• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-EMPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-EMPOLI

Paredes gioca da veterano, Livaja non ne azzecca una. Martinez disastroso


Saponara e Moretti ©Getty Images
Lorenzo Bettoni (@lorebetto)

10/01/2016 17:00

ECCO LE PAGELLE DI TORINO-EMPOLI:

 

TORINO

Padelli 6 - Guarda la punizione di Mario Rui scheggiare la traversa e dice di no alla conclusione dalla distanza di Zielinski. Qualche responsabilità sul gol di Maccarone che gli passa sotto le gambe, ma poco dopo non permette a Saponara di chiudere la partita con un vero e proprio miracolo.

Maksimovic 5,5 - Oggetto di mille e più voci di mercato che lo vedono già a Napoli, alla corte di Maurizio Sarri, sbaglia molti appoggi e soffre Saponara che nei primi 45’ si sposta spesso dalla sua parte.

Glik 6 - Solita personalità nel far ripartire l’azione granata ma a volte concede troppo spazio a Maccarone

Moretti 5 - Il giocatore più arretrato della difesa granata in occasione del gol di Maccarone. Come il resto dei suoi compagni non sembra essere sempre serenissimo, tant’è che un altro suo errore per poco non regala il 2-0 a Saponara.

Bruno Peres 5,5 - Corsa nervosa sull’out di destra. Non crosserà tanto come ci ha abituato in passato ma è l’ultimo ad arrendersi tra gli uomini di Ventura. Troppo spesso tende a voler fare tutto da solo, rallentando la manovra.

Benassi 5 – Quando forza la giocata non l’azzecca mai. Poca personalità. I fischi del pubblico granata non risparmiano nemmeno lui al momento del cambio. Dall’ 81’ Vives s.v.

Gazzi 6 - Nonostante venga dato in partenza destinazione Cagliari, il mediano di Ventura va buona guardia praticamente a uomo su Saponara, limitandone le scorribande centrali e costringendolo quasi sempre ad allargarsi. Nella ripresa, però, non gli sta più dietro. Il migliore del Toro per esclusione.

Baselli 5,5 – Fa quello che può. Dà sempre un’opzione per il passaggio centrale, ma si inserisce poco negli spazi.

Molinaro 5 – Controllato senza problemi da Laurini, si fa notare solo per un fallo molto pericoloso nel primo tempo. Dal 59’ Zappacosta 5,5 – Non dà continuità alle proprie discese. Se lo facesse metterebbe Mario Rui in difficoltà.

Martinez 4 – Un disastro dietro l’altro. Correrà pure tanto ma un attaccante che sbaglia gol come quelli che si è mangiato lui nel primo tempo non può definirsi tale. Distratto e svogliato, poi, nel secondo tempo quando viene beccato un paio di volte in fuorigioco. Il bello è che se la prende pure col guardalinee….

Belotti 5 – Il Gallo ne becca poche. Ha una palla gol solo a tu per tu con Skorupski ma la spreca poco dopo che Maccarone ha insaccato il gol del vantaggio. Dal 68’ Maxi Lopez 5 - Il giocatore più osannato dai furiosi tifosi del Toro non vede mai la porta.

All. Ventura 5 – Il pubblico non lo aiuta perché di fatto lo costringe a fare a meno della sua miglior punta: Quagliarella. Il Toro però ha poche idee ed i fischi costanti dello stadio minano anche le poche sicurezze dei suoi uomini. Non si capisce perché cerchi il gol su angoli manovrati invece di cercare direttamente la testa di Glik visto che l’Empoli è la squadra che ha subito più gol di testa di tutta la Serie A. Terza sconfitta consecutiva per i granata: un incubo.

 

EMPOLI

Skorupski 7 – Nega il pari a Belotti poco dopo il vantaggio di BigMac e smanaccia via dallo specchio il quasi autogol di Barba nella ripresa. Decisivo.

Laurini 7 – Gioca una partita super attenta sia su Molinaro che su Bruno Peres. In crescendo.

