• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Sampdoria > Sampdoria, Montella: "Eder insostituibile. Vorrei tenere Soriano"

Sampdoria, Montella: "Eder insostituibile. Vorrei tenere Soriano"

L'allenatore blucerchiato: "Per lo Scudetto è corsa a 4 senza Roma"


Vincenzo Montella ©Getty Images

08/01/2016 12:25

CALCIOMERCATO SERIE A INTERVISTA VINCENZO MONTELLA A LA REPUBBLICA / GENOVA - L'edizione odierna de 'La Repubblica' propone una lunga intervista all'allenatore della Sampdoria Vincenzo Montella. Calciomercato.it vi propone i passaggi salienti sulle ultime news di calciomercato Serie A.

IL SOGNO SAMPDORIA - "La Samp è piccola, ma in forte crescita. Bisogna volare alto. Credere in quello che si fa e si vuole ottenere. Idolo dopo il derby? I tifosi mi volevano già bene prima, quello è stato la sublimazione del rapporto: un'impresa emozionante, sofferta, meritata. Una gioia che ti porti dentro a lungo, ma che devi saper gestire".

CASSANO - "Non ho meriti nei suoi confronti, lo ha detto lui, ha perso 10 chili. Grasso come prima, non lo farei giocare nemmeno io. Si è rimesso in gioco, vorrebbe tornare in nazionale e per me è una manna. Il problema è di Conte. Come uomo è maturato, da quando ci sono io, mai una 'cassanata'. Ogni tanto deve essere se stesso. Quando va fuori giri, in campo sono dolori per gli avversari".

SORIANO ED EDER - "Eder è insostituibile, 11 gol in 16 partite, fiuto della rete e lavoro sporco. Nessuno fa le due fasi come lui. Prenderlo sarebbe un affare, l’affare più grande lo facciamo noi se non lo vendiamo. Soriano può crescere ancora molto. Vorrei tenermelo stretto".

CALCIOMERCATO - "Il presidente Ferrero mi ha dato garanzie, usciremo rafforzati. A volte a gennaio si peggiora. Mi accontenterei di rimanere come siamo e non sbagliare uno o due acquisti".

I DELLA VALLE, LA FIORENTINA E LO SCUDETTO - "Con loro rapporto eccezionale, mi spiace sia finito male. Vorrei potermi chiarire, non sono mai riuscito a parlare né con Diego, né con Andrea, spero un giorno mi diano la possibilità. La Fiorentina deve credere nello Scudetto. E' una lotta a quattro, Juve, Inter, Napoli e Fiorentina. La Roma no, prende troppi gol. La Juventus è la favorita".




Commenta con Facebook