• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Roma-Milan, una crisi senza fine: all''Olimpico' ultima chiamata senza appello

Roma-Milan, una crisi senza fine: all''Olimpico' ultima chiamata senza appello

La stagione sembra compromessa. Garcia e Mihajlovic rischiano seriamente l'esonero


Mihajlovic-Garcia © Getty Images
Martin Sartorio ( Twitter: @SartorioMartin)

07/01/2016 14:00

ROMA MILAN MERCATO PANCHINE A RISCHIO ULTIMA SFIDA/ ROMA - Inizia male il 2016 per Milan e Roma. Il campionato - tornato in campo il sei gennaio per il diciottesimo turno - ha visto i rossoneri perdere in casa contro il Bologna. La squadra di Sinisa Mihajlovic è stata battuta dall'ex Roberto Donadoni, dopo diverse occasioni sprecate, dalla rete di Giaccherini ed è uscita tra i fischi di 'San Siro'. Fischi evitati dai giallorossi solo perché impegnati fuori casa. Al 'Bentegodi' di Verona, Manolas e compagni non sono andati oltre il pareggio contro il Chievo, dopo essere stati in vantaggio di due reti. Un risultato che sa di sconfitta, viste le vittorie delle grandi, InterFiorentinaNapoli e JuventusNella calza della Befana, quindi, solo carbone per Milan e Roma, che il calendario sabato pone di fronte, in una sfida che sa quasi di ultima spiaggia con Garcia e Mihajlovic che rischiano l'esonero. Gli obiettivi scudetto per i giallorossi e Champions League per i rossoneri si allontanano sempre di più e a pagare, come sempre accade, in caso di ulteriore passo falso fra due giorni potrebbe essere l'allenatore.

 

MIHAJLOVIC-GARCIA, LA PANCHINA TRABALLA: TUTTI I NOMI DEI POSSIBILI SUCCESSORI

La sfida di sabato prossimo all''Olimpico' - come detto - ha il sapore di ultima spiaggia per Sinisa Mihajlovic e Rudi Garcia. I due tecnici sono finiti sulla graticola ormai da tempo, ma il successo di fine anno, contro Frosinone e Genoa, ha permesso loro di poter mangiare il panettone. Con i passi falsi di ieri, però, tutto è tornato come prima. In estate il calciomercato Milan e il calciomercato Roma hanno fornito ad entrambi una rosa più competitiva rispetto alla passata stagione, ma i risultati non stanno arrivando. Mihajlovic, che comunque ha già fatto più punti di Inzaghi nel girone di andata, potrebbe pagare i rapporti non proprio idilliaci con il presidente Silvio Berlusconi. I tifosi rossoneri danno poche colpe al serbo. Ieri, infatti, nel mirino della curva sono finiti soprattutto Galliani, il capitano Montolivo e i due esterni Honda e Cerci. Discorso diverso, invece, per Rudi Garcia, abbandonato anche dai suoi sostenitori, che non gli perdonano nulla e che lo hanno contestato anche dopo la vittoria contro il Genoa. E' inevitabile, quindi, che Milan e Roma tornino a pensare ai sostituti del serbo e del francese.

I nomi dei possibili successori sono davvero tanti e molti di questi piacciono ad entrambe le dirigenze. Non è un segreto, che il nome preferito in casa romanista sia quello di Antonio Conte. L'attuale ct della Nazionale è anche in cima alla lista dei rossoneri. Un nome, quello dell'ex juventino, però, buono solo per la prossima stagione. Così come quello di Emery, che piace alla dirigenza americana e di Eusebio Di Francesco. Il tecnico del Sassuolo, che tanto bene sta facendo in questa stagione, stuzzica entrambe. Tutti questi tecnici, però, potrebbero entrare in gioco solo da giugno e proprio per questo i rumors di questi giorni portano anche ad altri allenatori, che sono attualmente liberi come Marcello Lippi, che al Milan potrebbe essere coadiuvato da Cristian Brocchi e Cesare Prandelli. Su Mihajlovic c'è poi anche l'ombra di Luciano Spalletti, che risulta in prima fila anche per il dopo Garcia. Tanti nomi per un futuro già scritto. Salvo clamorosi colpi di scena le avventure dei due tecnici sembrano proprio al capolinea.

MILAN-ROMA, SINERGIA SUL MERCATO: DOPO ROMAGNOLI E' LA VOLTA DI EL SHAARAWY

Nell'ultimo calciomercato estivo Milan e Roma hanno portato al termine affari importanti. Romagnoli e Bertolacci, entrambi di proprietà dei giallorossi, sono sbarcati a Milanello per un esborso complessivo di ben 45 milioni di euro. Quest'inverno il nome che ha riportato le due società ad incrociarsi è quello di El Shaarawy. Il ‘Faraone’, di ritorno dal prestito al Monaco, che ha deciso di non riscattarlo, piace parecchio a Sabatini e potrebbe presto arrivare nella Capitale. I rossoneri chiedono non meno di 14 milioni di euro, cifra che la Roma potrebbe decidere di pagare per affidare a Garcia (o al suo possibile successore) un nuovo esterno dopo la partenza di Iturbe. Ai giallorossi piace anche Perotti, nome accostato in passato al Milan. Il passaggio dell’argentino nel club capitolino interessa comunque ai rossoneri visto che potrebbe facilitare l’approdo al Genoa di Cerci, che in cuor suo aspetta una chiamata proprio dalla Roma. Una chiamata, al momento, difficile da ipotizzare. Tra mercato e panchine traballanti, Milan e Roma sembrano davvero accomunati dallo stesso destino.




Commenta con Facebook