Costa 5,5 - Sta alto come il resto della difesa azzurra e soffre le palle alte più che le azioni uno contro uno.

Barba 5,5 - Ammonito nella ripresa, fatica quando il Toro gioca palloni alti, proprio come Costa. Sfiora l’autogol a 10’ dalla fine.

Mario Rui 6,5 – Spinge più di Laurini ma ha più amnesie dietro. Scheggia una traversa nel primo tempo.

Zielisnki 7 - Scalda i guantoni di Padelli al termine del primo tempo. Gioca sul velluto.

Paredes 7 – Tra le mille ‘distrazioni’ di Walter Sabatini in sede di mercato nessuno ha ancora citato Paredes. Gioca una partita da veterano davanti alla difesa, facendo sia legna che regalando belle giocate palla al piede.

Buchel 6 – Scambia bene con il resto dei centrocampisti azzurri ma si accende a intermittenza. Dal 51’ Croce 6,5 – Dà ossigeno e dinamismo alla mediana azzurra.

Saponara 6,5 – Ma quanto è intelligente questo giocatore? Gazzi nel primo tempo lo costringe ad allargarsi e lui fa venire qualche grattacapo a Maksimovic. Nella ripresa gode di più libertà anche se si mangia la rete del 2-0 solo contro Padelli.

Livaja 4,5 – Nervoso e sconclusionato. Agisce lontanissimo dalla porta di Padelli e non azzecca un tocco che sia uno. Giampaolo gli concede i primi 5’ della ripresa, ma il cambio è inevitabile. Sopravvalutato? Dal 51’ Pucciarelli 6,5 - Mette subito lo zampino sul gol del vantaggio. Attivo, bravo e fortunato.

Maccarone 6,5 - Intorno al ventesimo fa le prove generali per il gol che arriva nella ripresa dopo un rimpallo Pucciarelli-Gazzi. Dall 85’ Piu s.v.

All. Giampaolo 7,5 – Gode di uno dei centrocampo tra i più tecnici della Serie A. La crescita di Paredes è esponenziale, così come quella di Zielinski e Buchel, mentre Croce è un dodicesimo uomo perfetto, suo malgrado (visto l’infortunio). Big Mac, poi, è in super forma ed al giro di boa l’Empoli si trova a trenta punti, davanti a Milan e Lazio. Mica male.

 

Arbitro: Andrea Gervasoni 7 – Il match non è dei più semplici come dimostrano tutti i gialli (tutti giusti) estratti dal direttore di gara. Mantiene un metro di giudizio costante e decide bene sull’unico episodio da moviola della gara: un mani dell’Empoli in area, ma Costa ha il braccio totalmente aderente al corpo. Promosso.

 

TABELLINO

TORINO-EMPOLI 0-1

TORINO (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Bruno Peres, Benassi (dall’ 81’ Vives), Gazzi, Baselli, Molinaro (dal 59’ Zappacosta); Martinez, Belotti (dal 68’ Maxi Lopez). A disp. Castellazzi, Ichazo, Bovo, Jansson, Vives, Gaston Silva, Prcic, Avelar, Quagliarella. All. Ventura

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Costa, Barba, Mario Rui; Zielisnki, Paredes, Buchel (dal 51’ Croce); Saponara; Livaja (dal 51’ Pucciarelli), Maccarone (dall’ 85’ Piu). A disp. Pugliesi, Pelagotti; Zambelli, Bittante, Maiello, Diousse, Pucciarelli, Cosic, Camporese, Krunic. All. Giampaolo.

Arbitro: Gervasoni di Mantova

Marcatori: 55’ Maccarone (E)

Ammoniti: 20’ Molinaro (T), 26’ Buchel (E), Livaja (E), 35’ Belotti (T), 47’ Maccarone (E), 62’ Barba (E), 66’ Paredes (E), 89’ Zappacosta (T), 93’ Laurini (E)

Espulsi:




Commenta con Facebook