.   

Pavoletti 6,5 – Dopo la bella doppietta nel derby è destinato a trascinare il Genoa. Gasperini e la squadra si aggrappano ai suoi gol.

All. Gasperini 7 – E’ sicuramente una squadra in crisi, sempre piena zeppa di assenze e senza una vera identità. Ha provato Suso come seconda punta ma lo ha bocciato subito ed ha azzeccato tutti i cambi, vincendo una gara fondamentale. Dopo cinque sconfitte consecutive arriva una vittoria fondamentale.   

 

Arbitro: Guida 6 – Gara molto corretta senza episodi di particolare rilievo: l’Atalanta protesta per un fallo di mano in area del Genoa ma non sembrano esserci gli estremi per il rigore.  Tiene bene in pugno il match e controlla i calciatori usando bene i cartellini.

 

TABELLINO

ATALANTA-GENOA  0-2

Atalanta (4-3-3): Sportiello; Bellini (dal 82’ Monachello), Toloi, Paletta, Brivio; Grassi (dal 70’ Migliaccio), Cigarini, Kurtic (dal 83’ Estigarribia); D'Alessandro, Denis, Gomez. A disp.: Bassi, Radunovic, Masiello, Stendardo, Cherubin, Conti, Dramé, Ranieri. All.: Reja

Genoa (3-5-2): Perin; Munoz, Burdisso, Izzo; Laxalt, Rincon, Rigoni (dal 68’ Dzemaili), Tachtsidis, Ansaldi; Suso (dal 46’ Capel), Pavoletti. A disp.: Lamanna, Donnarumma, Marchese, De Maio, Ntcham, Lazovic, Gakpè, Pandev. All.: Gasperini

Arbitro: Guida di Torre Annunziata

Marcatori: 79’ Dzemaili (G), 81’ Pavoletti (G)

Ammoniti: 26’ Suso (G), 51’ Paletta (A), 90’ D’Alessandro (A)

Espulsi: 




Commenta con Facebook